I trend del 2019 si raccontano al Castello degli Angeli con Diana Da ros

Quali saranno le tendenze per il prossimo anno in fatto di eventi? Quali colori, elementi decorativi, tessuti, servizi andranno per la maggiore? Cosa si inventeranno gli event planner del mondo per stupire ancora una volta i propri clienti o sposi? Per rispondere a queste domande e non solo dal 9 all’11 Novembre nella bellissima cornice del Castello degli Angeli si terrà la prima edizione di Trend for Events, un evento unico ideato da una wedding planner italiana di grande talento e dalla spiccata intuizione (indispensabile in fatto di trend), Diana Da Ros.

Tre giorni per scoprire via via le tendenze del momento grazie ad un programma ricchissimo di conferenze, masterclass, workshop e party dedicati agli Organizzatori di Eventi e Matrimoni.
A susseguirsi sul palco ben 27 relatori nazionali ed internazionali, alcuni dei nomi più illustri ed autorevoli del settore. Il programma propone tantissime tavole rotonde sui temi della comunicazione, del catering e delle location e due imperdibili serate, lo Snow & Swing Ice party il 9 novembre ed il Royal Party il 10 novembre con lo chef pluristellato Enrico Bartolini e numerose sorprese sensoriali.

Ad ogni partecipante verra’ inoltre consegnato l’esclusivo TRENDS BOOK, in edizione limitata, un vero e proprio strumento di ispirazione e lavoro con i nuovi temi 2019 e una directory completa di prodotti/servizi/ contatti da poter utilizzare per il proprio business. Un libro delle meraviglie insomma per conoscere il futuro degli eventi in Italia e nel mondo.

Ma chi saranno i relatori di questa tre giorni di tendenza? Ecco qualche nome giusto per citarvene alcuni: Federica Ambrosini, Ines Pesce, Diego Taroni, Chiara Vitale, Alberto Menegardi e tanti altri.
Insieme a loro tanti colleghi giornalisti che racconteranno attraverso la propria esperienza ciò che attualmente la moda, il costume e la società richiedono da un evento.
Insomma un evento tutto da seguire!

Credit foto: Diego Taroni

La regina dei fiori italiana è giovanissima e pronta a conquistare Villa Reale a Monza

La filosofa Iris Murdoch disse a metà del ‘900 “Gli abitanti di un pianeta senza fiori penserebbero che noi dovremmo essere sempre pazzi di gioia, ad avere tali cose intorno a noi.”
E a vedere il mondo di Federica si capisce quanta gioia muova i suoi lavori e quanta felicità voglia trasmettere a chi le sta attorno.
Lei è Federica Ambrosini, giovane flower designer per età anagrafica, classe 1985 , ma non giovane per curriculum perché al suo attivo conta innumerevoli eventi, uno più importante dell’altro, dove si è contraddistinta sin da subito per gusto e stile.
E’ la regina dei fiori italiana perché lei coi fiori esprime se stessa dando vita a mondi incantati, dove il profumo pervade ogni cosa, il colore prende il sopravvento e la bellezza viene esaltata come difficilmente al giorno d’oggi si vede.
Abituati a guardare sempre ai talenti d’Oltre Oceano questa è una di quelle situazioni in cui possiamo dire con orgoglio tutto italiano: è nata una stella!
Impegno, pazienza, professionalità, cura meticolosa dei dettagli, costante formazione e umiltà sono gli ingredienti di questa flower designer nata a Roma ma che porta la bellezza dei suoi fiori e del suo stile in giro per tutto il Paese grazie ad eventi, matrimoni, collaborazioni con il mondo della moda e le sue masterclass, appuntamento imperdibile per ogni professionista del settore che voglia apprendere tecniche nuove e capire come nasce un progetto da zero.
Dopo Venezia e Matera è ora la volta di Monza con un corso che promette di stupire ancora una volta e che si terrà nella meravigliosa cornice della Villa Reale (qui tutte le info).
Arrivata già alla sua decima masterclass Federica si sta preparando a stupire le corsiste che arriveranno da ogni parte d’Italia ma anche dall’estero con una due giorni, il 27 e 28 marzo, in cui il gioiello architettonico di Monza verrà letteralmente trasformato e reso magico grazie ad un progetto a cui in queste ore la flower designer romana sta lavorando.
Tutta la classe sarà così coinvolta nella realizzazione dell’allestimento che culminerà poi con la serata di gala conclusiva, “The Anniversary Party”. I partecipanti apprenderanno le tecniche di lavorazione, composizione e assemblaggio dei fiori. Inoltre sperimenteranno il lavoro di squadra e la progettazione di eventi di lusso.
Un evento unico, un nuovo traguardo per questa ragazza dagli occhi pieni di sogni, un appuntamento per conoscerla meglio e vedere a cosa il talento e la professionalità (oltre a migliaia e migliaia di fiori) possono dar vita. Wedding supporter di questa decima edizione sarà la wedding planner e designer Diana da Ros, esperta nell’organizzazione di matrimoni esclusivi. Continua a leggere

Enzo Miccio: una collezione ispirata alle icone del passato per i suoi nuovi abiti da sposa

Da poche ore si è conclusa a Milano la Bridal Week,la settimana più attesa dagli operatori del settore wedding e dalle future spose per conoscere le collezioni sposa, sposo e cerimonia 2018.
Cuore pulsante di questa settimana naturalmente la manifestazione Sì Sposaitalia, arrivata alla sua 40esima edizione e che ha visto anche per quest’anno una partecipazione all’interno di Fieramilano city di migliaia di buyer, stampa specializzata e curiosi.
Ad essere sbarcato anche per la prima volta in fiera il wedding planner più famoso d’Italia, Enzo Miccio, che ha presentato al mercato italiano ed estero la sua nuova Bridal Collection.
Una collezione di abiti da sposa da sogno per il re dei matrimoni che ha voluto ispirarsi per il 2018 a tre icone di stile ed eleganza, diverse per carattere ma unite dal comune senso della bellezza e della femminilità, mai volgare e sempre composta. Sono infatti Grace Kelly, Rita Hayworth e Marlene Dietrich le muse ispiratrici di Enzo Miccio, che mi ha raccontato in anteprima questa nuova collezione da sogno.

Credit video: Michele Dell’Utri Studio
Non perdete i prossimi post con le altre interviste della Bridal Week milanese.

A Milano nasce la prima Colomba Rainbow contro l’omofobia e già si pensa alle wedding cake a tema

Tempo di Pasqua e già sugli scaffali di negozi e supermercati è un tripudio di uova di cioccolato e leccornie, ma c’è chi quest’anno ha pensato a dare un tocco in più al dolce della tradizione.
E’ nata infatti in una storica e frequentatissima pasticceria ai bordi della periferia di Milano la prima Colomba Rainbow: diversa non nel gusto o negli ingredienti, ma semplicemente nell’incarto decorato con gli ormai noti nastri color arcobaleno divenuti protagonisti già a Sanremo e simbolo della campagna a favore del Decreto Cirinnà.
Un dolce contro l’omofobia insomma nato dall’idea della Sommelier Diana Zerilli e da Gianni Paci, anima e motore della Pasticceria Graziano di Baggio.

Erano ancora in forno e già facevano parlare di sé queste colombe, tanto che tv, giornali e blog si sono interessati a questo laboratorio di dolci che ogni giorno produce brioche e torte capaci di far arrivare da lontano centinaia di affezionati.

La Colomba Rainbow entra di diritto nelle novità di questa Pasqua 2016, perchè, oltre ad essere prodotta artigianalmente con ingredienti di primissima qualità , ha un impasto davvero particolare grazie all’aggiunta di Vernaccia di San Gimignano della Cantina Mormoraia, che conferisce al dolce un sapore unico e una fragranza eccezionale. Continua a leggere

A Sposaitalia per parlare di libri e tante novità: vi aspetto venerdì nella Vip Lounge della fiera

Anche i libri vanno a nozze è questo il nome dell’evento che mi vedrà protagonista e che aprirà la 38esima edizione di Sì Sposaitalia Collezioni. In occasione infatti dell’evento più atteso dal settore wedding italiano e straniero vi aspetto venerdì 22 maggio alle ore 12 presso la Vip Lounge della Fiera per un appuntamento unico: in quella che è la manifestazione per eccellenza dedicata all’abito da sposa presenterò il mio libro La casa dei matrimoni edito da Valentina Edizioni, un romanzo autobiografico sui cinque matrimoni della mia famiglia dal Dopo Guerra ad oggi. Protagonista del libro proprio l’abito da sposa, che cambia a seconda delle mode, dei tempi, e del carattere della sposa, ma che da sempre è lo specchio di un’epoca e di una società.

Ad affiancare la presentazione anche alcuni degli abiti della capsule collection Oggi Sposi, ispirata proprio al romanzo e realizzata dallo stilista Massimo Panuccio. Ma l’evento sarà anche l’occasione per conoscere in anteprima le ultime novità che mi riguardano: dal nuovo libro tutto da scoprire sulla vita e gli aneddoti dello stilista che ha fatto la storia dell’abito da sposa e del Made in Italy nel nostro Paese e nel mondo, al nuovo prodotto tutto da scoprire firmato da me e realizzato da Mondadori Store, il wedding box pronto a cambiare il modo di organizzare le nozze sia per gli sposi che per le aziende.
Un appuntamento insomma da non perdere tra tante sorprese (alcune anche a tempo di musica realizzate da Acadance Marry me) e tanto altro.

Insomma Sì Sposaitalia, come sempre, sarà il palcoscenico per presentare le ultime novità e i trend anche in fatto di editoria del settore. Un appuntamento da non perdere, ricco di sorprese tutte da scoprire.

Decidere di fare il wedding planner è ancora una vera opportunità professionale? Per Enzo Miccio sì


“Consiglierei ad un giovane di intraprendere la professione di Wedding Planner perché sono fiducioso nel fatto che negli anni a venire possa sempre più consolidarsi. Un’occupazione dinamica e stimolante che permette di stare a contatto con la gente nel pieno del loro entusiasmo e gioia per il coronamento di un sogno d’amore”.
A dirlo è il volto televisivo più conosciuto in fatto di matrimoni, l’organizzatore di eventi e non solo, Enzo Miccio, che dalle pagine della testata giornalistica Roma Lavoro, svela i segreti per apprendere un mestiere che si sta facendo largo nel panorama italiano: pianificare e gestire il giorno delle nozze in tutti i suoi particolari dalla scelta dell’abito da sposa alle composizioni floreali e il bouquet, dalla ricerca e allestimento della location all’apparizione scenografica della wedding cake. Continua a leggere

Anche in Italia il wedding planning diventa un vero e proprio business

Il giorno del sì non è più cosa solo da romaticoni, ora è un vero e proprio business. In tempi di crisi in cui trovare lavoro è sempre più difficile e ci si ingegna per sbarcare il lunario ecco che il mondo del wedding sembra essere una soluzione di successo. A dirlo anche un seminario tenutosi i primi di dicembre proprio per analizzare questa nuova formula imprenditoriale che sembra attirare molti giovani. Continua a leggere

Crisi dei matrimoni, ma non in fatto di spese


Ci si sposa di meno, ma chi lo fa non bada certo a spese. Secondo i dati Istat sarebbero 246.000 i matrimoni che si celebrano ogni anno in Italia, una cifra dimezzata rispetto a 50 anni fa.
Tuttavia si spende di più. Il budget totale sembra aggirarsi tra i 10.000 e i 27.000 euro.
Ovviamente si tratta di cifre indicative, sono in molti infatti ad organizzare semplici matrimoni low cost o al contrario nozze d’oro senza alcuna rinuncia.
Guarda il servizio del Tg5