Il gruppo Pronovias scende in campo e sostiene il personale ospedaliero di tutto il mondo

Il mondo intero sta vivendo in queste settimane un’emergenza senza precedenti e sono tanti i gesti di solidarietà da parte delle aziende e degli imprenditori nazionali ed internazionali a sostegno degli ospedali, del personale medico e delle associazioni. Già ieri vi ho fatto un piccolo resoconto di come il settore moda è intervenuto in Italia per far fronte all’emergenza e sostenere gli ospedali, la Croce Rossa e la Protezione Civile.
Anche il mondo sposa interviene ora e compie un gesto di grande solidarietà a tutti coloro chein queste ore stanno lavorando per la salute dei cittadini negli ospedali, nei pronto soccorsi e negli ambulatori. Perché è bene ricordare che chi sta intervenendo quotidianamente nella lotta contro il virus sono operatori sanitari sì, ma soprattutto ci sono uomini e donne dietro a quei camici e a quelle mascherine.

E così il gruppo Pronovias, leader mondiale nel settore bridal di lusso, ha deciso di donare abiti da sposa alle promesse spose che lavorano in ospedale e che sono impegnate in prima linea contro la pandemia di COVID-19.

Il gruppo mesi fa aveva già avviato il programma in Cina all’inizio dell’anno e ha già fornito meravigliosi abiti da sposa a molte infermiere e dottoresse cinesi in procinto di sposarsi. Ora il gruppo estende l’iniziativa ad altri Paesi nel mondo.

In linea con il proprio impegno nel vestire i sogni delle spose di tutto il mondo, il gruppo Pronovias offrirà quindi abiti da sposa a tutte le impiegate ospedaliere in procinto di sposarsi, dal personale medico e infermieristico fino alle addette alla portineria e alla ristorazione. L’iniziativa della società intende celebrare lo straordinario altruismo messo in campo nella lotta contro questa pandemia globale.
L’iniziativa per questo motivo è una straordinaria azione di solidarietà globale perché abbraccia l’intero mondo e vede la partecipazione di tutti i brand del gruppo: Pronovias, Nicole Milano, St. Patrick e White One.

Per questa importante occasione, Alessandra Rinaudo, direttrice artistica del gruppo Pronovias, ha curato così il progetto “THE HEROES COLLECTION”, selezionando appositamente per queste spose una vasta gamma di meravigliosi abiti esclusivi. Alessandra Rinaudo ha usato queste parole per descrivere le donne che attualmente sono impegnate in prima linea: “paladine inarrestabili nella loro battaglia per la cura dei malati.” E ha aggiunto: “È per me un onore mostrare il mio impegno e accrescere la consapevolezza nei confronti di queste donne che stanno facendo tutto il possibile per superare la pandemia. L’amore vince su tutto.”

Amandine Ohayon, CEO di Pronovias, ha sottolineato la “gratitudine [del gruppo] nei confronti di queste eroine che lavorano senza sosta negli ospedali di tutto il mondo mettendo a repentaglio la propria vita per salvare quella degli altri.” E ha poi concluso: “Donare i nostri abiti da sposa a delle donne meravigliose è il minimo che possiamo fare per portare gioia e felicità al loro matrimonio, facendole sentire stupende e impeccabili.
Con lo slogan #LoveConquersAll – l’amore vince su tutto – il gruppo Pronovias vuole condividere un messaggio d’amore e di altruismo nel periodo di incertezza e sofferenza che stiamo attraversando, nella speranza che le spose potranno celebrare quanto prima il loro amore.

“Sono onorata di poter contribuire a regalare un sogno a queste meravigliose donne” ha dichiarato Nicole Cavallo a capo del brand Nicole Milano, “il nostro è il modo di dire grazie, un modo per ricambiare l’inestimabile lavoro che stanno facendo per tutti noi. Siete delle eroine!”

Tutte le promesse spose che lavorano negli ospedali e che hanno contribuito a fronteggiare la crisi attuale hanno quindi diritto ad un abito da sposa gratuito fino al 31 agosto 2020. THE HEROES COLLECTION sarà disponibile esclusivamente nei flagship store. Negozi Pronovias: Spagna (Barcellona, Madrid – Velázquez, Siviglia), Italia (Roma, Milano), Francia (Parigi, Lione, Marsiglia) Portogallo (Lisbona), Regno Unito (Londra), Stati Uniti (New York, Los Angeles, Miami, Houston) e Messico (Città del Messico). In tutti i negozi Nicole in Italia.

Alessandra Rinaudo: “Con Pronovias faccio sentire bella ogni donna come su un red carpet”

Sono trascorsi alcuni mesi ormai dal grande annuncio che ha destato l’interesse del mondo bridal e di quello imprenditoriale italiano. Alla guida del team creativo del brand di abiti da sposa più famoso al mondo, Pronovias, è infatti arrivata Alessandra Rinaudo, una donna straordinaria che ha cambiato radicalmente il concetto di moda sposa in Italia negli ultimi anni e che ora, con la sua professionalità, eleganza e raffinatezza è pronta a conquistare il mondo del bridal e non solo con il suo sorriso umile e sincero e con una visione ben chiara della donna di oggi.
E’ una donna infatti molto simile a lei quella che da fatto innamorare le spose italiane prima con Nicole e ora con Pronovias: una donna autentica, che vuole sentirsi bella, moderna, decisa, forte, romantica sì ma con le idee chiara, amante della moda e del glamour.
Oggi a distanza di mesi dalla sua nomina e a poche settimane dall’avvio delle bridal week di tutto il mondo, compresa quella di Barcellona dove scenderà in passerella proprio Pronovias, Alessandra Rinaudo ha tirato un po’ le somme con me di questo periodo di grandi cambiamenti, professionali e privati, perché per lei, donna che veste star di Hollywood e fa sognare il mondo, la cosa più importante resta sempre la famiglia, la stessa che con lei ha condiviso scelte e trasformazioni, quella che con passione porta avanti il sogno iniziato dalla madre tanti anni fa e che ogni giorno sente per pianificare sì il lavoro, ma anche per le piccole grandi cose di cui ogni mamma vuole essere al corrente.
E’ da questo suo essere sempre la ragazza di Saluzzo semplice e concreta, innamorata della famiglia, amica presente e attenta che arriva il segreto del successo. Lo stesso che ha portato in Pronovias, con gli occhi emozionati di chi ancora sa sognare (e far sognare) in grande. Sempre. Continua a leggere