Halloween 2017: dove trascorrere la festa più spaventosa dell’anno (e magari dichiararsi amore)


Halloween è arrivato anche quest’anno e ha portato con sé nuovi travestimenti, nuovi scherzetti e tanti tanti dolcetti. Sì perché la festa di cui vanno matti gli americani è ormai da qualche anno un’occasione di festa anche qui in Italia e non solo per i bambini.
Pensate addirittura che in America l’Halloween mania non risparmia nemmeno il giorno del sì. Basterà infatti che scriviate su Google “wedding Halloween” e vi appariranno migliaia di allestimenti a tema, wedding cake, abiti da sposa dark e tanto altro. Senza arrivare a questo, perché certo non è qualcosa che fa per tutti vestirsi da sposa zombie e disseminare la tavola di zucche, è possibile però vivere anche qui in Italia la magia di questa festa, comunque la si pensi, e magari farne l’occasione per vivere una giornata diversa, da concludere davanti ad un dolce accompagnato chissà proprio da una dichiarazione d’amore o da una proposta di nozze.
Ma dove?
Come vi ho detto Halloween è prima di tutto divertimento e allora perché non tornare bambini e trascorrere la festa più spaventosa dell’anno in un parco divertimenti? Continua a leggere

A Lourdes San Valentino è per tutti, anche per le coppie gay

Un dépliant che recita: “Un week-end per le coppie. Venite a Lourdes per dirvi: ti amo“.
Niente di strano se non fosse che l’invito sia per uno dei luoghi sacri per eccellenza, simbolo della fede cristiana.
A distribuirlo nelle scorse settimane la diocesi di Tarbes e Lourdes. Sul foglio campeggia l’immagine di un uomo e di una donna, con una sorta di Cupido al loro fianco.
A suscitare qualche polemiche già di per sé poteva essere l’uso da parte della Chiesa di una festività di tipo commerciale, come quella degli innamorati che si festeggia ogni anno il 14 febbraio.
In realtà a far scalpore è però il fatto che a Lourdes siano invitate oltre tutte le coppie, ma proprio tutte, anche quelle gay.
Sabato e domenica infatti al famoso santuario sono attesi migliaia e migliaia di innamorati. Tra loro anche coppie omosessuali, come specificato da Thierry Castillo: “L’appello è indirizzato a tutte le coppie: sposate, non sposate, omosessuali e così via”, precisando che tuttavia“non sarà impartita una benedizione”.

Un grande segno di apertura insomma che parte proprio da uno dei luoghi simbolo della fede cristiana.
Il rettore del santuario, Padre André Cabes, rettore del santuario, ha infatti lui stesso parlato di apertura: “Il miracolo di Lourdes è quello di un incontro, di Bernadette Soubirous con la Vergine: in questo senso vogliamo celebrare ogni tipo di incontro”. Continua a leggere

La dolce vita di Angelo Garini in una festa esclusiva tutta da sognare

Ci sono feste che rimangono nel cuore sia per chi ne è protagonista, per chi ne vive le emozioni e le sensazioni, ma anche per chi le organizza.
Una di queste è stata festeggiata un mese fa a Milano… Anche io l’ho vissuta in prima persona, partecipe della gioia di 40 candeline da spegnere di un’amica e una donna speciale, che guarda alla vita con sguardo vivace e leggero, ma che al tempo stesso vive le passioni di ogni giorno con trasporto ed entusiasmo. Moglie, mamma, organizzatrice di eventi a Parigi, ma soprattutto designer e proprietaria del brand Spallanzani Jewels, Gaia Lunard è tante donne insieme, ma sempre col sorriso sulle labbra.

 

A organizzare uno di quei party di successo per via di invitati sinceramente felici della gioia altrui e un’atmosfera euforica e contagiosa è stato Angelo Garini, event planner e architetto, amico di Gaia e scenografo di tutti i suoi eventi più belli.
Il tema della serata? La Dolce Vita. Quale migliore ispirazione per una donna così?
Ecco direttamente dalla voce di Angelo il racconto di quella sera. Continua a leggere

L’ultima notte da single si tinge di rosa con massaggi, cene originali e…kayak


Da un po’ di tempo a questa parte ha preso piede in Italia la tendenza a feteggiare l’ultima notte da single con amiche o amici, seguendo un’abitudine tutta americana. Fino a ieri però l’addio al celibato per eccellenza era considerato essere quello con spogliarellista e spettacolo hot per gli occhi di un imbarazzatissimo sposo, mente l’addio al nubilato una versione più sot tutta al maschile. Ora però le cose cambino, come rivela un sondaggio condotto dal sito matrimonio.it e reso noto in questi giorni. Continua a leggere