Il wedding planner: dai banchi di scuola una professione che è una possibilità concreta di lavoro per giovani e non solo

Periodicamente insegno come docente alla scuola Komax all’interno del corso di formazione per figure professionali legate al settore del wedding “Become a wedding planner“.
E’ una meravigliosa occasione per conoscere chi vuole scommettere su questa professione, ritenendola prima di tutto bella, interessante e stimolante, ma anche una valida opportunità lavorativa.
Fino a qualche anno fa il lavoro del wedding planner in Italia non era conosciuto, ma ora che invece ha preso sempre più piede sono in tantissimi a volersi creare uno spazio lavorativo in un settore in continua crescita, che dà la possibilità di affermarsi se alla base c’è professionalità, serietà e competenza.
Tutt’altro che un mestiere semplice, come invece qualcuno ancora pensa: sì perché sono tantissime le doti e le conoscenze che una figura come quella del wedding planner deve racchiudere in sè.
I grandi nomi del settore che in questi anni si sono imposti nel mercato italiano e non solo infatti hanno dimostrato di avere una preparazione a 360 gradi, una visione completa di una professione che dà tanto sì, ma che richiede sacrificio, dedizione, passione e pazienza. Angelo Garini, Enzo Miccio, Giorgia Fantin Borghi, Andrea Naar Alba, Elisa Mocci, Vincenzo Dascanio e tanti altri hanno infatti creduto in sé stessi, nel loro modo di vedere un evento e di realizzarlo come fosse un sogno. Dietro a tutto questo però ci hanno messo sacrificio, talento, dedizione, aggiornamento costante, pazienza e tanto tanto altro.

Per questo quando incontro i ragazzi e le ragazze, le donne e gli uomini che frequentano il corso racconto quanto sia bello questo lavoro, citando i casi di successo dei nomi che ho appena fatto, ma dico anche che in un settore che è stato preso d’assalto in questi anni come quello del wedding la competizione è altissima, i numeri di chi vuole fare il wedding planner sono enormi e quindi bisogna davvero avere una grande forza di volontà.
Ho chiesto quindi proprio a loro, ai corsisti dell’ultima edizione di Become a wedding planner, di raccontarsi, di dirmi chi sono, cosa sperano di trovare in questo settore, quali sono le loro paure e i loro sogni. Ecco alcune delle loro storie, che dicono molto, moltissimo. C’è chi ha appena finito gli studi, chi vuole lasciare il posto fisso per buttarsi in questa avventura, chi è stato conquistato dal sogno mediatico del wedding planner e chi già lavora nel settore ma vuole farlo diventare qualcosa di più importante. Continua a leggere

A Milano un fine settimana all’insegna delle nozze

Un week end per inguaribili romantici, per chi crede ancora nel grande sì e per chi tra pochi mesi convolerà a nozze. A Milano infatti il 22 e 23 ottobre saranno due giorni molto speciali: non solo per chi ha deciso di sposarsi e deve ancora organizzare tutto, ma anche per chi pensa che il mondo del wedding possa essere un’occasione professionale importante in cui dare il meglio di sé e specializzarsi.
Partono infatti domani due appuntamenti imperdibili: il primo è Italian Wedding Style, il salone del matrimonio nel cuore di Milano, esattamente a Palazzo Giureconsulti, che proporrà al suo interno alcune delle eccellenze del settore, e il secondo invece è la terza edizione di The Love Affair, una due giorni dedicata a tutto ciò che di creativo ed originale può esserci nel mondo dei matrimoni.


Il primo, ideato da Sara Giovanna Carletti, vuole essere un omaggio all’Italia, mostrando quanto di bello e di eccellente c’è nel nostro Paese anche quando si parla di nozze.
Quattro piani di atmosfere, allestimenti, scenografie, proposte ed eventi per un’esperienza a 360 gradi. A dare il benvenuto ai visitatori ci sarà un’intera area realizzata con la direzione creativa di Elisabetta Cardani, una delle Flower Designer italiane di maggior talento, che negli anni si è distinta per gusto, classe e conoscenza delle materie prime, riuscendo a creare vere e proprie suggestioni emozionali, che non lasciano mai indifferenti, ma che riescono ad esaltare tutta la bellezza della natura, dei colori, e dei materiali. Una vera e propria “stilista del fiore”, tanto da essere stata nominata “Ambasciatore Italian Wedding Style” di questa edizione, proprio per la sua capacità di racchiudere dentro di sé tutte le caratteristiche stilistiche che fanno grande il nostro Paese in fatto di creatività e ricerca del bello. Continua a leggere

Da Galbiati Arreda una serata dedicata al wedding in compagnia di Vogue Sposa e tanti altri

We cannot display this gallery

Uno degli show room fiore all’occhiello in fatto di arredamento e design, una squadra di eccellenze nel mondo del matrimonio, il tutto sotto lo sguardo elegante di Vogue Sposa: è stata questo e tanto altro la serata che Chi è Chi e la testata dedicata al wedding diretta da Giuliana Parabiago, hanno organizzato nello store Galbiati Arreda di Milano. Il tema del wedding ha infatti conquistato i diversi spazi del negozio di arredamento in Via Certosa 28 in occasione del secondo appuntamento di Design & Taste, il concept che vede protagonisti il mondo dell’arredamento e quello del food nell’anno di Expo.
Nei diversi ambienti tra un soggiorno di design e una cucina ultra moderna ecco farsi spazio infatti gli eleganti e raffinati abiti firmati Couture Hayez Milano, impreziositi ancora di più dai bellissimi bouquet a tema realizzati dal flowers designer e wedding planner Marco Frigerio.
Ad animare la serata un goloso e coinvolgente showcooking con il maestro pasticcere Luigi Di Clemente della Pasticceria Angela Milano, che per l’occasione ha realizzato in diretta una wedding cake da sogno, oltre al set fotografico curato proprio da Vogue Sposa per farsi immortalare in spiritose pose tra velette, cappelli e cartelli a tema come insegna la moda del photo boot.
Tanti però ancora i partner d’eccezione, tra cui le calzature sposa di Fragiacomo, la suggestiva proiezione di Villa Frua, una residenza in stile Liberty sul lago Maggiore meta di sposi e non solo, la mise en place curata da Wedgwood e la prestigiosa presenza del brand Chopard.
Tra una prova trucco con i prodotti Sisley a cura di Stefania Tranchino di Glitter Make up e i romanzi d’amore personalizzati, i Love Books, di Mapi Danna la serata è stato un piacevole momento dedicato al wedding di classe a cui i cittadini milanesi hanno aderito con grande entusiasmo.

Credit foto: Savino Roca

Design & Taste all’insegna del wedding con Vogue Sposa: da Galbiati Arreda ospiti, show cooking e tante sorprese

We cannot display this gallery

E’ partito tutto un mese fa con il primo evento da Galbiati Arreda in occasione del Fuori Salone e poi è stato un susseguirsi di appuntamenti glamour, eleganti ed imperdibili organizzati da Chi è Chi ed inseriti nelle iniziative Expo in Città e patrocinati dal Comune di Milano. Lunedì sarà la volta di un nuovo evento nella splendida cornice di uno dei nomi più illustri dell’arredamento a Milano, dove dalle 18 alle 21, lo show room di Viale Certosa 21 si trasformerà nel palcoscenico del meglio del wedding. Design & Taste, questo il nome dell’iniziativa, vedrà ancora una volta protagonista il mondo dell’arredo e del food con gli show cooking della Pasticceria Angela Milano, oltre ad una lunga serie di eccellenze del Made in Italy in fatto di matrimoni.

Partner d’eccezione Vogue Sposa: a presenziare alla serata Giuliana Parabiago, direttore della rivista ed autrice, tra i tanti titoli, anche di Sì! Matrimoni regali matrimoni reali, libro appena uscito in libreria edito da Vallardi e scritto a quattro mani al fianco di Enrica Roddolo.
Ad accogliere gli ospiti un allestimento creato per l’occasione, con 12 abiti da sposa di Couture Hayez Milano arricchiti da bouquet sul tema del food realizzati dal flowers designer e wedding planner Marco Frigerio. Continua a leggere

A Milano per diventare il wedding planner del domani tra lezioni e stage

Quattro giorni per imparare i segreti di un mestiere che fa sognare ancora, quello del wedding planner, è questo e altro il corso che tra qualche settimana si terrà a Milano.
Become a wedding planner: questo il nome del corso di formazione organizzato da Komax e che dal 24 gennaio vedrà il susseguirsi di colloqui, conferenze e prove pratiche tenute dai massimi esperti del settore per istruire le nuove figure professionali del domani nel campo del wedding.
Impossibile imparare un mestiere tanto complesso e dalle mille sfaccettature come quello dell’organizzatore di eventi in solo tre giorni di formazione teorica e uno di stage, ma certo quello che si prefigge la scuola è di dare delle basi solide a chi ha voglia di seguire una strada fatta di impegno, fatica, pazienza e future soddisfazioni. Perché in fin dei conti cosa c’è di più bello che realizzare il sogno di decine e decine di future spose?

Nelle sale del Grand Visconti Palace di Milano in un susseguirsi di stimolanti ed interessanti incontri si terranno le lezioni condotte dai più grandi professionisti del settore wedding in Italia: Carla Gozzi, Giuliana Parabiago, Silviadeifiori, Giorgia Fantin Borghi, Chiara Besana, Marta Merlini e tanti altri. Continua a leggere

Lorenzo Riva, il re delle spose, è tornato e dalla vetrina della sua nuova sartoria Duomosei dà vita alla sposa del domani

We cannot display this gallery

Prima del boom del wedding in Italia, della moda dei wedding planner e di tutto questo gran parlare di spose e nozze in ogni salsa c’era lui, l’uomo che ha inventato la sposa in Italia, l’uomo che l’ha capita, sublimata e vestita di eleganza, classe, naturalezza e charme, tradizione e innovazione. Sto parlando ovviamente di Lorenzo Riva, lo stilista che per primo ha immaginato la sposa così come oggi la vediamo nei modelli di tanti suoi successori, che hanno tratto ispirazione da quel suo modo unico, geniale e completo di interpretarla, facendola camminare sulle passerelle più importanti, vestendola di un ruolo nuovo, da prima donna, da coup de theatre della moda. Tutti si affannavano a disegnare la donna del domani, lui invece anticipava ogni altro con quell’abito bianco che spesso chiudeva le sfilate dei grandi nomi, ma che in realtà pochi anni dopo avrebbe destato molta più attenzione di allora.

Lorenzo Riva da quella piccola sartoria che aveva aperto nel soggiorno della propria casa di ringhiera nell’ormai lontano 1958 ha capito le donne prima di altri, anticipando tendenze allora forse addirittura mal comprese dal grande pubblico, che vedeva nel segmento wedding un’alternativa di serie b alla moda delle passerelle.
Eppure il tempo gli ha dato ragione e ora basta guardarsi intorno per capire quanto la sua arte ed il suo ingegno abbiano visto avanti.
Uomo di grande classe, che ha sempre pensato alla donna come ad un’opera d’arte a cui dare un’anima attraverso i propri abiti, non ha mai cambiato la sua idea femminile, essenziale e solo sua di intendere la moda, a metà tra il passato e il futuro, in un progetto artistico senza tempo. Continua a leggere

Esce oggi in libreria “La casa dei matrimoni”: l’Italia che cambia attraverso cinque sì

We cannot display this gallery

L’Italia che va a nozze: è questo il fulcro del mio romanzo, edito da Valentina Edizioni, e in uscita oggi in tutte le librerie.
Un Paese insomma raccontato attraverso cinque storie autobiografiche, che ripercorrono come, dal Dopo Guerra ad oggi, sia cambiato il modo di dirsi sì degli italiani.
E’ questo “La casa dei matrimoni” e tanto altro.
E’ un romanzo che appartiene al vissuto di tutti noi, perché racconta di persone comuni, ma straordinarie al tempo stesso, che hanno visto nel matrimonio qualcosa di diverso l’una dall’altro. C’è chi ha detto sì per troppo amore, animato dalla passione dell’adolescenza, chi invece ha visto un riscatto, una speranza, chi ancora ha fatto il grande passo dopo una vita intera passata insieme e infine chi ha coronato la propria favola d’amore.
Cinque matrimoni, cinque storie d’amore, di passione e di vita che attraversano gli ultimi 60 anni di storia italiana e che mettono in luce come sia cambiato a livello sociale, culturale e di costume il giorno più bello.
A tessere le fila di questo grande racconto di famiglia una bambina, Sofia, che non è altro che il frutto di un amore lungo tre generazioni, emozionante protagonista dell’epilogo del libro.
La prefazione, curata da Giuliana Parabiago, direttore di Vogue Sposa, focalizza l’attenzione sull’abito da sposa, elemento anche al centro delle bellissime illustrazioni di Sara Vivan, e specchio di un’epoca, di un piccolo mondo fatto di storia, emozioni e valori.
Così come sottolineato anche dalla fascetta curata da Paolo Liguori, che afferma: “Una piccola grande storia italiana molto significativa: un romanzo che è senz’altro, come uso definire l’autrice, un classico che non stanca“.

Nei prossimi giorni tante chicche sul libro: dalle illustrazioni ad alcuni passi solo per voi lettori di Oggi Sposi, ma soprattutto una sorpresa, con l’arrivo prestissimo del Booktrailer del romanzo.

La prima presentazione è fissata per venerdì 14 novembre alle ore 1830 in occasione di Bookcity presso la casa editrice Valentina Edizioni.
In una dinamica e ricca tavola rotonda sul tema “Gli anni passano ma il matrimonio resta” presenterò il romanzo insieme a Giuliana Parabiago, direttore Vogue Sposa, Chiara Maffioletti, giornalista del Corriere della Sera, e tanti ospiti.
Vi aspetto!

Festival delle Lettere: con Angelo Garini si riscopre il valore dei suoi matrimoni da sogno

Il Festival delle Lettere spegne quest’anno 10 candeline e per festeggiare questo importante traguardo dal 29 settembre al 5 ottobre dedicata nella meravigliosa cornice del Teatro Litta di Milano e non solo una rassegna fatta di importanti appuntamenti da non perdere.
Tema di quest’anno è Lettera a un sogno. Attraverso performance, dibattiti, letture, proiezioni e molto altro si riscoprirà ancora una volta il valore della lettera come forma di racconto per unire persone lontane o diverse tra loro.
Domani, mercoledì 1 ottobre, alle ore 21 appuntamento imperdibile con “Un matrimonio da sogno“, momento importante del festival condotto dall’organizzatore di eventi e matrimoni, Angelo Garini.
Insieme a lui in un talk show vivace importanti nomi del settore: prima fra tutti Giuliana Parabiago, direttrice di Vogue Sposa, seguita da Eugenio Gallavotti, curatore di Elle Spose, Annagemma Lascari, stilista e direttore creativo Schiaparelli Parigi e la psicologa Linda Bergamini. Continua a leggere