Con chi vuoi che si sposi la Befana? Con Babbo Natale. Parola di Andrea Vitali


Ogni giorno su questo blog vi parlo di matrimoni, nozze e dintorni di persone famose e non, ma oggi la coppia di cui voglio raccontarvi è davvero speciale. Si tratta dei protagonisti dell’ultimo romanzo di Andrea Vitali, scrittore comasco che da medico di paese ha da qualche anno sconvolto lo scenario letterario italiano riscuotendo un successo dopo l’altro con storie di persone della porta accanto, appartenenti al passato di ciascuno di noi, alla storia personale di milioni di italiani fatta di tradizioni, dialetti, profumi e sapori a volte perduti ma ancora celati in tanti ricordi.
Come fu che Babbo Natale sposò la Befana edito da Mondadori Electa è un racconto per tutte le età che si legge tutto d’un fiato e che, come negli altri libri di Vitali, lascia nel cuore del lettore una sensazione di divertito e rassicurato tepore fatto di buoni sentimenti e di piacevoli pensieri.
Di libri sul Natale se ne sono scritti e se ne scrivono tanti ogni anno, ma questo sorprende per il suo genuino e al tempo stesso ingenuo modo di raccontare una delle più grandi favole di tutti i tempi a cui tutti per anni abbiamo creduto, inebriati del suo rassicurante calore e dalle sue fantastiche declinazioni. Indulgendo spesso anche da grandi a questo fantasioso oblio.

Non è certo questo lo spazio più consono per recensirvi il libro. Quello che voglio fare è raccontarvi l’apice della storia di Vitali, che ha come chiusura quella di uno strano ma al tempo stesso forse naturale matrimonio tra Babbo Natale e la Befana: due personaggi che hanno albergato e albergano la fantasia di ciascun bambino, con la magia di quell’uomo robusto e dal volto paffutello, incorniciato da una barba candita e dal rossore sano di chi ha un cuore d’oro, e da quel fascino tutto enigmatico di quella donna non certo bella e dai miseri abiti.
Che matrimonio strano eppure così normale per certi versi. Chi meglio di loro due potrebbe unirsi a giuste nozze se non loro che pensano ai bambini di tutto il mondo e che si prodigano in una notte all’anno ciascuno per portar doni, chi su di una slitta trainata da meravigliose renne e chi a cavalcioni di una vecchia scopa?
Eppure lui così pasciuto e benestante con quella divisa tutta pelliccia e bottoni d’oro proprio con una befana così, ricoperta di stracci e dalla vistosa ricrescita?
Del resto tutti i matrimoni fanno sognare e questo ancor più degli altri.
Che ce ne importa se poi tra le righe scopriamo che lui è in fin dei conti un uomo misterioso e lei una donna delle pulizie?
La magia del Natale resta nei nostri cuori, riportandoci d’un tratto a quando eravamo bambini, e la mente va oltre a quelle ultime righe scritte da Vitali per immaginare come Babbo Natale e la Befana incominceranno questa strana vita a due fatta d’amore e magia.
Un’incantevole strenna natalizia per chi vuole tornar bambino, per chi ama le storie semplici ma dai buoni sentimenti, e perchè no per chi sta per sposarsi: perchè in fin dei conti questi fiori d’arancio sotto la neve saranno l’augurio migliore per voi a un passo dall’altare.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *