Chiara Maci, l’amore e il bello di farsi un dono: #celebrateAmore by Bronzallure

Per chi la conosce Chiara Maci, la food blogger più famosa d’Italia, è una ragazza semplice, solare, genuina, appassionata di cucina sì, ma soprattutto della vita. E’ nel cibo che lei trova l’espressione di sé e dei suoi stati d’animo: basta guardare il suo profilo Instagram e rimanere incantati dalle torte golose e dalle tante leccornie che ogni giorno prepara per la sua famiglia. Sì perché fuori dal set lei è una mamma (di Bianca e Andrea) e una compagna (per lo chef Filippo La Mantia) presente, attenta e tenera. “L’amor che move il sole e l’altre stelle” è il motore di Chiara e così non poteva che essere lei la donna perfetta per creare una capsule collection di gioielli che sono un vero e proprio inno d’amore, nati dalla collaborazione tra la food blogger e Bronzallure.

Li ha presentati settimana scorsa da Brian & Berry a Milano e, come si poteva immaginare, sono andati subito a ruba. In particolar modo l’anello con la scritta “Vita mia“, la dedica d’amore per eccellenza tra lei e lo chef La Mantia, è andata sold out in poche ore (ora già riassortita sul sito del brand). Continua a leggere

“Domani è San Valentino”: tutto per festeggiarlo al meglio

Domani è san Valentino e, appena sul far del giorno, io che son fanciulla busserò alla tua finestra, voglio essere la tua Valentina” cantava la folle Ofelia nell’Amleto.

Non siamo in Danimarca, non siamo i personaggi di Shakespeare ma domani è davvero San Valentino. Ecco allora una piccola guida al meglio per questo 14 febbraio. Per non lasciare nulla al caso.

Via libera alla dolcezza
Che San Valentino sarebbe senza un po’ di dolcezza? Ecco allora che pasticceri e maitre chocolatier fanno a gara per il dolce più romantico e buono di sempre.

Come Erst Knam che per questa festa propone un vero e proprio tripudio di cuori e cioccolato: si spazia dalle torte a cuore nelle varianti Cioccolato bianco, lime e lamponi, mousse Afrika con lamponi freschi e una base di marquise, tre strati ai tre cioccolati (bianco, latte e fondente o infine mousse gianduja e frutta esotica, ai cake pop a tema fino ai bellissimi cuori di cioccolato. Continua a leggere

S. Valentino, gli chef omaggiano l’amore: dal social table di Cracco a Lilli e il Vagabondo in chiave orientale

Manca una settimana a San Valentino e mai come quest’anno gli chef hanno deciso di festeggiare l’amore, interpretando menù a tema per gli innamorati di tutta Italia. Mai cena sarà più galeotta infatti di quelle proposte per la sera del 14 febbraio da chef stellati e talenti del mondo gourmet italiano. Ce n’è per tutti i gusti (e anche le tasche), ma di certo non sarà un San Valentino come un altro. Riusciranno infatti questi chef a mettere in secondo piano rose, profumi e regali. Del resto cosa c’è di meglio di una cena a lume di candela con ottimo cibo e una bottiglia di vino ad accompagnarlo? E poi se anche lo chef ha il cuore tenero l’emozione è garantita.
Scopriamo insieme allora le proposte più interessanti.

San Valentino sì ma social da Carlo Cracco

Fuori dal comune, giovane e conviviale la proposta pensata dallo chef Carlo Cracco per la sera di San Valentino. Sì perché a dispetto della classica cena a lume di candela lo chef ha pensato di aprire le porte della Sala Mengoni, la meravigliosa sala dedicata agli eventi all’ultimo piano del suo ristorante in Galleria. Proprio lì, dove qualche settimana fa lo chef ha festeggiato il primo anniversario di matrimonio al fianco della sua dolce metà, Rosa Fanti, sarà infatti possibile brindare all’amore. Lui, che in occasione di quella serata aveva sfoggiato un maglione di Alberta Ferretti con la scritta Ti amo, dichiarando così tutto il suo amore per la moglie, ha pensato ad un San Valentino moderno, attuale, controcorrente. E’ infatti una serata riservata agli under 35 con una social dinner come piace ai giovani di oggi, meno tradizionalisti rispetto al più classico dei festeggiamenti. Il menù prevede un aperitivo di benvenuto seguito da Tuorlo fritto con capesante, crema di zucca, arancia bruciata e spinaci; Ravioli all’astice, fondo di crostacei, puntarelle e olive e Carrè di vitello in sfoglia con salsa di mela rossa e zenzero. A conclusione della serata il dolce di San Valentino e, sono certa, un selfie al balconcino della Sala che dà sulla Galleria. Non sarà quello di Giulietta, ma di certo è il più instagrammato di questi tempi.

Per i più tradizionalisti è comunque proposto un menù dedicato e molto interessante all’interno del ristorante al piano inferiore. Continua a leggere

Festeggiamo il Capodanno Cinese: l’anno del Maiale porta fortuna all’amore

Domani si festeggia il Capodanno Cinese, una ricorrenza sentita sempre più anche in Italia, dove di anno in anno aumentano gli eventi e le iniziative per celebrarlo. Le città quindi si apprestano a festeggiare quello che per il 2019 sarà l’Anno del Maiale.
Secondo la tradizione questo animale viene associato alle caratteristiche di gentilezza, accondiscendenza, generosità, coraggio ma anche di irascibilità. Tuttavia questo animale del calendario cinese fa molto bene all’amore.
Avete capito bene, sì perché secondo i cinesi sarà un anno spettacolare per l’amore e le coppie potranno perfino pensare a fare un passo in più, arrivando a pronunciare il fatidico sì o a mettere in cantiere l’arrivo di un bebè.

Se il Maiale allora sarà galeotto per chi è innamorato e vuol mettere su famiglia o anche a chi non si è ancora dichiarato serve dargli una mano. Ecco allora come festeggiare questo 5 febbraio all’insegna della tradizione cinese. Continua a leggere

San Valentino si avvicina: Emma come Cupido per i cioccolatini degli innamorati


Manca poco meno di un mese al giorno di San Valentino e gli innamorati di tutto il mondo sono pronti a festeggiarlo chi con cene romantiche, regali speciali e chi con i gesti più tradizionali, come una scatola di cioccolatini.
Per noi quelli che più rappresentano lo spirito del 14 febbraio sono senz’altro i famosi Baci di cioccolato che al loro interno contengono frasi d’amore di grandi poeti o scrittori.
Da qualche anno però l’azienda per stare al passo con i tempi ha scelto dei moderni testimoni dell’amore, preferendo i più contemporanei Tiziano Ferro, Fedez e Laura Pausini. I cantanti amati dai giovani e non solo, quelli che meglio testimoniano l’amore al giorno d’oggi con canzoni che ovviamente sono sulla bocca di tutti.
Quest’anno per festeggiare San Valentino Perugina ha scelto Emma Marrone.

La cantante che ha fatto emozionare con le sue “Amami”, “Calore”, “Resta ancora un po’” attinge proprio dalle sue canzoni più famose per firmare le 33 frasi che saranno custodite all’interno dei Baci nell’edizione speciale Autografi d’Amore.

Protagonista dei bigliettini, che da sempre ognuno di noi aspetta di leggere con curiosità prima di addentare il dolce cioccolato, sarà anche l’ultimo singolo di Emma, “L’isola”.

“Amami come la terra, la pioggia, l’estate” è la frase manifesto dell’intero progetto che diventa la dichiarazione d’amore più intensa, diretta e romantica che ogni innamorato d’Italia potrà condividere.

«La musica e l’amore sono per me le cose più importanti in assoluto, due cose per cui vale la pena vivere e lottare – racconta Emma Marrone Essere ambasciatrice dell’amore e firmare i bigliettini dei mitici Baci è un onore oltre che un infinito piacere. È bello condividere il mio viaggio in questa maniera speciale; è bello poter essere la dedica di qualcuno che ha deciso di dichiarare il proprio amore o lo sta confermando ancora una volta. E non ci sono solo le mie canzoni dentro; sulla confezione c’è anche il mio bacio: ho voluto dedicarlo a tutti gli innamorati, e a tutti gli innamorati della vita e della musica come me»

Come nelle più belle lettere d’amore che si rispettino, il bacio stampato con le proprie labbra sulla carta è la firma del proprio sentimento. Autografi d’Amore di Emma racchiude tutto questo: l’amore, la passione, la musica in una chiave rock e intensa.
E ricordatevi che oltre a quelli dolci non c’è nulla più di un bacio vero a testimoniare l’amore tra due persone.

Il bon ton? Un’attitudine per vivere meglio. Domenica se ne parla a Garda d’Autore

C’è chi a sentir parlare di galateo nel 2017 storce il naso pensando che si tratti di qualcosa di desueto, di vecchio, di fuori moda. Eppure il bon ton è qualcosa senza tempo, un evergreen della società o almeno dovrebbe esserlo.
Sì perché, nonostante siano lontani i tempi di Monsignor Della Casa o di Donna Letizia, è il modo di comportarsi con sé stessi e con gli altri che fa la differenza.
Si parlerà anche di bon ton, perché è dalle buone maniere e da un’attitudine positiva alla vita che può cambiare la società, in uno degli appuntamenti più attesi dell’estate sulle rive dal Lago di Garda.
Sto parlando di Garda d’Autore, rassegna dedicata alla politica, alla cultura, al confronto organizzata e pensata da Barbara Castorina e Valentina Fontana a capo di Visverbi.
Ieri sera la kermesse ha preso il via con i dibattiti sulla politica e sull’attualità del nostro Paese in cui sono intervenuti Luigi Di Maio intervistato da Gianluigi Nuzzi e a seguire Giancarlo Giorgetti che ha risposto alle domande del nostro direttore Paolo Liguori.

Si proseguirà oggi con due importanti dibattiti sulla diseguaglianza, per poi proseguire sabato con l’imperdibile appuntamento con lo scrittore Mauro Corona e Andrea Scanzi. A seguire sul palco di Garda d’Autore saliranno Gianluigi Paragone, che parlerà del suo Gangbank, Peter Gomez, Giovanni Toti e Claudio Brachino.

Il fil rouge della manifestazione è il Rinascimento, epoca d’eccellenza per l’Italia che ha portato lustro in tutte le arti facendoci conoscere nel mondo e facendoci essere i portatori di ideali e valori ancor oggi presi ad esempio.
E’ proprio il Rinascimento ciò che i protagonisti di Garda d’Autore si auspicano per il Paese che dopo anni in cui si sono dovute affrontare sfide difficili ha ora bisogno più che mai di rinascita partendo proprio dal dialogo, dalla politica fatta pensando davvero alla res pubblica e al cittadino, dalla cultura, dalla bellezza. E anche dal bon ton, da quell’attitudine verso il prossimo e verso di noi fatto di rispetto, di valori veri e di verità.
Sarà dedicato al bon ton il pomeriggio di domenica in cui a salire sul palco ci sarò io, Paolo Cavallone e il Conte Galè, speaker di 102.5 e autori del volume “Amore e bon ton” edito da Mursia e Mario Benedetto, autore del libro “Fenomenologia della segretaria”. A moderare l’incontro in cui si parlerà del perché nell’era dei social ha ancora senso parlare di buone maniere quando si tratta di coppia, di amore, di matrimonio o persino di lavoro, ci sarà Francesca Cheyenne.

A conclusione di quattro giorni imperdibili arriverà infine Vittorio Sgarbi, estimatore per eccellenza e voce forte dedita proprio a quel concetto di bellezza e di rinascita di cui ha fame il nostro Paese.
Con lui si alterneranno Davide Bendinelli, Andrea Andreoli, Giuseppe Cruciani, Elenoire Casalegno, Veronica Gentili, Malena. Ciliegina sulla torta le note emozionanti e travolgenti di Piero Salvatori.
Vi aspettiamo a Garda, perché come diceva Dostoevskij: “La bellezza salverà il mondo”.

“Tutta colpa delle fragole”: l’amore ai tempi dei social nel romanzo di Sistiana Lombardi

Amore e social, sentimento e tecnologia: due binomi all’apparenza lontani anni luce, eppure ai giorni nostri sempre più vicini, complementari, legati a filo doppio. Sì c’è sempre chi si innamora alla maniera tradizionale, per strada, ad una festa, su un tram, eppure c’è chi il compagno di una vita o quasi lo trova sul web, lo conosce grazie ad una app, lo condivide sui social (basti pensare al bacio più social degli ultimi giorni tra Fedez e Chiara Ferragni).
E’ questo modo di vivere l’amore, di approcciarsi ad esso, magari inizialmente per scherzo, per caso, fino poi a restarne pervasi, cambiando il corso della propria vita, ad essere al centro del romanzo di Sistiana LombardiTutta colpa delle fragole“, edito da Mondadori.
Lei è una delle influencer più seguite del momento, amata per i suoi vlog pieni di poesia, di sincerità e di vita. Blogger di successo Sistiana ha pubblicato il suo primo libro, che è una storia da leggere tutta d’un fiato, scoprendo personaggi reali, usciti dal quotidiano, dal vissuto di tutti noi, che vivono relazioni e situazioni in cui il lettore si rivede, appassionandosi fortemente alle vicende descritte pagina dopo pagina. L’ho incontrata alla libreria Open di Milano per questa intervista e subito è scattato qualcosa: intesa tra due donne probabilmente simili e diverse per tanti aspetti, curiosità, voglia di saperne di più, tanto che dopo pochi giorni ha con grande piacere moderato la sua prima presentazione presso il Mondadori Store di Via San Pietro all’Orto a Milano, in cui tanti suoi follower hanno partecipato con entusiasmo e grande interesse.

In “Tutta colpa delle fragole”, Sistiana Lombardi racconta le relazioni ai tempi dei social e delle app nelle loro mille sfaccettature. E lo fa con un’ironia tagliente, mai sopra le righe, con una leggerezza che ci fa ridere e sorridere, fino a far vacillare le nostre certezze e a mettere in discussione i nostri pregiudizi. Un libro da leggere in una notte, per inguaribili romantici, ma anche per chi cinicamente pensa che l’amore non arrivi più ed è pronto a ricredersi. Continua a leggere

Cecilia Rodriguez alla fiera Mia Sposa: “Belen sarà la mia damigella d’onore”


Mia sorella Belen sarà la mia damigella d’onore così come io sono stata la sua. Vorrei che in quel giorno speciale, lei fosse in prima linea con me”.
La data non c’è ancora, ma su una cosa Cecilia Rodriguez sembra avere sicuramente le idee chiara rispetto alle sue nozze future con Francesco Monte, suo compagno da 3 anni.
Scherzando ha poi aggiunto: “Spero non mi rovini tutto perché è troppo bella”.
La dichiarazione è arriva in chiusura della decima edizione della manifestazione campana, Mia Sposa Fiera.
In passerella con una creazione di Maggie Sottero, la Rodriguez ha più volte sottolineato il suo piacere nell’indossare l’abito bianco: “Arrivare in questi posti mi fa venire di sposarmi. Quando indosso queste creazioni lo faccio sempre con molto piacere. Mi sento una principessa”. Continua a leggere