La Bridal Week conquista Barcellona: per Pronovias tante celebrities, abiti da sogno e persino gli angeli di Victoria’s Secret

Si spegneranno domani i riflettori sulla 27esima edizione della Barcelona Bridal Fashion Week, un appuntamento ormai imperdibile per buyer provenienti da tutto il mondo, giornalisti, blogger e influencer che dalle passerelle spagnole scoprono le nuove tendenze in fatto di abiti da sposa e da cerimonia. Un’edizione annunciata come eccezionale e che sembra proprio aver convinto tutti per il ricco calendario di sfilate, la presentazione di oltre 300 brand del settore, il 65% dei quali internazionali.

Ad aprire la kermesse ci ha pensato l’amatissimo brand Rosa Clará, per poi passare il testimone sulla passerelle a nomi come St. Patrick Studio, Jesús Peiró, Cristina Tamborero, Sophie et voilà Collection, YolanCris, Isabel Sanchís, Inmaculada García, Ángel Sánchez, Marylise & Rembo Styling, Isabel Zapardiez, Ana Torres, Raimon Bundó (che festeggia in questa occasione il suo 50° anniversario), Jordi Dalmau e Matilde Cano, Marco & María, Galia Lahav, Cymbeline, Ramón Sanjurjo, Carla Ruiz, Sonia Peña fino ad arrivare a Morilee Madeline Gardner e Demetrios, due aziende nordamericane anch’esse al loro debutto alla BBFW. A chiudere la manifestazione il vero e proprio show, attesissimo da tutti, di Pronovias, che ieri sera ha incantato i presenti e tutti coloro che hanno potuto in streaming essere spettatori di una collezione romantica e da sogno. Continua a leggere

Un “Ti amo” che viaggia nel futuro: le capsule del tempo di Antonio Spanedda

Abbiamo imparato a conoscere le “capsule del tempo”, queste sconosciute, grazie per lo più ai film di Hollywood. Ricordo quello di Nicolas Cage che profetizzava un futuro incerto e oscuro.
Personalmente hanno sempre destato un grande interesse perché si tratta di un vero testamento di emozioni, sentimenti e fatti, oltre che di una testimonianza emozionante a un qualcuno che un giorno scoprirà sul suo cammino quel pezzo di passato arrivato da lontano.
Ecco da qui l’idea di Antonio Spanedda, il fondatore del progetto IOTIAMO, insieme all’associazione culturale ACC (Associazione Culturale Creativa), che ha realizzato “la Capsula del Tempo” per coloro che desiderano viaggiare nel futuro, diventando attori protagonisti oltre che futuri spettatori. Oggetto di queste capsule i sentimenti. Continua a leggere