Un amore di dolce: le proposte più buone ( e belle) per San Valentino

Da sempre non c’è festa più dolce di San Valentino, che si tratti di messaggi d’amore pieni di tenerezze, che di dolci leccornie da assaporare. Ecco allora che per la festa degli innamorati i migliori pasticceri d’Italia si sono dati da fare per racchiudere in una torta o in un biscotto tutto quell’amore, ricoprendolo di deliziosa cioccolata, colorata glassa o irresistibile panna montata. Difficile scegliere e allora ve li mostro uno ad uno per poter capire qual è il vostro dolce di San Valentino. Avete ancora qualche giorno di tempo per farlo vostro e donarlo alla persona che amate.

” rel=”noopener” target=”_blank”>Da Vittorio[/caption]

E’ un delizioso Cuore Innamorato, quello pensato dai fratelli Cerea di Da Vittorio per la festa di San Valentino.
Una scultura a forma di cuore tra le nuvole di finissimo cioccolato al latte che all’interno custodisce piccanti bombon di cioccolato e peperoncino.
Tante altre le proposte: dai biscotti di pasta frolla decorati ai mini magnum di cioccolato fondente fino ai lollipop ricoperti rigorosamente a forma di cuore. Un gioco divertente così com’è in fondo l’amore. Qui tutto lo speciale San Valentino nello store online.

E’ un irresistibile plumcake al cioccolato che al suo interno racchiude però una sorpresa. E’ il dolce pensato dallo chef Carlo Cracco per il 14 febbraio. All’interno del dolce glassato al cioccolato fondente un rosso cuore al lampone.
Perfetto per un fine pasto goloso o per una merenda ricca di dolcezza.
Su Cracco Express, lo store online dello chef, e presso il bistrot min Galleria potrete trovare questo e molti altri dolci realizzati dal pastry chef Marco Pedron.

E’ un maritozzo innamorato quello che la pasticceria Marlà propone per questo San Valentino. Uno dei dolci più amati degli ultimi tempi, soprattutto nella città meneghina che li ha riscoperti, e che i due pastrychef di grandissimo talento Marco Battaglia e Lavinia Franco sanno esaltare dando ad essi un gusto inconfondibile, è il protagonista per il 13 e 14 febbraio della pasticceria di Corso Lodi 15.
Il maritozzo in questione si veste di rosa per accogliere la star del San Valentino di Marlà: il lampone! Il cuore della soffice brioche custodisce infatti per l’occasione una crema di lamponi, realizzata con purea di frutta, ed è sigillato da panna al lampone.
Non sarà però la sola proposta; infatti a fargli dolce compagnia ci penserà la torta Saint Honorè, anch’essa innamorata, composta da una croccante sfoglia caramellata, una bavarese alla vaniglia e una bavarese al pistacchio, una gelatina al lampone, una corona di bignè craquelin ripieni di crema pasticcera e per finire decorata con una ganache montata al lampone e vaniglia. Una meraviglia per gli occhi e anche per la gola!
Potrete acquistare questi dolci direttamente in pasticceria o ordinarli su Cosaporto.it

Non una semplice crostata ma veri e propri capolavori di dolcezza. Le torte realizzate infatti da Atelier Strati sono uno spettacolo per gli occhi e una dolce sorpresa al gusto. Meravigliose quelle dedicate ai più piccoli, che sembrano uscire da antichi libri di favole, ma anche per San Valentino c’è di che innamorarsi, tra teneri cupido e cuori variopinti. Potete ordinarle su Cosaporto.it

A Milano i suoi cupcake stanno facendo il giro dei salotti più eleganti e raffinati: bellissimi da vedere, curatissimi nei dettagli tanto da sembrare gioielli e dal gusto che conquista. Sto parlando di Simona Gusmeroli, conosciuta da tutti però come Queenly. Le sue dolcezze fanno innamorare e si può dire che sia amore a prima vista!

E’ uno dei dolci più golosi del mondo e ora a Milano è possibile da qualche tempo assaporarne tutta la bontà, proprio come se fossimo a Vienna, grazie a La mia Sacher.
A preparare questa delizia Barbara, un’autentica donna austriaca, che ha pensato di portare in città la torta simbolo del suo Paese, inutile dirlo è stato subito un successo.
Due strati di soffice pasta al cioccolato, al cui interno è racchiuso un ripieno di marmellata di albicocche. Il tutto è ricoperto da una abbondante copertura di glassa al cioccolato fondente di primissima qualità. E’ questa la vera ricetta della Sacher. In occasione di San Valentino è possibile ordinarla a forma di cuore e persino personalizzata con le iniziali dei due innamorati.

Un San Valentino che sa di rinascita per Giulia Liu, proprietaria del ristorante Gong di Milano, e per il suo executive chef Guglielmo Paolucci. Quest’anno infatti la festa degli innamorati arriva qualche giorno dopo quella del Capodanno Cinese (12 febbraio). Per questo motivo c’è di che festeggiare e per farlo Gong ha pensato ad un dolce meraviglioso e a una proposta gourmet pensata apposta per questi giorni di festa.
Ma parliamo di questo stupendo cuore con base di pasta frolla alla mandorla, dolce e friabile, colorata dall’estratto di succo di lampone, che accoglie un biscotto morbido per un piacevole contrasto di consistenze.
La parte cremosa è composta da una mousse di vaniglia naturale, che svela, a sorpresa, un inserto di confettura al lampone.
Per rendere la torta ancora più bella, viene completata con una glassa rossa a specchio.
Il dolce sarà disponibile da mercoledì 10 febbraio a mercoledì 17 febbraio e sarà possibile degustarlo sia al ristorante (aperto a pranzo dal martedì alla domenica dalle 12.00 alle 15.00), oppure ordinarlo grazie al nostro servizio di delivery.

Si chiama Bon bon Box ed è una scatola che racchiude al suo interno deliziosi biscotti a tema San Valentino. A proporla Love Day che già a Natale ci aveva conquistati con la sua box natalizia.
Perfetti per la colazione del 14 febbraio (magari da gustare a letto in tutto relax) o per una meravigliosa merenda gustosa.

E’ meraviglioso nell’aspetto ma a stupirne è il gusto: una sfera di cioccolato che al suo interno racchiude un cuore rosso. E’ questo il dolce di San Valentino pensato da Nicola Cominoli de Il Pastaio Gastronomia di Ponte di Legno.

E che San Valentino sarebbe senza una red velvet? Una delle torte più amate è infatti la proposta firmata da Ernst Knam per questa festa degli innamorati.
Base red velvet (formaggio cremoso, zucchero), ciuffi di crema di formaggio spalmabile aromatizzata al limone e vaniglia, lamponi freschi. Deliziosa e imperdibile!
La potete acquista nel negozio milanese del pastry chef o su Cosaporto.it

Si veste di rosa la Pasticceria Clivati di Milano e per San Valentino propone un dessert più bello e buono dell’altro.
Protagonista la torta di San Valentino (anche in versione monoporzione), a forma di cuore, con una base di frolla alla mandorla e frangipane, un sottile strato di bianco mangiare al profumo di limone e il cremoso a forma di cuore ai frutti tropicali;
Deliziose poi le monoporzione Coppia di cuori con una base di frolla alla mandorla, i cuori sono una mousse al cioccolato bianco con un inserto cremoso ai frutti tropicali.
La chicca? La colazione (o il brunch) romantico. Ma di questo vi parlerò domani. Da non perdere!

Anche in quarantena arriva il week end: ecco come viverlo al meglio

Ormai è da settimane che la vita in quarantena ci sta stravolgendo abitudini, ritmi e emozioni. Tutti i giorni sembrano uguali, perché non ci sono più i tanti impegni, riti e appuntamenti che scandivano la nostra normalità.
Con la speranza che presto si possa uscire di casa iniziamo a fare i primi passi verso quelle piccole grandi cose che rendevano un giorno diverso da un altro, come per esempio il week end con la sveglia puntata un po’ più tardi, la colazione speciale, una cena particolare o il pranzo della domenica con le sue tradizioni. La data del 4 maggio si avvicina ma non sappiamo ancora cosa potremo o non potremo fare. Tuttavia è giusto coccolarsi un po’ (ce lo meritiamo anche visti i due mesi trascorsi in casa) e soprattutto tornare a rendere un giorno un po’ più speciale dell’altro. Perché nessun giorno deve essere uguale all’altro. Ecco allora una mini guida di come poter rendere il week end in arrivo speciale, con piccoli gesti che vi faranno senz’altro sentire meglio.

La colazione

E’ vero non possiamo ancora tornare a farla al bar come spesso eravamo abituati fare soprattutto il sabato o la domenica, ma ciò non toglie che possiamo renderla speciale almeno durante il week end.

Cosaporto e la colazione a casa come in pasticceria

Continua a leggere

Non il solito San Valentino: ecco le proposte per una cena indimenticabile

C’è il risotto ai borlotti con limoni di Amalfi e baccalà mantecato dei fratelli Cerea oppure lo Spaghettone tiepido, caviale, ricci di mare e cipollina di Carlo Cracco, oppure ancora la tartare di cervo vichinga di Valhalla o infine la Tetta di Veleno, il dessert provocateur e afrodisiaco del ristorante bresciano. Per questo San Valentino gli chef e i ristoranti di tutta Italia si sono davvero sbizzarriti per creare i menù più originali di sempre. Il fil rouge? Naturalmente il romanticismo. Ecco allora le proposte gourmet più interessante per una cena indimenticabile con la propria dolce metà.

Alla Cantalupa la cena più romantica dell’anno

Una serata indimenticabile quella in programma a Brusaporto e pensata dagli chef Enrico e Bobo Cerea del Ristorante Da Vittorio. All’interno della suggestiva cornice della Cantalupa la serata si aprirà con l’Air-bag di barbabietola alle uova di aringa, seguito dal Manzo marinato mandorle e camomilla e dalla Ceviche di branzino cocco e lime, concluendo con la Sarda farcita su crema di pomodoro arrosto e alghe confit. La cena proseguirà con il Risotto ai borlotti con limone di Amalfi e baccalà mantecato e l’Aletta di manzo al pepe, cotta a bassa temperatura con carciofo alla giudia e crema di broccoli. Il clou della serata è previsto con il Dolce di San Valentino (una vera sorpresa per gli occhi e il palato), seguito dall’immancabile Piccola pasticceria e dai Cannoncini live. Continua a leggere

L’estate sta arrivando (forse) ma al Forte Village è tutto pronto

Nel Sud della Sardegna c’è un luogo straordinario, il Paradiso delle vacanze all’insegna del divertimento, del relax e dell’intrattenimento. Una sorta di Disneyland per grandi (ma non solo), dove ogni desiderio può diventare realtà. Sto parlando del Forte Village, una struttura unica nel suo genere, dove ogni vacanza viene cucita addosso all’ospite, con una sartorialità dell’ospitalità che spazia dal cibo allo sport, regalando esperienze indimenticabili. Deus ex machina di tutto questo, Lorenzo Giannuzzi, Amministratore Delegato e Direttore Generale del Forte Village, uno di quegli imprenditori dalla mente illuminata e alla costante ricerca di qualcosa, che ogni stagione riesce a stupire e sorprendere i propri ospiti arrivati da ogni parte del mondo. Una missione non semplice se si pensa che a volte i desideri sembrano essere quasi impossibili da realizzare, ma non per lui. Per la stagione 2019 ad esempio è pronto a regalare tante novità di cui in questa intervista mi ha regalato qualche piccolo assaggio. Per tutto il resto non rimane che vivere in prima persona l’esperienza Forte Village. Continua a leggere

S. Valentino, gli chef omaggiano l’amore: dal social table di Cracco a Lilli e il Vagabondo in chiave orientale

Manca una settimana a San Valentino e mai come quest’anno gli chef hanno deciso di festeggiare l’amore, interpretando menù a tema per gli innamorati di tutta Italia. Mai cena sarà più galeotta infatti di quelle proposte per la sera del 14 febbraio da chef stellati e talenti del mondo gourmet italiano. Ce n’è per tutti i gusti (e anche le tasche), ma di certo non sarà un San Valentino come un altro. Riusciranno infatti questi chef a mettere in secondo piano rose, profumi e regali. Del resto cosa c’è di meglio di una cena a lume di candela con ottimo cibo e una bottiglia di vino ad accompagnarlo? E poi se anche lo chef ha il cuore tenero l’emozione è garantita.
Scopriamo insieme allora le proposte più interessanti.

San Valentino sì ma social da Carlo Cracco

Fuori dal comune, giovane e conviviale la proposta pensata dallo chef Carlo Cracco per la sera di San Valentino. Sì perché a dispetto della classica cena a lume di candela lo chef ha pensato di aprire le porte della Sala Mengoni, la meravigliosa sala dedicata agli eventi all’ultimo piano del suo ristorante in Galleria. Proprio lì, dove qualche settimana fa lo chef ha festeggiato il primo anniversario di matrimonio al fianco della sua dolce metà, Rosa Fanti, sarà infatti possibile brindare all’amore. Lui, che in occasione di quella serata aveva sfoggiato un maglione di Alberta Ferretti con la scritta Ti amo, dichiarando così tutto il suo amore per la moglie, ha pensato ad un San Valentino moderno, attuale, controcorrente. E’ infatti una serata riservata agli under 35 con una social dinner come piace ai giovani di oggi, meno tradizionalisti rispetto al più classico dei festeggiamenti. Il menù prevede un aperitivo di benvenuto seguito da Tuorlo fritto con capesante, crema di zucca, arancia bruciata e spinaci; Ravioli all’astice, fondo di crostacei, puntarelle e olive e Carrè di vitello in sfoglia con salsa di mela rossa e zenzero. A conclusione della serata il dolce di San Valentino e, sono certa, un selfie al balconcino della Sala che dà sulla Galleria. Non sarà quello di Giulietta, ma di certo è il più instagrammato di questi tempi.

Per i più tradizionalisti è comunque proposto un menù dedicato e molto interessante all’interno del ristorante al piano inferiore. Continua a leggere

Un anno d’amore: Carlo Cracco e Rosa Fanti festeggiano il primo anniversario di matrimonio

E’ già trascorso un anno da quel 19 gennaio in cui lo chef più amato d’Italia, Carlo Cracco, ha detto sì alla sua compagna nella vita e nel lavoro, Rosa Fanti. Un anno, il 2018, che per la coppia è stato ricco di emozioni proprio a partire da quel sì, festeggiato con gli amici di sempre da Carlo e Camilla in Segheria tra musiche travolgenti, balli sfrenati e una gioia contagiosa, e che li ha visti anche coronare un grande sogno, quello del nuovo ristorante in Galleria Vittorio Emanuele, un progetto ambizioso, coraggioso e frutto di una visione comune di intenti e di desideri.

Mano nella mano lo chef Cracco e la moglie Rosa hanno affrontato questa nuova sfida insieme, guardando nella stessa direzione, facendosi forza ogni qualvolta ce ne fosse bisogno, con quel sentimento intenso e puro che li contraddistingue e che emoziona chi li conosce.

Sabato sera hanno così festeggiato questo primo anno di matrimonio all’ultimo piano del ristorante in Galleria. Non una festa pomposa e “pubblicizzata” ma una semplice e intima serata tra amici, quelli veri e di sempre, che hanno brindato all’amore di una coppia famosa sulle copertine, ma squisitamente normale fuori dagli schermi.

Al mattino per festeggiare questa ricorrenza il post di lei: “Dicono che c’è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare, io dico che c’era un tempo sognato che bisognava sognare 19/01/18 #unannofa #ioete#anniversario #party #love”.

Cena, torta e brindisi per lo chef stellato e la moglie Rosa insieme ad amici e parenti, tra cui anche Fabio Rovazzi e Ludovica Frasca. Il cantante aveva festeggiato il suo compleanno il giorno prima proprio lì nella splendida cornice della Sala Mengoni che dà sulla Galleria.
Look casual per lo chef Cracco che ha dichiarato tutto il suo amore per la moglie con il bellissimo maglione con la scritta “Ti amo” di Alberta Ferretti. Per la moglie invece un look elegantissimo con abito lungo e un sandalo molto sensuale.

Carlo e Rosa, insieme da circa 11 anni, hanno tagliato la torta e brindato ad un anno intenso e certamente da ricordare. Tanti auguri!

Pane, amore e… lo chef Carlo Cracco: al Forte Village la cucina è qualcosa di più

Ci sono luoghi, come il Forte Village di Pula nel Sud della Sardegna, che sanno regalare esperienze uniche. Sarà per le spiagge bianche della costa, per la capacità di questo resort di rinnovarsi di anno in anno, capendo prima di tutti quali saranno i desideri dei propri clienti e come potranno essere in grado di soddisfarli, o forse saranno le persone che li abitano, li vivono e li respirano. Non solo ospiti infatti all’interno del resort da Mille e una Notte diretto da Lorenzo Giannuzzi ma anche tanti professionisti, esperti, campioni dello sport e chef stellati, che qui si mettono in gioco, regalando momenti unici e speciali da condividere grazie a masterclass, gare, lezioni e tanto altro. Un ricordo indelebile che accompagnerà l’ospite per il resto della propria vita!

Una di queste esperienze è senz’altro rappresentata dalle lezioni di cucina da fare insieme al proprio partner o ai propri figli per imparare a muovere qualche passo in più tra i fornelli. Il divertimento è assicurato!
A rendere il tutto davvero unico uno chef d’eccezione, Carlo Cracco, qui al Forte Village per il sesto anno consecutivo. “E’ una collaborazione che sta andando molto bene. Forte Village ogni anno si rinnova, dalle ville alle cucine, dai ristoranti alle tante, tantissime attività che propone al suo interno.Continua a leggere

Carlo Cracco e Rosa Fanti sposi easy chic e Milano li festeggia con affetto

Un invito per festeggiare la chiusura dello storico ristorante di Via Victor Hugo. A riceverlo gli amici di Carlo Cracco e della compagna di vita e non solo, Rosa Fanti. Il testo recitava però un enigmatico “con sorpresa”, che ha subito destato la curiosità di tutti. La sorpresa è stata tuttavia svelata pochi giorni dopo quando sono state rese note le pubblicazioni di nozze del Comune di Milano: i due si sarebbero infatti sposati lo stesso giorno, il 19 gennaio. Svelato il mistero: quella che doveva essere un normale party era in realtà la festa di nozze di Carlo e Rosa.
Ed ecco allora che ieri i due si sono detti sì in una cerimonia a porte chiuse tra pochi intimi a Palazzo Reale celebrata dal Sindaco Beppe Sala.

Carlo e Rosa entrambi elegantissimi sono arrivati in auto a Palazzo Reale: lui in abito scuro e papillon, lei con un raffinato vestito bianco impreziosito da pailettes con spacco. Proprio quest’ultimo è stato oggetto di un piccolo incidente al momento dell’arrivo: un addetto alla sicurezza lo ha inavvertitamente calpestato, strappandolo leggermente.
Al fianco dei due sposi i figli e i familiari più stretti, oltre ad alcuni volti vip come Camila Raznovich, conduttrice televisiva di Kilimangiaro, e Lapo Elkann, che ha fatto da testimone allo sposo.  Continua a leggere