Arriva l’accordo prematrimoniale per gli animali domestici


Siamo stati abituati a sentirne parlare nei film americani o tra i rotocalchi di gossip nella sezione matrimoni multimilionari, ma ora l’accordo prematrimoniale acquista un significato in più, grazie al nuovo servizio legale di AIDAA (Associazione Italiana per la Difesa di Animali e Ambiente) riservato alle coppie che intendono sposarsi o andare a convivere e che posseggono animali in condivisione. L’accordo prematrimoniale riservato alla gestione condivisa dei propri animali di famiglia viene proposto dall’associazione italiana difesa animali ed ambiente nel quadro delle iniziative di tutela degli animali domestici. In un mondo in cui ci sono sempre più divorzi è bene pensare alle conseguenze anche sui nostri amici a quattro zampe.

Nei primi dieci mesi del 2010 sono state 2.300 le famiglie e le coppie di fatto che si sono rivolte ad AIDAA per avere consulenze in relazione alla gestione futura degli animali di casa in caso di separazione o divorzio della coppia. Per quanto riguarda le coppie regolarmente sposate la questione degli animali di casa può essere affrontata anche in sede di separazione legale, diversa la questione delle coppie di fatto che possiedono animali la cui separazione spesso porta a delle conflittualità accese in merito alla gestione degli animali di casa e non sono mancati casi di vero e proprio rapimento degli animali, anche se molto spesso l’animale viene utilizzato come mezzo di ricatto da parte della parte più forte della coppia rispetto all’altra persona. Le 2.300 richieste di consulenza hanno riguardato in 1.342 casi i cani di casa, in altri 540 casi i gatti di casa, in 222 casi gli animali che erano oggetto del contenzioso e della richiesta di consulenza e di successiva conciliazione erano più di uno, le rimanenti richieste di consulenza e conciliazioni hanno riguardato gli altri animali di casa tra cui furetti, pappagalli e pesci tropicali. Da qui l’idea di offrire un nuovo servizio di natura preventiva.

La coppia che decide di convivere, o di sposarsi, ma anche le coppie di fatto o sposate gia esistenti possono a partire dal prossimo 15 novembre rivolgersi allo sportello online di AIDAA sportelloanimali@libero.it, e chiedere di accedere al servizio di accordo prematrimoniale o precoppia per la gestione presente e futura degli animali domestici della famiglia. Le coppie saranno assistite da un legale AIDAA nella stesura di un vero e proprio accordo sulla gestione degli animali di casa sia nella vita di famiglia sia in caso di separazione o rottura della convivenza della coppia.

L’accordo prematrimoniale per gli animali di casa diventa di fatto un vero e proprio contratto che ha valore di scrittura privata e può essere fatto valere in sede legale in caso di separazione o di non rispetto dei termini in esso contenuto.

“Abbiamo voluto puntare a questo nuovo servizio perché ogni anno sono diverse migliaia le coppie che dividendosi hanno problemi nella gestione comune o separata degli animali di casa- ha detto Lorenzo Croce presidente di AIDAA- e se per le coppie legalmente sposate i propri diritti si possono far valere in sede di separazione diversa è la questione per le coppie di fatto da qui la nascita di questo nuovo servizio legale di AIDAA che avrà un costo di realizzazione minimo e che garantirà però serenità nella gestione presente e futura degli animali domestici con regole specifiche e condivise e di fatto è un serio aiuto alla riduzione della sofferenza degli animali stessi e anche delle coppie nel malaugurato caso che la loro storia finisca, e molto spesso quando finisce male gli animali di casa sono i primi a farne le spese”.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Arriva l’accordo prematrimoniale per gli animali domestici

  1. Lorenzo Croce e la sua AIDAA sono mitici, io sono riuscita a sistemare la situazione con il mio ex convivente ed ora siamo tutti contenti noi due e i nostri quattro gatti neri che vivono insieme e che sono un motivo per noi per non litigare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *