Il wedding planner: dai banchi di scuola una professione che è una possibilità concreta di lavoro per giovani e non solo

Periodicamente insegno come docente alla scuola Komax all’interno del corso di formazione per figure professionali legate al settore del wedding “Become a wedding planner“.
E’ una meravigliosa occasione per conoscere chi vuole scommettere su questa professione, ritenendola prima di tutto bella, interessante e stimolante, ma anche una valida opportunità lavorativa.
Fino a qualche anno fa il lavoro del wedding planner in Italia non era conosciuto, ma ora che invece ha preso sempre più piede sono in tantissimi a volersi creare uno spazio lavorativo in un settore in continua crescita, che dà la possibilità di affermarsi se alla base c’è professionalità, serietà e competenza.
Tutt’altro che un mestiere semplice, come invece qualcuno ancora pensa: sì perché sono tantissime le doti e le conoscenze che una figura come quella del wedding planner deve racchiudere in sè.
I grandi nomi del settore che in questi anni si sono imposti nel mercato italiano e non solo infatti hanno dimostrato di avere una preparazione a 360 gradi, una visione completa di una professione che dà tanto sì, ma che richiede sacrificio, dedizione, passione e pazienza. Angelo Garini, Enzo Miccio, Giorgia Fantin Borghi, Andrea Naar Alba, Elisa Mocci, Vincenzo Dascanio e tanti altri hanno infatti creduto in sé stessi, nel loro modo di vedere un evento e di realizzarlo come fosse un sogno. Dietro a tutto questo però ci hanno messo sacrificio, talento, dedizione, aggiornamento costante, pazienza e tanto tanto altro.

Per questo quando incontro i ragazzi e le ragazze, le donne e gli uomini che frequentano il corso racconto quanto sia bello questo lavoro, citando i casi di successo dei nomi che ho appena fatto, ma dico anche che in un settore che è stato preso d’assalto in questi anni come quello del wedding la competizione è altissima, i numeri di chi vuole fare il wedding planner sono enormi e quindi bisogna davvero avere una grande forza di volontà.
Ho chiesto quindi proprio a loro, ai corsisti dell’ultima edizione di Become a wedding planner, di raccontarsi, di dirmi chi sono, cosa sperano di trovare in questo settore, quali sono le loro paure e i loro sogni. Ecco alcune delle loro storie, che dicono molto, moltissimo. C’è chi ha appena finito gli studi, chi vuole lasciare il posto fisso per buttarsi in questa avventura, chi è stato conquistato dal sogno mediatico del wedding planner e chi già lavora nel settore ma vuole farlo diventare qualcosa di più importante. Continua a leggere

Dopo liste nascita e liste nozze ecco la lista “vado a vivere da solo” per i nostri bamboccioni

Siamo o non siamo un paese di bamboccioni? E allora in un Paese dove i matrimoni sono in calo, come anche le nascite, perché privarsi della gioia di ricevere dei doni in età adulta pur non volendo compiere passi importanti come il matrimonio o la nascita di un figlio? Sembra essere questo il ragionamento dietro al quale sta la nuova moda del momento: la lista vado a vivere da solo.
Perché se davvero i giovani italiani sono bamboccioni attaccati alle gonne di mammà allora che c’è di meglio se non festeggiare l’addio al nido con i migliori auguri?

Ecco allora che molti giovani single scelgono di condividere questo momento importante della propria vita, seppur non sancito da alcuna celebrazione ufficiale e nemmeno condiviso con una dolce metà, organizzando un party e perché no anche una lista per chiedere doni di ogni tipo per la vita da single che verrà. Spazio allora ad attrezzi da fitness, suppellettili di design, oggetti d’arte, hi-tech e tanto altro. Continua a leggere

Wedding cocktail presso lo show room Nicole di Milano: tra i consigli della stilista Alessandra Rinaudo e le torte di Donatella Lorato


Il 22 ottobre dalle 17 alle 21 si è tenuto presso l’elegante showroom della griffe Nicole di via Montenapoleone 6 un wedding cocktail ad invito per presentare la nuova collezione dell’atelier.
All’evento ha presenziato anche la stilista Alessandra Rinaudo, che ha colto l’occasione della sfilata per incontrare le future spose. Continua a leggere