Il matrimonio si veste di glamour a Villa Frua: a Stresa il wedding a cinque stelle

Una serata all’insegna dell’eleganza e della classe in perfetto stile glamour quella che sabato 25 ottobre si terrà nella suggestiva cornice di Villa Frua sul Lago Maggiore.
Ad andare in scena sarà per l’esattezza “Glamour & Wedding“, un esclusivo evento ideato e organizzato dall’Arch. Elisa Ferrari Frua, di Villa Frua, e dalla Dott.ssa Erika Crespi di Luxury Event,.

A partire dalle ore 19 Villa Frua aprirà le porte alle tante coppie di futuri sposi, oltre che agli peratori del mondo wedding, moda e design per mostrare il meglio di sé e di tante aziende partner per organizzare un matrimonio da sogno, avvalendosi della partecipazione dei migliori professionisti e brand del settore.
Tra le bellissime sale della villa gli ospiti potranno scoprire le eleganti proposte per la sposa presentate da Antonio Riva, celebre stilista di abiti da sposa e cerimonia, firma di tanti capi indossati dalle star per il giorno del sì, non ultima la novella sposa Michelle Hunziker. Continua a leggere

Domenica a Milano le novità Carlo Pignatelli: al Westin Palace va di scena il matrimonio

 

E’ ormai diventato un appuntamento fisso quello che vede come ogni anno sfilare sulla passerella milanese del Westin Palace, l’albergo di lusso di Piazza della Repubblica, la collezione sposa e sposo firmata da Carlo Pignatelli e organizzata dalla sua boutique meneghina. Anche quest’anno, come nella passata edizione, l’hotel cinque stelle regalerà a centinaia di coppie di futuri sposi la possibilità di trascorrere un meraviglioso pomeriggio in una cornice suggestiva grazie alla sfilata organizzata da Gilda Gulli, store manager dello show room Carlo Pignatelli a Milano, insieme a tanti nomi d’eccellenza del settore wedding. Continua a leggere

Monza come Versailles con il Wedding Reale: questo week end il meglio per il giorno del sì

E’ uno dei gioielli della nostra architettura, fiore all’occhiello per i monzesi e non solo, che per tanto, troppo tempo, non hanno potuto viverne appieno gli spazi. Ora, dopo anni di restauri che l’hanno portata agli antichi splendori, la Villa Reale di Monza apre le sue porte ai tanti visitatori che vogliono scoprirla. Già inaugurata il mese scorso con la possibilità di visite guidate al suo interno e l’apertura di un ristorante Le cucine di Villa Reale e di un lounge bar, la location ora sapientemente gestita da Gli eventi di Villa Reale, dà il via anche ad una serie di iniziative da non perdere, prima tra tutte, quella di questo week end dall’evocativo nome Wedding Reale. Continua a leggere

L’arte va a nozze con le opere di Marcello Manca: l’ultimo trend è regalarsi un quadro

Il bello del mio lavoro è il fatto di poter conoscere ogni giorno persone e storie sempre nuove. A volte rincorri un’intervista per mesi, altre vai preparata all’appuntamento con una celebrità o altre ancora incroci sulla tua strada, quasi inciampandoci per sbaglio, persone che ti colpiscono sin da subito per quello che fanno o soprattutto per quello che hanno da raccontare.
L’ultimo episodio di questo tipo mi è capitato qualche settimana fa, una mattina come tante altre, andando a bere il caffè nella solita caffetteria di tutti i giorni.
Con il croissant da una parte e la tazzina dall’altra osservavo i tanti volti di persone che ogni mattina si riversano alla pasticceria Graziano di Milano, immancabile tappa per iniziare bene la giornata. Poi però d’un tratto l’occhio è caduto su di un quadro che non avevo mai visto con attenzione, attaccato sulla parete di fronte al bancone. Sulla tela il ritratto di quattro persone, così somiglianti ai proprietari del locale da sembrar veri, quasi uscissero dalla tela, in posa come li vedo ogni mattina, con il sorriso sulle labbra e la macchina del caffè alle loro spalle. L’ho osservata per diversi minuti cercando di capire se si trattasse di un magnifico ritratto del tutto somigliante all’originale o di una fotografia in bianco e nero. Poi chiedendo informazioni in merito ho scoperto che si trattava di un elegante e stupefacente mix di arte e fotografia ad opera di un artista di nome Marcello Manca.
La curiosità era troppa e così l’ho contattato per conoscerlo e farmi dire tutti i segreti di questo nuovo modo di fare arte o forse di fare fotografia. Continua a leggere

Orticolario 2014: un appuntamento fisso che non smette di sorprendere

Immagine 1 di 15

Io e Daniela Di Matteo di Fiori e Foglie

Ogni anno lo si aspetta, assaporando già quell’allure e quell’atmosfera unica che solo Orticolario sa regalare ai suoi visitatori. Sarà la sconfinata distesa di espositori con fiori e piante rare, la magnificenza di Villa Erba nel bel mezzo del verde prato ai margini del lago, o forse quella frenesia nei suoi visitatori in coda sin dalle prime ore dell’alba; resta il fatto che anche quest’anno Orticolario ha vinto la scommessa, attirando migliaia di persone tra esperti dal pollice verde, curiosi, bambini, giornalisti accorsi per scoprirne i segreti.
Alle prime ore di venerdì mi sono recata puntuale come ogni anno a scoprire per voi le curiosità e le novità proposte da questo evento a pochi km da Como. Insieme a me, un’amica e una collega, Daniela Di Matteo, penna del blog di Tgcom24, Fiori e Foglie, nonché mia compagna di avventura nell’organizzazione di un altro evento verde pensato da noi due, Ortochic.

“Il giardino è un viaggio… Da preparare, da vivere, da godere intensamente, passo dopo passo… Per scoprire nuove emozioni e riappropriarsi del proprio tempo”, ha dichiarato Moritz Mantero, vera anima della manifestazione. E infatti visitare Orticolario è un vero e proprio viaggio nel mondo del verde, dei fiori, tra emozioni e sensi. Se tutto questo è valso nelle precedenti edizioni, ancora di più nell’ultima che ha registrato un successo senza precedenti. Continua a leggere

Spose che diventano bellissime sirene nella mostra fotografica di Monica Licini

Spose come fantastiche sirene che affiorano dall’acqua in tutta la loro bellezza e leggerezza: sono queste le immagini realizzate dalla bravissima Monica Licini, regista e fotografa che dal 2010 ha fondato “La bottega della fotografia“.
Dal 6 al 13 ottobre sarà possibile vedere dal vivo questi immaginifici scatti presso il Credito Cooperativo di Inzago in una mostra fotografica dal titolo appunto “Sirene“.
Monica spiega così la rassegna: “Nasce dalla voglia di esprimere la mia creatività… mi piaceva l’idea di immortalare i movimenti degli abiti, dei capelli sott’acqua, che danno un senso di tranquillità, creando nuovi colori e nuove forme.”
E cos’hanno in comune le spose e queste figure fantastiche che hanno popolato i sogni di ogni bambina? “Musa sia la sposa che la sirena indossano abiti voluttuosi, che prendono mille sfumature a seconda del movimento, è questo che me le ha fatte accostare”.
Immagini di spose insomma che si abbandonano a sé stesse, all’acqua e ai loro sogni, diventando donne leggere, leggiadre, abbandonate al loro amore.

Nasce Just2, l’agenzia di wedding planner che risponde al dibattito italiano sui matrimoni gay

Qualche giorno fa a Milano è stata presentata una grande novità nel campo dell’organizzazione dei matrimoni. Sì un’altra agenzia di wedding planning, ma non iniziate a sbuffare in preda alla noia per i troppi nomi che ormai circolano nel settore. Questa volta a fare notizia è il fatto che l’agenzia presentata è bensì la prima a organizzare nozze gay.
In un’Italia in cui il dibattito sui matrimoni omosessuali è ancora apertissimo la Just2 è andata contro tutti, annunciando la sua nascita e lo ha fatto in grande stile, con un evento di classe con un ospite d’eccezione, Ornella Vanoni.

Con una breve esibizione dal vivo e la lettura della poesia di Wystan Hugh Auden ‘La verità, vi prego, sull’amore’, la cantante ha battezzato l’agenzia di wedding planning per coppie omosessuali , che ha aperto da poche settimane a Milano.


La cantante ha presenziato all’evento perché amica di Franco Bosisio, fondatore insieme a Dedi Salmeri dell’agenzia.
Loro due renderanno il giorno delle nozze il più emozionanti possibili, realizzando il sogno di una coppia che al momento può solamente scambiarsi una ‘promessa d’amore’ simbolica, circondata tra le persone care. Continua a leggere