Apre Sposidea 2015: ecco i primi scatti di una mostra tutta da vivere

 

Quasi un intero anno per prepararla, per organizzare ogni singolo dettaglio, riunioni, incontri, telefoni bollenti e poi ecco tutto pronto ed ancora un’altra volta la magia è riuscita e direi nel migliore dei modi. Sto parlando della fiera sposi più attesa dell’anno, quella che da sempre è il palcoscenico per il meglio del settore che si mostra con indosso il suo abito migliore oltre che il trampolino di lancio negli anni di tante eccellenze, tanti talenti e scoperte. Sposidea 2015 ha infatti aperto i battenti ieri sera alle ore 18: accese le candele della meravigliosa corte con l’elegante e sofisticato allestimento a tema Expo del flower designer del momento, estroso e visionario, Alberto Menegardi, i visitatori hanno potuto varcare l’ingresso di Villa Castelbarco a Vaprio d’Adda.
Luci soffuse, un’atmosfera elegante e composta, mai sguaiata o fuori luogo, hanno fatto da sfondo al percorso ben studiato ed armonico dell’esposizione: un susseguirsi di proposte per organizzare il grande giorno nel migliore dei modi e sempre con grandissimi professionisti.
A dare il benvenuto appunto l’installazione eco-chic inneggiante al riuso e alla sostenibilità. Un messaggio importante quello lanciato da Menegardi: si può allestire in maniera straordinariamente elegante ma anche con un occhio all’ambiente e al riciclo.
Sono tanti, tantissimi gli espositori di quest’anno tra proposte per l’abbigliamento, musicisti, fotografi, catering, location e chi più ne ha più ne metta.
Qui qualche piccolo assaggio dell’esposizione tra l’ingresso principale e gli stand che mi stanno più a cuore, come quello di Sartoria Massimo con gli abiti da sposa della Capsule Collection Oggi Sposi che ho avuto il piacere di realizzare al fianco del bravissimo e talentuoso Massimo Panuccio.
A Vaprio il fashion stylist mostra tutta la sua creatività a 360 gradi con proposte da sera e da cerimonia. Nel suo spazio gli abiti che sabato sera sfileranno nella passerella dello Spazio Eventi di Villa Castelbarco, le proposte cocktail ma anche una piccola selezione di capi vintage di Mauro Carlo Bonazzoli, col quale lo stilista milanese ha iniziato una stimolante collaborazione. Continua a leggere

Si Sposaitalia: un prestigioso palcoscenico per lanciare le mie ultime novità

 

Immagine 1 di 16

Emanuela Forlin e Chiara Besana aprono l'evento Anche i libri vanno a nozze

Venerdì scorso, a poche ore dall’apertura ufficiale della 38esima edizione di Si Sposaitalia, ho avuto il piacere di essere protagonista di uno speciale appuntamento chiamato Anche i libri vanno a nozze con Chiara Besana: una conferenza stampa dedicata alla presentazione del mio libro La casa dei matrimoni, edito da Valentina Edizioni, accompagnata però anche dal lancio di importanti progetti che mi riguarderanno nei prossimi mesi.
Ad aprire l’appuntamento nella Vip lounge della manifestazione davanti ad una platea di addetti del settore, blogger, giornalisti ed amici uno speciale ed emozionante momento di danza pensato ad hoc da Cristina Messina, ballerina ed insegnante di Acadance Marry me. Ma quello iniziale non è stato l’unica parentesi a suon di musica, tutta la presentazione infatti è stata animata da bravissimi ballerini in abito da sposa che hanno elegantemente fatto da cornice all’evento, lanciando uno di quei must di stagione che il mondo del wedding sta scoprendo ovvero la presenza sempre più richiesta di balli o flash mob durante il giorno del sì. Continua a leggere

Da Galbiati Arreda una serata dedicata al wedding in compagnia di Vogue Sposa e tanti altri

 

Uno degli show room fiore all’occhiello in fatto di arredamento e design, una squadra di eccellenze nel mondo del matrimonio, il tutto sotto lo sguardo elegante di Vogue Sposa: è stata questo e tanto altro la serata che Chi è Chi e la testata dedicata al wedding diretta da Giuliana Parabiago, hanno organizzato nello store Galbiati Arreda di Milano. Il tema del wedding ha infatti conquistato i diversi spazi del negozio di arredamento in Via Certosa 28 in occasione del secondo appuntamento di Design & Taste, il concept che vede protagonisti il mondo dell’arredamento e quello del food nell’anno di Expo.
Nei diversi ambienti tra un soggiorno di design e una cucina ultra moderna ecco farsi spazio infatti gli eleganti e raffinati abiti firmati Couture Hayez Milano, impreziositi ancora di più dai bellissimi bouquet a tema realizzati dal flowers designer e wedding planner Marco Frigerio.
Ad animare la serata un goloso e coinvolgente showcooking con il maestro pasticcere Luigi Di Clemente della Pasticceria Angela Milano, che per l’occasione ha realizzato in diretta una wedding cake da sogno, oltre al set fotografico curato proprio da Vogue Sposa per farsi immortalare in spiritose pose tra velette, cappelli e cartelli a tema come insegna la moda del photo boot.
Tanti però ancora i partner d’eccezione, tra cui le calzature sposa di Fragiacomo, la suggestiva proiezione di Villa Frua, una residenza in stile Liberty sul lago Maggiore meta di sposi e non solo, la mise en place curata da Wedgwood e la prestigiosa presenza del brand Chopard.
Tra una prova trucco con i prodotti Sisley a cura di Stefania Tranchino di Glitter Make up e i romanzi d’amore personalizzati, i Love Books, di Mapi Danna la serata è stato un piacevole momento dedicato al wedding di classe a cui i cittadini milanesi hanno aderito con grande entusiasmo.

Credit foto: Savino Roca

Al Salone del Libro di Torino si parla di matrimoni: un dibattito sul tema partendo dal mio libro La casa dei matrimoni

 

Si è aperta ieri mattina la 28esima edizione del Salone Internazione del Libro di Torino e subito un via vai di scrittori, giornalisti ed opinionisti è sceso in campo per raccontare le ultime novità in fatto di editoria, discutere di tematiche talvolta importanti ed altre più frivole, ma facendo respirare al visitatore quella ricchezza di pensiero e di sentimento che tra le pagine di un libro trova la sua più naturale espressione.
Ad inaugurare lo Spazio Autori del Salone il mio libro, La casa dei matrimoni edito da Valentina Edizioni. Sì perché i libri sono questo, tanti mondi da esplorare, da conoscere ed in cui perdersi e quindi perché non parlare anche di nozze?
Ed ecco quindi, partendo proprio dalle pagine del mio romanzo autobiografico, che al Salone si è dibattuto di matrimoni, del loro significato e del loro modo di cambiare a seconda dei decenni.
Al mio fianco Mapi Danna, giornalista ed ideatrice di Love Books, e Don Carlo Bertola, parroco della Chiesa di San Giorgio a Torino ed autore anch’esso di libri religiosi.
Il libro, uscito a novembre, è il racconto delle cinque storie d’amore della mia famiglia dal Dopo Guerra ad oggi, e mostra come sia cambiato il modo di noi italiani di dirci sì, di credere nella famiglia e di come questo passo della vita abbia assunto caratteristiche e significati sempre nuovi.

 

A fare da cornice alla presentazione anche una sposa in carne ed ossa, con indosso una delle creazioni della Capsule Collection Oggi Sposi realizzata da Massimo Panuccio, stilista a capo della Sartoria Massimo, e da me ed ispirata proprio alle pagine del libro.
In occasione della manifestazione ho annunciato anche il mio prossimo libro in uscita: la storia ricca di aneddoti, curiosità e vicende ancora sconosciute di uno dei maestri della moda italiana, Lorenzo Riva, stilista, uomo che ha fatto lo stile e la storia del Made in Italy, dell’abito da sposa e insomma delle donne italiane.

Credit foto: Diego Taroni

Fiori e cappelli? Naturalmente… Orticola

Passano gli anni ma l’amore per l’appuntamento milanese più glamour e green resta e anzi sembra crescere sempre di più. Si è inaugurata ieri infatti la XX edizione di Orticola e come puntualmente accade ad ogni maggio la città si veste di fiori per salutare ed omaggiare la manifestazione per eccellenza dedicata al mondo green in salsa fashion per tutte le età.
Dalle prime ore del pomeriggio per le vie del Quadrilatero un via vai di signore con eccentrici cappelli, copricapi piumati o vere e proprie opere d’arte floreali si sono susseguite, incuriosendo turisti o milanesi poco avvezzi a questi appuntamenti mondani che la metropoli di tanto in tanto ancora ci regala.
Nell’anno di Expo però l’appuntamento ha vissuto un vero e proprio sbocciare di interesse, di entusiasmo che si è reso ben visibile nei magnifici giardini di Via Palestro con il cocktail d’apertura, e che sicuramente proseguirà per tutto il week end.
Ad omaggiare però questa splendida tradizione fatta di cappelli, di look ispirati al mondo floreale e bucolico, quest’anno ci penserà anche una mostra a tema organizzata dalla redazione di The Lifestyle Journal insieme ad Orticola: un’esposizione fotografica che ripercorre i vent’anni dell’evento attraverso la moda delle “signore in cappello”. L’inaugurazione della mostra si terrà proprio oggi, venerdì 8 maggio, presso la Biblioteca della Moda di Milano, e resterà esposta al pubblico per un’intera settimana.

 

Tra gli ospiti della serata c’ero anche io: a realizzare il mio cappello a tema Expo i bravissimi artisti di Teak, che ringrazio per la meravigliosa creazione. Al mio fianco per scoprire in anteprima le novità della manifestazione due amiche d’eccezione, Mapi Danna, ideatrice di Love Books e non solo, e Daniela Di Matteo, che a brevissimo vi racconterà i retroscena e le curiosità di Orticola 2015. Seguitela su Fiori e Foglie!

Credit foto: Mario Golizia

Dieci per un sì: quando l’unione (di qualità) fa la forza

001

Wedding day, fiere degli sposi, iniziative per il giorno delle nozze e chi più ne ha più ne metta, ma quando in mezzo a questa fittissima agenda di appuntamenti pensati per coppie ed esperti del settore spicca un evento per classe, eleganza e professionalità è questo a fare la differenza.
E così è stato per lo speciale appuntamento che ha preso il via martedì 3 febbraio col taglio del nastro di “In dieci per un sì“., la soluzione pensata per progettare un matrimonio dall’a alla z ma senza rinunciare alla qualità e all’esclusività.
Nato da un’idea della famiglia Dabbene, storico nome milanese per l’argenteria più ricercata e pregiata, i due fratelli hanno radunato un gruppo di top del mondo wedding: dalla moda alla fotografia, dal catering alla musica.
Un matrimonio da favola insomma ma senza l’immancabile stress: 10 esclusivi partner con riconosciuta esperienza nel settore del wedding si sono uniti per supportare le coppie nello scegliere il meglio per il loro grande giorno. Continua a leggere

Matrimonio da favola: Villa Borromeo ospita il wedding internazionale stupendo col Made in Italy

Prende il via domani nella splendida cornice di Villa Borromeo, a Cassano d’Adda, la prima edizione di Matrimonio da favola, la manifestazione dedicata al wedding che fino a domenica 9 novembre presenterà alle coppie di sposi che interverranno e non solo una selezione del meglio per l’organizzazione del proprio giorno del sì.
L’evento, studiato per mettere in vetrina le eccellenze italiane del settore, vedrà infatti riuniti per la prima volta wedding planners provenienti da tutto il mondo rappresentanti dalla Association of Bridal Consultant ‐ associazione americana che riunisce più di 4.000 wedding planners internazionali e da wedding planners direttamente dall’Ucraina e Israele.
Un’occasione irripetibile per proporre il meglio di quanto l’Italia offre in questo settore, specie nel momento in cui cresce sempre più la tendenza a scegliere il nostro Paese come location ideale per le nozze. Continua a leggere

Le parole che non ti ho detto: a scriverle prima del sì è Mapi Danna coi suoi Love Books

Nella celebre pellicola tratta dal romanzo di Nicholas Sparks interpretata da Kevin Costner e Robin Wright andava in scena un amore tutto da scoprire tra le righe di una lettera abbandonata alle onde del mare dentro ad una bottiglia. Quelle erano le parole mai dette, celate, di due amanti. Ma quante volte anche le coppie più affiatate proprio prima di arrivare al sì, prese dai preparativi e dall’euforia del momento, si scordano di guardarsi negli occhi, prendersi dieci minuti per sé, dicendosi realmente emozioni, sensazioni e sentimenti troppo spesso taciuti per via della vita frenetica di tutti i giorni, o semplicemente espressi in qualche fugace e asettico sms?
Spesso, troppo spesso, è proprio l’essenza del matrimonio, l’amore della coppia, ad essere messo in disparte nelle settimane prima del sì.
A fare in modo che gli sposi si fermino a riflettere su quello che stanno per fare, conversando delle proprie emozioni e facendo ritornare alla mente i ricordi di quell’amore ormai consolidato, ci ha pensato Maria Paola Danna, in arte Mapi Danna, donna dalla grande sensibilità, animata dal desiderio di riscoprire il valore dell’emozione, della parola scritta e dell’amore.
Perché in effetti alla base Mapi, ideatrice dei Love Books, è una persona innamorata dell’amore, un animo romantico come pochi ormai in questi tempi moderni che, dopo aver realizzato il primo libro in occasione del compleanno del marito, ha scoperto quanto potesse emozionare il fatto di vedere nero su bianco parole spesso dette di fretta, emozioni passate e ricordi dei tempi andati.
Deve aver intravisto qualcosa di più però nello sguardo commosso del marito e così, sostenuta anche dalla sua dolce metà, ha deciso di buttarsi nel mondo del wedding, proponendo qualcosa di nuovo ed unico. Continua a leggere