Abito da sposa non più uno ma due: un trend ormai per tutte, ma lanciato dalle star come Cristina De Pin

Lanciata ormai dalle celebrities straniere e nostrane la moda di indossare due abiti da sposa per il giorno delle nozze è ormai diffusa anche tra le ragazze comuni che scelgono modelli per lo più da favola e magari un po’ più accollati per la cerimonia per poi cambiarsi durante il ricevimento sfoggiando mise da red carpet.
Quest’anno sono tantissimi gli atelier che si sono infatti sentiti fare questa richiesta dalle future sposine, frutto di un trend che ormai per le star è d’uso comune.
Quello che da sempre è stato definito l’abito per un solo giorno nella vita (si spera) diventa ora per mezza giornata, con sommo piacere degli stilisti e forse un po’ meno del portafoglio.
Ma del resto tutti sognano nozze da Mille e una notte, matrimoni da favola come quelli delle donne dello spettacolo come Belen Rodriguez, Elisabetta Canalis e Cristina De Pin.
Ecco proprio a lei, la bellissima modella e attrice fiorentina al timone dell’ormai celebre programma tv Tacco 12, abbiamo chiesto i segreti della sua scelta dell’abito da sposa: non uno ma ben due vestiti da sogno per le sue nozze uniche con il calciatore Riccardo Montolivo.
Ecco quindi, a distanza quasi di un anno, i magnifici scatti realizzati da Diego Taroni, il fotografo che ha immortalato il giorno del sì dei due sposi, per la seconda prova d’abito di Cristina nell’Atelier di Roberto Cavalli a Milano.

 

Come mai Cristina hai scelto di indossare due abiti?
Quello della cerimonia aveva uno stile più sobrio e principesco, invece quello che ho indossato dopo il taglio della torta più sexy e mi permetteva anche di muovermi con più disinvoltura durante i festeggiamenti… quindi ho optato per queste due scelte perché mi piaceva l’idea di sentirmi un po’ come una principessa, per cerimonia e ricevimento, e poi donna sensuale per il party.

Come li hai scelti?
In verità è stato molto facile e il mio abito un sogno diventato realtà. Io amo Roberto Cavalli sia come stilista che come persona e il fatto che lui abbia disegnato apposta per me il mio abito da sposa è stato come un sogno nel sogno; oltre tutto sapeva già i miei gusti ed il mio stile. E’ stato semplice e veloce crearlo ad hoc quindi. Poi per i dettagli le mie wedding planner Alice e Paola della Dreamsteam Event mi hanno aiutato e consigliato molto.

Che scarpe hai indossato? E i gioielli?
Le scarpe ( tacco 12 naturalmente :-)) di Roberto Cavalli erano in raso dello stesso colore del vestito e i bellissimi gioielli invece di Damiani che ho cambiato per ogni abito.

 

Chi ha curato il tuo trucco?
Fabio Lococo Makeup Artist.

Che cosa provi oggi a rivedere le foto del tuo giorno del sì a distanza quasi di un anno ormai?
Rivivo quelle emozioni dell’ultima prova abito in Atelier Cavalli come se fosse quel giorno. Mi ricordo che oltre a me erano tutti emozionati, le mie wedding planner, lo stilista, le sarte… Non vedevo l’ora arrivasse il 22 maggio.

Credit foto: Photo 27

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *