Week end d’autunno: i luoghi più suggestivi per ammirare il folliage ( e non solo) in Italia


L’autunno è ormai arrivato a tutti gli effetti e i suoi colori hanno tinto i boschi (e anche le città) d’Italia. Da ottobre a novembre è infatti possibile ammirare paesaggi unici grazie ad una tavolozza variopinta di cui la natura fa tesoro, pronta ad emozionarci.
Ma dove vedere e vivere quello che ormai è noto a tutti come “foliage”? Lo spettacolo unico delle foglie che si tingono di giallo, rosso e arancio e che, staccate dai rami, scendono sulla terra, regalando tappeti di una magia senza pari? Ecco qui 5 luoghi da non perdere per vivere in prima persona l’autunno in Italia, dove emozionarsi e dove scattare incredibili fotografie.

Il treno del Foliage

Fino al 15 novembre è possibile vivere in maniera speciale questa stagione a bordo del Treno del Foliage. Un percorso che collega l’Italia alla Svizzera attraverso la ferrovia storica della Vigezzina-Centovalli (premiata dalla Lonely Planet tra le 10 ferrovie più belle del mondo). Si tratta infatti di 52 chilometri, 83 ponti e 31 gallerie percorse in poco meno di due ore. I capolinea: Domodossola e Locarno. Nel mezzo il paesaggio mozzafiato della Val d’Ossola, la Valle Vigezzo e le Centovalli con vedute mozzafiato, panorami spettacolari e scorci suggestivi sull’alto Piemonte e il Canton Ticino “infiammati” dai più bei colori dell’autunno.

L’Oasi Zegna

L’Oasi Zegna è nata nel 1993 dall’idea di Ermenegildo Zegna, imprenditore e filantropo che a partire dagli anni Trenta finanziò e realizzò un’imponente opera di valorizzazione sociale e ambientale sulle montagne di Trivero, nel Biellese.
Fino a metà novembre è possibile vivere un’esperienza unica all’interno del Parco. Betulle, abeti, faggi e larici sono le piante che si possono ammirare nel Bosco del Sorriso in Valsessera, il percorso nel bosco più famoso e apprezzato dell’Oasi da adulti e bambini.

In Val d’Orcia al Monteverdi

Nel cuore della Val D’Orcia c’è un luogo d’incanto, il Monteverdi resort, che si trova all’interno del borgo medievale di Castiglioncello. Qui, in una location unica per bellezza e panorama, l’autunno ha il sapore delle cose buone della terra e si vive sulle note di una melodia che fa bene all’anima.
Qui si vive la Toscana della tradizione, quella Toscana che in autunno ha ancora più fascino. Il programma enogastronomico di ottobre propone degustazioni che emozionano con i vini dell’azienda agricola Poliziano, in occasione del suo sessantesimo anniversario.

In Val Brembana da Ferdy

E’ una destinazione amata da tutti, grandi, piccoli, amanti della buona cucina, appassionati di formaggi, esperti di vini, amanti delle gite fuori porta come degli animali. L’Agriturismo Ferdy anno dopo anno è sempre più amato dagli italiani e non solo. Il motivo è la passione, la dedizione e la cura che Ferdy, Nicolò, Nicole, Alice e tutti gli altri mettono nel fare quello che a tutti gli effetti è un sogno divenuto una splendida realtà. Una realtà che cresce di settimana in settimana con progetti nuovi che vanno dalla cucina sempre più curata, alla produzione di formaggi di altissima qualità, al cheese testing, alla carne che arriva direttamente a casa, fino al panettone che quest’anno debutta sulle tavole degli italiani ed è pronto a conquistarli con il suo inconfondibile profumo di pino.
Per la notte poi è possibile dormire in una delle bellissime camere in perfetto Ferdy style, e da cui poter respirare davvero la magia dell’autunno in Val Brembana così come la filosofia di una famiglia che guarda sempre avanti con talento, passione e tantissimo lavoro.

Dalle colline di Salò l’autunno più romantico al Borgo il Mezzanino

E’ uno dei posti più sorprendenti del momento. Borgo il Mezzanino non è un semplice resort ma un’esperienza e una grandissima emozione, da regalarsi e regalare. Non c’è solo la bellezza dell’autunno nei paesaggi del Lago di Garda, ma tutta la cura e l’attenzione perchè questa stagione esprima il meglio di sé, regalando suggestioni speciali.
Il merito di tutto questo è di Benedetta, meravigliosa padrona di casa, e del suo staff che si prodiga nel realizzare giorno per giorno un sogno ad occhi aperti da far vivere a chiunque varchi quella porta.
Una passeggiata a cavallo tra gli alberi in pieno foliage, un picnic con i sapori dell’autunno e una cena romantica nella Sala del Camino vi faranno custodire per sempre nel cuore un ricordo senza tempo.

Capelli in autunno: dagli integratori al detox, fino ai trattamenti in salone ecco come prendercene cura

Come affrontare l’autunno e il cambio di stagione e perchè i nostri capelli entrano in sofferenza , diventano opachi iniziamo a perderli e di conseguenza saranno più fragili e più secchi?
A queste domande che ogni anno rivolgiamo a noi stesse ci dà una risposta Sabrina Palumbo, Hair Specialist a capo del salone milanese Papalù.

Qualcuno dice che perdiamo i capelli come gli alberi perdono le foglie, in realtà non è proprio così almeno lo è in parte. Gli alberi perdono le foglie per la mancanza di clorifilla che smettono di produrre quando le ore di luce calano, ma per loro è un meccanismo di difesa contro il gelo che distruggerebbe le tenere cellule.
Anche il nostro corpo con il calare delle ore di luce e con l’abbassarsi delle temperature ha bisogno di assestamento e di conseguenza utilizziamo molte energie ,la mattina siamo più stanchi e vorremmo stare di più a letto,nella giornata abbiamo bisogno di cibi più calorici ,l’insalatina estiva non ci basta più,così disperdiamo molti oligoelementi in questa richiesta di attività produttiva e pelle e capelli subiscono uno stress.

Ma tutti quanti soffriamo il cambio di stagione nello stesso modo?

Dipende dalla nostra predisposizione ma anche dal periodo precedente , se abbiamo avuto cadute importanti precedenti,se arriviamo da un periodo stressante o da diete estive importanti, insomma dipende da com’è la nostra riserva di energie, se saremo già al minimo il cambio di stagione ci attaccherà in maniera importante.

Come possiamo venire in soccorso dei nostri capelli?

“Per chi sa di essere predisposto o di essere a rischio consiglio di iniziare da subito ,a settembre, di iniziare con integratori specifici,quelli specifici contengono Biotina, Ferro, Acido folico, Zinco e Selenio.
Questi tra gli ingredienti principali ma possiamo trovare anche la niocina, la taurina, la spirulina ecc ecc
Ogni azienda ha la sua posologia ma una cosa importante che devono essere presi per almeno 3 mesi, qualsiasi integratore smesso prima porta il risultato nullo.”

E per quanto riguarda la fase di detox di cui tanto si parla negli ultimi periodi?

“Un altro fattore importante è appunto detossinare. Il nostro corpo stanco inizia a produrre più tossine metaboliche. Noterete così che i capelli si sporcano molto di più, per cui una buona detossinazione ci pemettera di mantenere il capello ben ossigenato di conseguenza lucido e sano. La detox è un’ ottima prevenzione alla caduta e dà respiro al capello asfittico che tende ad assottigliarsi.”

Quali prodotti scegliere?

“Detox cutanei ce ne sono di diversi tipi. Si valuterà la necessità con l’ausilio di una microcamera che ci permetterà di capire lo stato della cute.
Una tipologia di detox è la sauna osmotica. Per effetto osmotico portiamo in superficie le tossine e all’interno invece i sali minerali, nutrimento per i nostri bulbi.
Questo è un trattamento da fare in salone consigliato una volta al mese.”

E se invece li vediamo spenti?

Per l’opacità e la secchezza dei nostri capelli dobbiamo pensare di trattarli bene a casa con maschere rinforzanti a base di aminoacidi da fare almeno 1 volta alla settimana, ma anche dei trattamenti rinforzanti più intensi da fare in salone a base di cheratina liquida o elixir di baobab che chiudono le squame o ripristino i ponti di zolfo, per idratare e lucidare (qui trovate tutto l’occorrente per la cura dei capelli a casa)
Come ogni volta che abbiamo a che fare con fragilità capillare o cutanea attenzione all’uso del phon e piastre nel caso è sempre bene usare protettori specifici, attenzione a utilizzare le spazzole adatte che non rendano ancora più fragili , usare sempre un nutriente o idratante dopo shampoo, dico SEMPRE, perchè a volte vedendo che il capello si sporca più in fretta evitiamo di metterlo ma non esiste errore più grande , quando i capelli sono secchi i tiraggi da spazzolatura sono più traumatici e la cute per difendersi produce maggior sebo, in poche parole il cane che si morde la coda.

Anche l’alimentazione ci viene in soccorso nella cura dei nostri capelli in questo particolare periodo dell’anno?

Assolutamente! La cura dell’alimentazione è fondamentale. Sono diversi gli alimenti che ci possono aiutare, come le uova che contengono biotina, il salmone o il pesce azzurro per l’omega 3, tutta la frutta secca, la frutta e i vegetali di stagioni pieni di vitamine.

Il Silviaincontra arriva a Milano: il meglio del Made in Italy scelto e raccontato da Silvia Berri

Se c’è una cosa che la pandemia ha fatto è riportare a galla l’orgoglio per il nostro Made in Italy, per le tante bellissime realtà aziendali, piccole, medie e grandi, che rendono il nostro Paese straordinario e che vengono apprezzate nel mondo per qualità, bellezza, stile e ricerca.
Tutto questo è successo perchè nei duri e difficili mesi di lockdown queste stesse realtà sono state messe in ginocchio, con l’impossibilità fisica e spesso emotiva a lavorare, nonostante una grandissima voglia di fare e un vivace fermento di idee che sono scaturite proprio da quel periodo.
Il merito però di questo orgoglio italiano nella moda, negli accessori, nel beauty, nel food e in tantissimi altri ambiti è stato di persone, professioniste del mondo della comunicazione e del marketing, che si sono date da fare per non abbandonare queste realtà imprenditoriale, per non farle sentire sole e soprattutto per dar loro voce, visibilità e valore.
Così come ho fatto io in questi due anni attraverso il mio costante lavoro di giornalista, di ascolto, di racconto e di visibilità sui social stando al fianco di tantissimi talenti italiani e aziende meritevoli nei più disparati ambiti, hanno fatto anche altre bravissime professioniste.
Una tra tutte Silvia Berri, esperta di marketing e comunicazione con un’esperienza incredibile di oltre trent’anni nel mondo della consulenza in questi settori. Lei, vulcanica, positiva, attenta osservatrice del mercato e delle sue esigenze, ha dato voce a tantissime realtà italiane che grazie al suo aiuto sono riuscite a superare questo periodo storico difficile con positività, creatività, e grandissima voglia di farcela.
I followers di Silvia sono ben presto cresciuti, così come le tantissime aziende che si sono avvicinate a lei, chiedendole un supporto professionale e spesso anche emotivo che ha dato velocemente risultati sorprendenti.
E’ così diventata una sorta di Re Mida del Made in Italy Silvia Berri, in grado di dare valore a tante, tantissime realtà che sono cresciute in questi mesi al suo fianco.
Il risultato è stato talmente straordinario che Silvia ha deciso di girare l’Italia con uno speciale appuntamento, il Silviaincontra, dove le aziende da lei seguite possono incontrarsi tra loro e incontrare a loro volta le followers di Silvia. Un incredibile successo! Basti pensare che a Roma sono state circa 700 le persone che si sono presentate per conoscerla e per scoprire i suoi brand. Ora il Silviaincontra arriva a Milano e promette di fare numeri da capogiro oltre a illuminare ancora una volta le tante aziende italiane, vere e proprie eccellenze del Made in Italy, che Silvia presenta come solo lei sa fare, con passione, professionalità, il sorriso sulle labbra e tanta tantissima grinta.

L’appuntamento è quindi per sabato 23 e domenica 24 ottobre dalle ore 10 alle 19.30 presso lo Spazio Torneria Tortona in Via Tortona 23 a Milano. Continua a leggere

Il Kimono non è mai stato tanto di moda: Hala Page è il brand Made in Italy che lo celebra

La moda si sa torna sempre. Lo abbiamo imparato spesso a nostre spese dopo aver visto tornare di tendenza i croptop, i jeans a vita alta, il Barbour, le spalle larghe delle giacche… e aver scoperto a malincuore di aver eliminato anni prima dal nostro guardaroba quello che sembrava essere ormai passato di moda.
Poi però ci sono quei capi che non smetteranno mai di piacere, di affascinarci e farci sentire bellissime. Uno di questi è senz’altro il kimono, un capo fluido senza tempo, capace di reinventarsi ed adattarsi a stili ed epoche diverse. In origine regale e sontuoso, il kimono è stato capace nel tempo di evolversi e trasformarsi in versione casual per ogni età e cultura, facendo un viaggio nel tempo, segnando un eterno dialogo tra oriente e occidente, senza però mai perdere la sua essenza.

Sono tanti i brand internazionali che lo hanno ripreso e riproposto già da diverse stagioni, creando dei veri e propri capi iconici e da collezione per appassionate ma anche per chi per la prima volta ne ha indossato uno, innamorandosene a prima vista.
In Italia il brand Halapage è nato dall’idea di due donne con personalità molto diverse, unite da una profonda amicizia e soprattutto dallo stesso desiderio di creare capi versatili e originali. E soprattutto due donne con in comune l’amore per i kimono.

Eleonora Geria e Tania Paganoni hanno così fuso insieme stile, passione e intraprendenza, dando vita così ad un capo di tendenza che esalta e valorizza la fisicità di ogni tipo di donna, il kimono, che pur essendo un capo semplice nella struttura, è in grado di emanare una sensualità e un mistero senza tempo, adattandosi al corpo di ogni donna, avvolgendone le forme e l’anima in perpetua armonia. Continua a leggere

Me contro Te, promessi sposi su quel ramo del lago di Como. Luì e Sofì presto sposi

I Me contro Te si sposano! Sì è tutto vero. Non è una delle challenge a cui hanno abituati i propri fan nel loro seguitissimo canale YouTube tra sfide e risate assicurate, ma questa volta è tutto vero!
Gli idoli dei più piccoli, Luì e Sofì, star di YouTube da oltre sei milioni di followers, hanno sorpreso tutti con un video inatteso, che ha lasciato a bocca aperta il pubblico del web.
Fidanzati da oltre nove anni, i due hanno emozionato tutti con una proposta di matrimonio, che sembra una vera e propria favola. Continua a leggere

Tra sogno e realtà: una favola senza tempo dalle atmosfere lombarde

Una favola che ha tutte le caratteristiche tipiche di quelle che ci hanno da sempre fatto sognare: un meraviglioso abito da principessa, un cavallo maestoso, un’atmosfera romantica. Lo scenario questa volta però non è quello dei libri che leggevamo da bambine ma la vicina terra lombarda con i suoi boschi e le sue dimore storiche.

E’ infatti la Lodovica, laa raffinata tenuta di campagna, in stile lombardo, che deve il suo nome alla nobildonna Lodovica Gallarati Scotti, sposa di Gian Carlo Borromeo, a fare da sfondo ad un magico shooting che ha visto qualche mese fa l’unione di dieci professionisti del mondo del wedding uniti da un comune senso dell’estetica e del sogno.

Continua a leggere

Lo sapevate che oggi è il Corredo Day? Parola di Lorenzo Bises, l’influencer esteta che insegna la bellezza d’un tempo

Oggi è il 25 settembre. Un giorno d’autunno. Un sabato. Da qualche anno il World Dream Day.
Ma lo sapevate che oggi è anche il Corredo Day?
A istituire questa particolare giornata è stato Lorenzo Bises, un ragazzo che per anni ha lavorato nel mondo della moda e dei gioielli, e che da qualche tempo è diventato una voce seguitissima su Instagram grazie alla sua personalità, al suo amore per le cose di un tempo, alla sua voglia di raccontare il suo Piccolo Mondo Antico fatto di lenzuola ricamate, di sigilli in cera lacca e fiocchi di seta, ma con lo sguardo attento, intelligente e sensibile delle generazioni di oggi.
Lorenzo infatti riesce attraverso le sue stories e i suoi post a raccontare tanto di sé, quanto delle sue passioni e dei suoi interessi. E’ un influencer della bellezza insomma, non del beauty eh badate bene.
E’ un ragazzo colto, interessato, appassionato che dal suo profilo con leggerezza, ironia, ma anche serietà e dovizia di particolari racconta dei suoi petit trouc (realizza infatti fiocchi, cerchietti e copricapi meravigliosi), così come della storia della sua famiglia, che ha vissuto sulla propria pelle la terribile tragedia della Shoah.

I suoi giri in bicicletta per i negozi vintage alla ricerca di un trench o di una camicia da smoking, o le gite fuori porta per le ville storiche con aneddoti di duchesse e marchesi sono un piacere per gli occhi.
Ma torniamo a oggi ovvero al Corredo Day, una giornata in cui lui e tutte le persone appassionate di biancheria, di cose belle e di un fascino per ciò che arriva da tempi passati, si dilettano nel preparare il proprio letto con le lenzuola della festa, quelle buone, quelle ricamate o passate in eredità dalle nonne.
Il successo dell’iniziativa, che ovviamente rimbalza su Instagram di stories in stories, è moltissimo. Oggi si festeggia la terza edizione e sono sempre di più i followers che si sono appassionati a questa tradizione moderna che strizza l’occhio al passato.

Al Corredo Lorenzo ha poi dedicato persino un podcast che vi invito ad ascoltare. Fa parte di un bel progetto dal nome “La Non(no) moda“.
Lorenzo Bises attraverso i social e questi podcast racconta come imparare a sigillare con la cera lacca le proprio lettere (sì per fortuna c’è ancora chi come lui trova insostituibile e inestimabile il valore di una lettera scritta a mano), narra storie di nobili e dimore storiche e scova in giro per botteghe vere chicche di stile.
Una volta che lo seguirete sarà impossibile non amarlo! Non vi resta che seguirlo e soprattutto andare a rifare il letto perchè come dice nel suo podcast “Ammetiamolo! Superati i trent’anni credo che tra le sensazioni più felici da provare dopo la pizza del venerdì sera e l’out of office c’è sicuramente quella di andare a dormire tra lenzuola pulite con un bel pigiama fresco di bucato…Continua a leggere

Quando la moda incontra l’arte: MargheritaB. e Apalazzo Gallery insieme per un evento unico

Arte e Fashion, per quanto apparentemente distanti, possono incontrarsi? Pare proprio di si.
E il risultato è sempre sorprendente. Sarà così anche il 29 settembre, quando Margherita B., uno dei luxury brand fashion italiani emergenti che stanno ottenendo maggiormente successo in questi anni, presenterà la sua collezione in una insolita cornice, quella di Apalazzo Gallery, una delle più affascinanti gallerie d’arte contemporanee, situata in un meraviglioso palazzo cinquecentesco signorile di Brescia.

Per tutto il giorno senza interruzione, grazie alle splendide donne titolari della galleria d’arte, Margheritab e Milena Salvemini, CEO dell’azienda, saranno ospiti delle galleriste, in un felice momento d’incontro tra la moda e le opere d’arte esposte.
L’evento è organizzato dalla bravissima event planner bresciana Alessandra Iaria, conosciuta da tutti come la Iaia. Continua a leggere