Forte Village Resort: un’oasi di relax in tutta sicurezza per un’estate ricca di emozioni

Un’estate indimenticabile, esclusiva e all’insegna della sicurezza: è questa la proposta 2020 del Forte Village. Il resort di Santa Margherita di Pula punta infatti alla tranquillità dei propri ospiti, che quest’anno cercano ancora più del solito un’oasi di pace, di relax e di serenità. Punto centrale dell’offerta senz’altro il protocollo Covid Protection. Il resort ha infatti studiato nei mesi scorsi insieme ad un comitato medico-scientifico composto da esperti multidisciplinari delle Facoltà di Medicina e Chirurgia delle Università Roma Tor Vergata, Padova e Cagliari, un protocollo medico anticovid tra i più avanzati, unico nel mondo dei resort.
Un’altra volta insomma il Forte Village si riconferma unico e all’avanguardia nel soddisfare le richieste dei propri ospiti che quest’anno più di ogni altra cosa chiedono sicurezza e attenzione per la salute.
Dopo i lunghi mesi di lockdown è ora venuto il momento di vivere un’estate indimenticabile e certamente qui a Pula ci sono tutti gli ingredienti per farlo.
Ma per conoscere davvero la proposta 2020 di questo angolo di Paradiso, amato in tutto il mondo e da persone di ogni età per la propria offerta in fatto di experience a 360 gradi, ecco cosa mi ha raccontato il Dott. Lorenzo Giannuzzi, Amministratore Delegato di Forte Village e cuore pulsante di un sogno che ogni anno prende vita, regalando emozioni indimenticabili. Continua a leggere

Estate 2020: gli italiani scelgono case e ville da sogno (ma anche chalet, trulli e case attive)

Sarà un’estate diversa da ogni altra quella che gli italiani si apprestano a vivere. Fino a qualche settimana fa sembrava addirittura un’estate che non sapeva da fare, ognuno nella propria regione o addirittura chiuso nella propria casa. Ora che invece finalmente il virus sembra aver arrestato la propria forza e che le regioni hanno riaperto le proprie porte si può iniziare finalmente a pensare alle vacanze.
Ferie diverse dal solito per tanti motivi, ma pur sempre ferie: intanto rigorosamente italiane, poi per lo più all’aria aperta, ricercando quella libertà che per mesi ci siamo visti negare.

Ecco allora che tanti, tantissimi italiani, stanno optando per l’estate 2020 per una soluzione comoda, confortevole, possibilmente con spazi all’aperto e perché no anche una piscina. Tutto questo (e molto altro) è possibile trovarlo in una casa in affitto, che si tratti di ville, casali o chalet dal Nord al Sud Italia. E così la richiesta immobiliare nelle ultime settimane è schizzata alle stelle.
Da chi sceglie una casa in montagna con ampi terrazzi o giardini ombreggiati, a chi non vuole rinunciare al mare con viste mozzafiato e addirittura spiagge private: sono tante le soluzioni possibili per vivere una vacanza indimenticabile, come merita di essere quella dell’estate 2020, lasciandosi alle spalle settimane di quarantena e brutte notizie.

Ponte di Legno: vivere la montagna all’interno di una casa attiva e con tutti i confort grazie ad Alpina Immobiliare

La richiesta di immobili in montagna per la stagione estiva è in aumento già da diversi anni. Un trend insomma che quest’anno per via del post Covid è in netta crescita: sarà per via della natura e della voglia di spazi all’aria aperta, o forse perché la vita montana sembra essere più facilmente adattabile a quel distanziamento sociale con cui ancora dobbiamo fare i conti.
Ecco allora che in tanti stanno optando per case in affitto in località montane, una fra tutte Ponte di Legno, paese nel bresciano amato dagli sciatori nella stagione invernale, ma preso d’assalto ormai anche durante l’estate grazie a un ricco ventaglio di proposte tra sport, benessere e relax.

Gli italiani che stanno organizzando le proprie vacanze chiedono due cose: libertà e sicurezza. La libertà è una risposta naturale alla prigionia dei mesi passati, ma è la sicurezza che ci permette di rilassarci. Proprio nel poter cucire insieme queste due anime si trovano punti di forza nel nostro paesino montano: la distanza contenuta dalle principali città del Centro Nord, che ne permette il raggiungimento in poche ore e con mezzi propri, ma soprattutto lo spazio immenso della natura, costellato da centinaia di sentieri che portano a cascate, alpeggi, fortini della Prima Guerra Mondiale, o anche “solo” a panorami mozzafiato. Inoltre i servizi non mancano e permettono di concedersi qualche lusso, accoccolati principalmente in case (in affitto per brevi o lunghi periodi).” ha detto Stefano Guerini di Alpina Immobiliare, una realtà che da tre generazioni si occupa di case di pregio a Ponte di Legno.

Tra le tante proposte di Alpina Immobiliare spicca per bellezza, unicità e sostenibilità Villa Arianna.
Una vista mozzafiato, ogni confort possibile, ampi spazi e soprattutto sostenibile, sì perché Villa Arianna è la prima casa attiva in affitto d’Italia. Una casa che insomma riesce a minimizzare i consumi, grazie a materiali e soluzioni che guardano all’ambiente, oltre che al benessere dell’ospite.

Il gruppo Alpina si occupa di ospitalità a Ponte di Legno da tre generazioni, spaziando dalla ristorazione alla costruzione di abitazioni su misura, passando per affitti brevi o stagionali, mantenendo la massima attenzione al benessere dei nostri clienti in chiave Green, sempre pronti a cogliere nuove sfide, come appunto Villa Arianna, che sa regalare un soggiorno davvero indimenticabile

Hotellerie de Mascognaz: quando uno chalet di montagna incontra il lusso di un hotel esclusivo

A Champoluc c’è un luogo incantato dove è possibile trovare tutta la pace e la tranquillità di cui ognuno di noi ha bisogno. Sto parlando naturalmente di Hotellerie de Mascognaz, un eremo 4* lusso incastonato in una tranquilla valle alpina, attraversata da un torrente, a 1850 metri di altitudine, lontano dalla frenesia e dal traffico.

L’unicità di questo luogo è data sia dal paesaggio incontaminato, che dai meravigliosi ambienti che è possibile trovare all’interno di questo gruppo di chalet di legno e pietra, che originariamente costituivano un antico villaggio Walser, e diventati oggi un hotel di charme diffuso con ristorante a km 0 e SPA, raggiungibile con motoslitta durante l’inverno e con un vintage jeep Defender durante l’estate. Qui i servizi di altissimo livello di un hotel di lusso incontrano il confort e l’intimità di una casa ad uso esclusivo.

A rendere il soggiorno unico anche una serie di servizi che accompagnano la vacanza all’interno di uno degli chalet indipendenti come la Spa, il servizio di room service, il delizioso picnic kit per il pranzo outdoor e il potenziamento delle tante attività outdoor come una guida naturalistica a disposizione per trekking per tutti i livelli di difficoltà, inclusa la possibilità di organizzare le ascese alle cime ghiacciate del MonteRosa e una guida per tour con e-bike sui sentieri più suggestivi della val d’Ayas.

Casa Fantini: sul Lago d’Orta una villa in esclusiva per un soggiorno indimenticabile

Un magnifico buen retiro sulle rive del Lago d’Orta, Casa Fantini è una location esclusiva con solo 11 camere e il meraviglioso giardino progettato da Paghera, oltre alla piscina con la sua ‘cascata’, colonna sonora naturale da cui farsi cullare dolcemente nelle giornate d’estate.
Il vero lusso qui è la possibilità di cucire il proprio soggiorno su misura, scegliendo ogni singolo in base alle proprie esigenze.

Per l’estate 2020 è inoltre possibile prenotare Casa Fantini ad uso esclusivo. Un’idea per un gruppo di amici o per una famiglia numerosa o due famiglie che vogliono condividere le vacanze. Tutti i privilegi dell’uso esclusivo di Casa Fantini per vivere un soggiorno come a casa propria con tutti i servizi però di un hotel. Da un minimo di 2 fino a 22 persone, con prima colazione ‘Casa Fantini’ e aperitivo inclusi, la possibilità di richiedere un servizio cucina personalizzato e sperimentare tutte le attività proposte, dal trekking alle gite in barca, pic-nic, e-bike, golf…

Che la scegliate in esclusiva o no avrete comunque la possibilità di vivere un’esperienza davvero speciale tra le proposte gourmet dello chef Paolo Bullone, e i servizi legati al benessere che partono dalle camere con la presenza in ogni bagno di cabina doccia con vero e proprio hammam e cromoterapia, alla linea di prodotti Tranquillity™ di Comfort Zone, fino ad un menu di trattamenti ensuite, nella propria camera o in base al meteo sulla vostra terrazza, con una terapista specializzata nel metodo Comfort Zone. Il vero relax!

Villa della Pergola: la Liguria più bella immersa in un giardino da sogno

Se per le vostre vacanze in Liguria cercate relax e lusso c’è solo un posto incantato in cui potrete vivere un soggiorno esclusivo ed indimenticabile: Villa della Pergola.
Ad Alassio si trova l’unica struttura Luxury Small hotels of the world della Liguria, una dimora storica immersa in un lussureggiante e celebre giardino botanico, visitato ogni anno da migliaia di persone da tutto il mondo, che offre ai suoi ospiti 15 suites divise tra la Villa, il Villino, Casa del Sole e Casa dei Giardinieri.
Le suites, nella maggior parte con vista mare, sono uniche e tutte diverse tra loro per stile, atmosfera, tonalità di colori e complementi d’arredo; ogni stanza è dedicata ai numerosi personaggi che in passato hanno soggiornato a Villa della Pergola e hanno fatto parte della colonia inglese ad Alassio.
Tra le proposte c’è anche la possibilità di soggiornare all’interno di un meraviglioso appartamento indipendente su due livelli, con spettacolare vista mare, due terrazze di cui una con vasca esterna idromassaggio, letto King, pavimento in parquet, doccia con cromo terapia e Bagno Turco (Hammam) e ogni confort possibile.

Talea Collection: la tradizione della Puglia con tutti i confort possibili grazie a Talea Trulli e Dimore

Talea Collection, gruppo alberghiero leader in Puglia nel segmento luxury, amato da italiani e stranieri per la sua proposta esclusiva in fatto di hotellerie che spazia dalla masseria Il Melograno fino al boutique hotel La Peschiera, per l’estate 2020 offre ai propri ospiti anche la possibilità di vivere un soggiorno indimenticabile in una delle ville, masserie, trulli e dimore di Talea Trulli e Dimore.

Siamo felici di avere incluso nel gruppo Talea Collection Trulli e Dimore – ha spiegato Andrea Sabato, General Manager di Talea Collectionintercettando nuovi segmenti emergenti di clientela che decidono di trascorrere le vacanze in famiglia o con un gruppo di amici, senza rinunciare alla riservatezza, ai comfort e agli standard tipici di un’offerta alberghiera di alta gamma.”

Talea Trulli e Dimore si posiziona nel segmento del mercato di lusso delle residenze private, espressione del lusso più autentico Made in Puglia: un portfolio di location esclusive in Valle d’Itria, inserite in contesti naturalistici, a poca distanza dal mare o con vista panoramica.
Affittare una villa privata con piscina ha i suoi vantaggi, vantaggi forse ancora più apprezzati quest’anno, e permette di non correre alcun rischio, nel rispetto del distanziamento sociale.
Prevista la sanificazione costante con prodotti al cloro e ozono. La biancheria viene imbustata singolarmente, e gli operatori  delle pulizie indossano tute sterili, calzanti, mascherine, guanti e spugne e materiali per la pulizia monouso.

Forte Village: una villa esclusiva all’interno del resort dei sogni

Il Forte Village riaprirà le sue porte il 27 Giugno e lo farà all’insegna della massima sicurezza sia dei suoi ospiti che dello staff, oltre a offrire una proposta ricchissima di attività e iniziative.
Il resort infatti sarà l’unico al mondo ad applicare un protocollo che combina due test rapidissimi, non invasivi, a cui verranno sottoposti tutti gli ospiti al momento del check-in (oltre a tutto il personale della struttura). I test saranno eseguiti dai nostri medici gratuitamente e in tempi estremamente veloci, creando le condizioni per un ambiente nel Resort il più possibile sicuro e protetto per voi.
Oltre a questo sarà possibile vivere l’esperienza Forte Village con le sue straordinarie peculiarità che vanno dallo sport fino al benessere, con addirittura la possibilità di provare l’Immune System Boosting, uno speciale potenziamento del sistema immunitario, grazie allo straordinario trattamento sviluppato per il resort dalla rinomata Dottoressa Ursula Jacob.

All’interno del resort potrete scegliere di vivere una vacanza indimenticabile (oltre che negli hotel della struttura) in ville di lusso da sogno come Villa Azzurra , con piscina riscaldata privata e un ampio giardino che dà sul mare, o Villa Sofia, abbracciata da 900 mq di giardino privato e composta di 3 magnifiche unità con ingresso privato e ben 85 mq di verande e pergolati, che a loro volta si uniscono armoniosamente al giardino, offrendo momenti di magnifico relax e libertà.

Welcome back to Italy: i wedding planner fanno squadra

L’emergenza Covid- 19 ha colpito e sta colpendo duramente il nostro Paese, prima dal punto di vista sanitario poi da quello economico, andando a toccare alcuni dei settori principali (motore dell’Italia e amati in tutto il mondo) come la moda, il turismo, la ristorazione e gli eventi. Proprio questi ultimi hanno visto la categoria degli organizzatori di eventi e dei wedding planner fermarsi, in attesa di norme, protocolli e del tanto atteso via libera per fare uno dei lavori più belli, quello di realizzare i sogni delle persone, ancora di più se si tratta di una coppia che vuole convolare a nozze.

I professionisti di questo settore hanno così dovuto ripensare e riorganizzare il loro modus operandi focalizzandosi e valorizzando ancora di più le doti organizzative che li contraddistinguono nell’interesse e a tutela di clienti e fornitori.
Hanno così dichiarato la messa in stand by di tutti i progetti e di tutte le cerimonie in agenda per il 2020 in nome di qualcosa di più prezioso e importante: la tutela della salute pubblica. Continua a leggere

Il mondo della moda e del lifestyle contro Covid – 19: fare shopping fa bene

E’ una straordinaria e attiva corsa alla solidarietà quella che in queste ore si sta attivando tra i brand del mondo lifestyle italiano e non solo. C’è chi infatti attiva raccolte fondi per sostenere gli ospedali, chi interviene economicamente per aiutare la propria città e chi realizza iniziative per coloro che in queste ore sono colpiti dall’emergenza.

Sergio Rossi. Fare shopping in queste ore? Uno straordinario gesto di solidarietà.

Sergio Rossi, il brand italiano di calzature, amatissimo dalle donne di tutto il mondo, ha scelto di agire concretamente supportando l’ASST Fatebenefratelli – Sacco di Milano con una donazione di €100.000 e lanciando una sfida a tutte le donne che da anni amano indossare le nostre collezioni. Fino a domani infatti il 100% delle transazioni effettuate su SergioRossi.com verrà devoluto alla lotta contro il Covid-19. Continua a leggere

Estate 2019: la Sardegna che non ti aspetti a Su Gologone

Oltre la Sardegna di Instagram, quella del mare cristallino e delle feste in Costa Smeralda, c’è un’isola unica, legata visceralmente alle sue tradizioni e ai suoi riti. Una Sardegna che il turista “di passaggio” spesso ignora, inconsapevole di una bellezza ancora più incredibile e rara. E’ quella di una terra diversa da ogni altra in Italia, mossa e illuminata da un codice di valori, di relazioni e di gesti che di generazioni in generazione si sono tramandati e che però sembrano essere custoditi come tesori la cui luce difficilmente arriva al viaggiatore che la vive per qualche settimana all’anno.

Eppure c’è un luogo dove tutto questo è conservato e preservato con tutto l’amore e il rispetto del mondo. Sto parlando di Su Gologone, una meta diversa da ogni altra per spirito, bellezza ed essenza. L’anima di questa meraviglia sarda è una donna, una di quelle speciali, i cui occhi pieni di passione riempiono il cuore.


Giovanna Palimodde, figlia d’arte e ogliastrina nel cuore, ha gli occhi del colore del mare sardo, lo sguardo delle donne forti e risolute di questa terra, e il sorriso generoso di chi sa darsi agli altri.
E’ qui nel Supramonte che i suoi genitori negli anni ’50 hanno dato vita ad un sogno: partendo da un piccolo stabilimento di bibite gassate hanno infatti creato quello che oggi è uno dei progetti turistici più ambiziosi dell’isola. Il Su Gologone di Oliena è tante cose diverse: è un hotel di charme, un villaggio con all’interno decine di botteghe artigiane, un museo a cielo aperto che custodisce al suo interno opere d’arte che sono un vero e proprio vanto per il territorio e l’Italia intera e tanto tanto altro ancora.


Qui come una donna dei libri di Omero, carismatica, forte, assennata e colma di pathos, è lei la dea ex machina di un hotel che ha la convivialità del villaggio (nel suo significato più originario), di un resort che ha però le attenzioni e il calore di casa, e della meraviglia incontrastata della natura selvaggia, vera e cruda della terra sarda.

Arrivare qui è come varcare la soglia di un tempo che fu e che pare ormai dimenticato, con le donne che lavorano il pane alla vecchia maniera, il maialino ad arrostire nel grande caminetto e i simboli ancestrali delle leggende e dei valori di quest’isola.

Giovanna Palimodde però ha saputo far tesoro delle sue radici, guardando al futuro, con quello spirito internazionale che guarda orizzonti lontani, e che inevitabilmente conquistano il viaggiatore straniero così tanto affamato di arte, di bello e di vero.

Così a pochi km dal mare a Su Gologone si ritrova se stessi, tra un corso di yoga ed uno di pittura, tra una passeggiata nella natura e il canto dei tenori sardi a fare da sottofondo. Impossibile poi non perdersi nelle botteghe, vera espressione di quell’anima artistica e poliedrica di Giovanna, che dopo aver accolto col sorriso i suoi ospiti, controllato che tutto sia a posto in sala e immaginato un nuovo angolo del giardino segreto a pochi passi dalla piscina, dà tutta sé stessa in un dipinto o in una scultura. Sorprendente lei, così come il suo Su Gologone e come le sua Sardegna! Se volete vivere la Sardegna dovete andare qui!
Continua a leggere

Viaggi di nozze: quando l’Italia può essere la meta più bella

Per molti anni il viaggio di nozze ha rappresentato l’occasione per la maggior parte delle coppie di realizzare il viaggio dei propri sogni, quello che da sempre si desiderava fare e che spesso a causa del budget elevato si sceglieva di posticipare. Ecco allora che mete esotiche, oltreoceano o isole caraibiche erano l’oggetto della luna di miele degli italiani, che con la scusa del matrimonio riuscivano a vivere esperienze nuove e spesso fuori dalla portata del proprio portafogli. Oggi con le tariffe low cost e con le tante possibilità di viaggiare in giro per il mondo in maniere alternative poche mete sono davvero proibitive e per questo c’è un’inversione di tendenza.
E’ l’Italia ora ad essere la vera meta dei sogni, quella che troppo spesso si conosce meno e quindi tutta da scoprire. I giovani che si sposano infatti hanno già girato il mondo negli anni scolastici o per lavoro e allora la vera differenza la possono fare mete che un tempo si sarebbero definite classiche e che invece sono una vera e propria sorpresa, soprattutto se vissute in una maniera inedita.
Ecco qualche proposta:

Sardegna da scoprire

L’isola più amata dagli italiani in estate, quella delle calette da raggiungere a piedi o in barca, e dove nella costa settentrionale è la movida a farla da padrona è però una terra tutta da scoprire. Come? Grazie alle sue tradizioni, ai suoi profumi e ai suoi colori infatti la Sardegna stupisce per la sua unicità, che troppo spesso è sconosciuta al turismo estivo. A Oliena grazie ad una donna fuori dal comune, amante del bello ma soprattutto innamorata delle sue radici e della sua isola, Giovanna Palimodde, c’è un luogo magico dove fare una vacanza è un’esperienza dei sensi, qualcosa che lascia un segno dentro di noi, che emoziona. Sto parlando di Su Gologone, un experience hotel nel cuore della Barbagia dove è possibile vivere sulla propria pelle tutta la storia di tradizioni antichissime e le atmosfere di un’isola straordinaria. Non un semplice hotel dove dormire ma un vero e proprio villaggio dove il lusso va a braccetto con le tante attività uniche proposte dalla location, dalle antiche botteghe dove si possono riscoprire gli antichi mestieri come il ricamo e la pittura, fino ai ristoranti e bar dove è la cucina tipica ad essere protagonista con i suoi sapori e profumi unici.
Qui ogni camera, ogni oggetto ed ogni angolo è scelto da Giovanna o addirittura creato da lei stessa per far vivere un’esperienza emozionante. L’ospitalità sarda qui vive la sua massima espressione regalando all’ospite un soggiorno di relax, benessere che però ha decine di declinazioni differenti a seconda delle proprie esigenze: dalle attività sportive tra escursioni naturalistiche, passeggiate a cavallo, percorsi in canoa, a quelle artistiche con corsi di pittura, di cucina e di ricamo. Di sera poi l’atmosfera romantica regalerà al soggiorno quel qualcosa in più: sotto il cielo stellato della Sardegna sarà infatti possibile fare un bagno nella jacuzzi della propria suite o esprimere un desiderio nella bellissima terrazza dei desideri.

La Puglia più bella

E parliamo sempre di esperienze uniche anche in Puglia, per la precisione a Borgo Egnazia. Sarà per la sua architettura unica, per la bellezza del luogo o forse per quel bagaglio di tradizioni che il territorio qui porta con se ma Borgo Egnazia rappresenta davvero un’eccellenza italiana, amata in tutto il mondo.
Qui tradizione e innovazione vivono in perfetta armonia regalando l’incanto delle masserie pugliesi e il comfort di un albergo di lusso dove nulla è lasciato al caso e dove l’ospite si sente coccolato in ogni sua esigenza.
Al centro del Borgo poi si respira l’anima di questo luogo incantato dove è possibile vivere appieno la Puglia più bella, quella delle feste tradizionali perfettamente ricreate dalla struttura regalando momenti magici, quella dell’ospitalità più ricercata tra trattamenti spa, un vastissimo programma di attività e un golf club e tre splendide piscine.

La vista lago più emozionante

C’è un luogo sulle rive del Lago di Como che è la meravigliosa testimonianza della grande tradizione italiana dell’ospitalità d’eccellenza, un luogo dove varcata la soglia si viene accolti dal sorriso genuino e accogliente di chi ama profondamente il proprio lavoro e lo dimostra nelle tante attenzioni uniche. Sto parlando del Grand Hotel Tremezzo, un vanto per il Paese intero per l’eccellenza del servizio, per il prestigio degli spazi e soprattutto per il calore e la passione dimostrati da uno staff impeccabile, preparato e a completa disposizione, riflesso perfetto della padrona di casa, Valentina De Santis, una giovane donna che ha messo anima, cuore e mente in questo hotel di famiglia che ha saputo conservare l’allure del passato ma con lo sguardo sempre rivolto al futuro.
Sarà per la vista mozzafiato, per il giardino tutto da scoprire, per la spa dove immergersi è un piacere dei sensi o forse per la proposta gourmet sublime, che da una parte omaggia il grande Maestro Gualtiero Marchesi e dall’altra mira a nuove stelle con il talentuoso Martin Vitaloni dell’Escale. Chi lascia questo posto dopo un soggiorno seppur di una notte o due va via con qualcosa nel cuore, un senso di benessere profondo dato dall’atmosfera carica di suggestioni e di splendide emozioni.

Un rifugio di pace e di eleganza immerso nella natura

Per chi ama la montagna e la natura c’è un luogo a Merano dove la tranquillità e il lusso, il benessere e il comfort sono i protagonisti indiscussi. Il San Luis è un vero e proprio villaggio dotato di accoglienti chalet e case sull’albero, situato in un’assolata radura circondata da 40 ettari privati di bosco di larici e abeti rossi. Chi arriva qui ne rimane incantato e non c’è fotografia che possa raccontare esattamente la bellezza della location che lascia senza fiato. Gli chalet realizzati in pregiato Mondholz (legno di luna) hanno ampie finestre panoramiche che regalano una vista unica sul lago e sulla natura incontaminata. La cucina fatta con amore, il servizio esclusivo che pone al centro l’ospite e la sua tranquillità, una magnifica piscina coperta e il calore dei camini accesi regalano un benessere unico che fa di questo luogo un vero e proprio paradiso.

La Sicilia delle campagne siracusane

C’è tutto lo charme della Sicilia che profuma di limoni e fiori appena sbocciati, l’eleganza di suite esclusive ma anche l’amore della proprietaria che con la sua passione e il suo gusto rende la location unica da vivere: Donna Coraly è questo e molto altro.
In una delle zone più belle dell’isola questa villa “gioiello” all’interno della storica tenuta San Michele + incastonata nelle campagne siracusane e immersa nel silenzio di un grande giardino mediterraneo, a poca distanza dal mare.
Giardini privati, un giardino botanico, una piscina-biolaghetto e un orto rendono questo resort un paradiso naturale, di cui ne è riflesso anche il ristorante, con menu di tradizione siciliana a km zero. Un piacere per gli occhi e per il gusto.

Single è bello e allora si va persino all’altare: Narciso si sposa e dà una lezione a Jane Austen

Lontani, lontanissimi i tempi dell’amatissima Lizzy di Orgoglio e Pregiudizio che affermava con decisione “Solo il vero amore potrà condurmi al matrimonio, ragion per cui morirò zitella“, ora che l’essere single non solo è bello, elogiato da libri, ricerche e addirittura convegni, ma è anche il motivo per cui andare con orgoglio all’altare con se stessi.
Sì perché in una società che sembra credere sempre meno nell’istituzione del matrimonio ecco che c’è chi mette in piedi delle vere e proprie nozze per rivendicare il diritto di essere single (neanche ai giorni nostri ce ne fosse bisogno).
A sposarsi con sé stesso come il più moderno dei Narcisi ci ha pensato Nello Ruggiero, parrucchiere quarantenne di Sant’Antonio Abate, un piccolo paese del napoletano. Una scelta che personalmente non mi ha molto convinta: un’operazione per farsi pubblicità? un’occasione per fare pubblicità ad una delle location di matrimoni più chiacchierate del momento, la mediatica “Sonrisa”, il castello de “Il Boss delle cerimonie”? Chissà, poco importa. The show must go on. Resta il fatto che il matrimonio con sé stesso è andato in scena (per dirla tutta anche in onda su Real Time qualche giorno fa).

Lo sposo ha affermato di aver voluto compiere questo gesto plateale per certificare “la convinzione che non potrò mai amare nessuno quanto amo me stesso. Anzi amare se stessi è la cosa più bella che possa capitare a un essere umano: solo così si può raggiungere infatti la propria tranquillità interiore”.

Nello Ruggiero sostiene che si sarebbe sposato anche senza le telecamere e che a spingerlo sarebbe stato l’amore che prova per i propri genitori “L’ho fatto soprattutto per loro, Paolo e Maddalena, che sono anziani. Ero l’unico celibe di cinque figli, volevo dimostrare loro che sto bene così. Mi completo da solo. Come l’hanno presa? Benissimo”. Continua a leggere

Il wedding planner: dai banchi di scuola una professione che è una possibilità concreta di lavoro per giovani e non solo

Periodicamente insegno come docente alla scuola Komax all’interno del corso di formazione per figure professionali legate al settore del wedding “Become a wedding planner“.
E’ una meravigliosa occasione per conoscere chi vuole scommettere su questa professione, ritenendola prima di tutto bella, interessante e stimolante, ma anche una valida opportunità lavorativa.
Fino a qualche anno fa il lavoro del wedding planner in Italia non era conosciuto, ma ora che invece ha preso sempre più piede sono in tantissimi a volersi creare uno spazio lavorativo in un settore in continua crescita, che dà la possibilità di affermarsi se alla base c’è professionalità, serietà e competenza.
Tutt’altro che un mestiere semplice, come invece qualcuno ancora pensa: sì perché sono tantissime le doti e le conoscenze che una figura come quella del wedding planner deve racchiudere in sè.
I grandi nomi del settore che in questi anni si sono imposti nel mercato italiano e non solo infatti hanno dimostrato di avere una preparazione a 360 gradi, una visione completa di una professione che dà tanto sì, ma che richiede sacrificio, dedizione, passione e pazienza. Angelo Garini, Enzo Miccio, Giorgia Fantin Borghi, Andrea Naar Alba, Elisa Mocci, Vincenzo Dascanio e tanti altri hanno infatti creduto in sé stessi, nel loro modo di vedere un evento e di realizzarlo come fosse un sogno. Dietro a tutto questo però ci hanno messo sacrificio, talento, dedizione, aggiornamento costante, pazienza e tanto tanto altro.

Per questo quando incontro i ragazzi e le ragazze, le donne e gli uomini che frequentano il corso racconto quanto sia bello questo lavoro, citando i casi di successo dei nomi che ho appena fatto, ma dico anche che in un settore che è stato preso d’assalto in questi anni come quello del wedding la competizione è altissima, i numeri di chi vuole fare il wedding planner sono enormi e quindi bisogna davvero avere una grande forza di volontà.
Ho chiesto quindi proprio a loro, ai corsisti dell’ultima edizione di Become a wedding planner, di raccontarsi, di dirmi chi sono, cosa sperano di trovare in questo settore, quali sono le loro paure e i loro sogni. Ecco alcune delle loro storie, che dicono molto, moltissimo. C’è chi ha appena finito gli studi, chi vuole lasciare il posto fisso per buttarsi in questa avventura, chi è stato conquistato dal sogno mediatico del wedding planner e chi già lavora nel settore ma vuole farlo diventare qualcosa di più importante. Continua a leggere