Crudelia De Mon si pente e gira per la città in abito da sposa e pelliccia ecologica

0096md

Qualche giorno fa nel cuore di Milano i cittadini intenti a fare acquisti per le ultime occasioni in fatto di saldi sono stati sorpresi da una curiosa presenza che certo non li ha lasciati indifferenti: a passeggiare per le vie del centro infatti una sposa diversa, anzi a ben vedere una Crudelia De Mon in una veste nuova e alquanto curiosa.
Sì perché sotto la Galleria e davanti al Duomo la celebre “cattiva”, resa immortale sullo schermo dal capolavoro Disney La carica dei 101, ha mostrato a tutti che si può cambiare e diventare buoni, soprattutto nel 2014, dicendo addio alle pellicce e amando gli animali.

Complici le temperature invernali però ecco che la cattiva, che di quei 101 dalmata voleva farne una giacca bianca e nera, ora veste pellicce sì, ma ecologiche. Una vera notizia!

E’ stata quindi una Crudelia De Mon naturalista, attenta all’ecologia e al rispetto di tutti gli animali da pelliccia, 100% cruelty free, vegetale e naturale non solo nei capi di abbigliamento in pelliccia sintetica ma anche attenta a un make up e cosmetici total green, ai guinzagli in eco pelle, sino alle acconciature in fibre naturali.

Dalla mente creativa dello stilista Roberto De Palo, che ha realizzato l’abito e pensato a questa importante iniziativa, insieme a tanti brand attenti all’ecologia e alla tutela degli animali, ecco che Crudelia De Mon ma non solo, tutte le spose invernali, possono dire addio alle pellicce, riscaldandosi con capispalla eleganti e morbidissimi che però non fanno male a nessuno.
Una bella iniziativa che speriamo abbia toccato i cuori di tanti milanesi che sempre più dicono basta alle pellicce.

Credit foto: Michele Dell’Utri

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Crudelia De Mon si pente e gira per la città in abito da sposa e pelliccia ecologica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *