Invitati speciali a nozze: i migliori look per i più piccoli

Si sa, maggio è il mese dei matrimoni per eccellenza! Ecco allora che molti di voi saranno alle prese con la scelta del look giusto per la cerimonia di un parente o di un’amica. Ma se a ricevere l’invito sono anche i più piccoli come vestirli? Spesso infatti i bambini sono presenti al matrimonio e per di più hanno un ruolo importante, ricoprendo spesso il compito di damigelle o paggetti. Ecco allora i consigli e i look pensati apposta per loro.


Continua a leggere

I must have di una sposa: cosa non deve mancare per essere davvero impeccabile

L’attesa per il grande giorno è costellata di impegni, commissioni e acquisti per arrivare impeccabili al sì, ma oltre alla scelta dell’abito, delle scarpe e degli accessori ci sono alcuni dettagli che una sposa non deve proprio trascurare e che invece spesso a causa della fretta vengono dimenticati.
Sì perché per una sposa non c’è solo il vestito ed ecco qui allora un vademecum di tutto quello che è indispensabile per i suoi preparativi. E’ una sorta di trolley da sposa quello che andremo a comporre e che certamente renderà il grande giorno privo di imprevisti.

L’intimo


Ci si pensa poco, ma cosa indossare sotto il vestito il giorno del vostro matrimonio è di fondamentale importanza. Tante donne purtroppo tralasciano questo importantissimo dettaglio fino all’ultimo momento, ed è un grande sbaglio! Sì perché per quel giorno è necessario sentirsi bene e quindi anche l’intimo deve essere confortevole e deve permettere all’abito di dare la migliore resa possibile.

In fatto di reggiseno i modelli più adatti per il giorno del “sì” sono i balconcini tutto pizzo, con ferretto per garantire una forma perfetta o fasce dal design liscio e senza cuciture, con spalline staccabili. La maggior parte delle spose sceglie un vestito che lascia le spalle scoperte e ha bisogno di un reggiseno a fascia che sollevi il seno e assicuri il sostegno perfetto per tutto il giorno (perfetto anche per i décolleté molto generosi).
Un discorso a parte va fatto poi per il colore: meglio sempre optare per tonalità come il color champagne, carne o eventualmente color avorio.

Ma soprattutto per scegliere la lingerie perfetta è necessario trovare quella che ci vesta al meglio. Quante donne pensano di conoscere infatti la propria misura di reggiseno e invece incappano in un errore prediligendo una coppa piuttosto che un’altra? A Milano e a Roma c’è un posto pensato proprio per questo, una boutique dell’intimo perfetta per le spose ma non solo. Si tratta di Pati Jò, prima boutique di Bra Fitting in Italia, dove il reggiseno è realizzato su misura.

Un accappatoio o una vestaglia per i preparativi

Ore di trucco e di acconciatura per arrivare all’altare bellissime ma senza dimenticare chi si è quel giorno. Ecco allora che una vestaglia o un accappatoio saranno indispensabili.
Per quest’ultimo ci ha pensato Primark che ha ideato a partire da questa stagione ad una linea bridal assolutamente deliziosa. All’interno della collezione un accappatoio con la scritta Bride, ma anche infradito, costumi da bagno, t-shirt e tantissimi accessori divertenti ma anche utili.

Se invece amate la classicità e l’eleganza l’ideale è una vestaglia in seta con dettagli in pizzo, perfetta per il prima ma anche per il post matrimonio. Ecco qui quella proposta nella nuova collezione Primavera Estate da Parah.

Occhiali da sole e non solo

Niente deve essere lasciato al caso ed anche accessori come gli occhiali da sole o le lenti da vista devono essere scelti per il grande giorno con attenzione. Per essere consigliati al meglio sia sui modelli che per le necessità di ciascun occhio il consiglio è di rivolgersi a professionisti competenti, professionali e pazienti. Uno degli store dove tutto questo è possibile è senz’altro la catena internazionale Fielmann, che ha da poco inaugurato due nuovi negozi, uno a Verona e l’altro a Como, e che all’interno propone servizi unici.
Se il vostro matrimonio sarà al mare un occhiale da sole sarà il vostro miglior alleato durante l’aperitivo e se invece avete problemi di vista la scelta della lente migliore farà davvero la differenza.

Il profumo giusto

Non c’è accessorio più importante del profumo, soprattutto in un giorno così. Sì perchè deve accompagnarci, senza essere troppo protagonista della scena.
Ecco allora che la scelta deve essere fatta prediligendo fragranze delicate come un bouquet primaverile.
Un’interessante proposta è quella firmata da Jo Malone per questa stagione: si tratta della linea Brit Collection English Fields. Sono infatti cinque le fragranze combinabili ispirate alla campagna inglese e che variano dall’avena, ai papaveri, fino ai fiordalisi e alle primule.

Capelli perfetti

Che abbiate un parrucchiere che vi seguirà nel grande giorno o che abbiate preferito fare l’acconciatura in salone per poi dare l’ultima sistemata da voi sappiate che l’imprevisto è sempre dietro l’angolo. E’ indispensabile perciò attrezzarsi con gli strumenti migliori: per il grande giorno prevedete quindi di avere con voi un phon professionale che non vi lasci a piedi a metà piega e una piastra di ultima generazione capace di ritoccare anche i ciuffi più ribelli.


Un ferro da stiro per tutte le pieghe

State per indossare l’abito dei vostri sogni e vi accorgete che nel portabiti si è formata una piega che proprio non vuole andare via? Un must have che dovete assolutamente avere con voi è un ferro da stiro, magari uno di quelli verticali, maneggevoli, comodi e portatili. Una passata di vapore e sarete subito pronte.

Poker d’Assi per Enzo Miccio: una nuova collezione, un matrimonio da favola, un blog e persino una parte in un film

La primavera è alle porte e tutti sappiamo quanto questa stagione sia la prescelta per chi desideri convolare a nozze. Un periodo di super lavoro quindi per gli addetti al settore e soprattutto per i wedding planner. Ma non è solo per questo motivo che la stagione 2018 pare essere iniziata alla grande per il re dei matrimoni, Enzo Miccio, che, oltre ai soliti impegni tra incontri con le spose, eventi da organizzare, riprese televisive e chi più ne ha più ne metta, sta stupendo tutti con grandissime novità.
Sì perché l’istrionico event planner che ci ha abituati a matrimoni da sogno, a curare ogni minimo dettaglio di un evento e a perseguire l’eleganza in ogni occasione della giornata, pare proprio non volersi accontentare, cogliendo nuove sfide.

Iniziamo dalla nuova collezione di abiti da sposa per cui sta lavorando instancabilmente da mesi e che presenterà a inizio aprile in occasione della Bridal Week milanese. Già negli anni passati la sua linea si è contraddistinta per eleganza, raffinatezza ed eccellenza dei materiali usati, ma per il 2018 Miccio ha in serbo grandi sorprese.

Ma certamente l’agenda del wedding planner più famoso d’Italia non si limiterà a questo e quindi ecco un susseguirsi di matrimoni da sogno da organizzare, una sfida sempre nuova, una creazione unica cucita addosso ai desideri degli sposi.
Lui che da sempre come una moderna fata madrina realizza i sogni delle coppie che vogliono coronare il proprio amore ha provato pochi mesi fa un’esperienza unica, direi assolutamente da favola. Enzo Miccio è stato infatti il primo wedding planner italiano ad organizzare un matrimonio all’interno del parco divertimenti di Disneyland Paris, là dove ogni sogno diviene realtà e dove si tocca con mano la magia delle favole.
Un evento unico che è stato ripreso persino dalle telecamere del suo programma televisivo e che ha stupito persino un professionista navigato come lui (nei prossimi giorni vi racconterò proprio questo evento unico in un’intervista in cui Enzo ha svelato segreti, retroscena ed emozioni).

Amante del bello nella sua accezione più classica ed assoluta, Enzo è però un grande comunicatore, attento ai mass media e ai social network. Ecco perché per il 2018 si è regalato anche un proprio blog, che ha visto la luce proprio questa settimana.
Uno scrigno di esperienze, di racconti in prima persona, di suggestioni, nato dalle tante domande dei followers che spesso per mancanza di tempo non riuscivano a trovare risposta e che ora invece hanno uno spazio dedicato dove ” Parlerò del mio lavoro, dai matrimoni più scenografici agli eventi, senza dimenticare ovviamente la moda.
Sarà un modo nuovo per portarvi con me in giro per l’Italia ed il mondo mostrandovi, per la prima volta, il dietro le quinte della mia vita, dal backstage dei matrimoni più importanti, alla mia bridal collection, senza dimenticare le mie esperienze televisive.
Una full immersion, quindi, nel mondo della wedding industry, un settore che ormai conosco alla perfezione
” ha dichiarato Enzo, emozionato per la nuova avventura.

Insomma non c’è proprio tempo per riposarsi tra un bozzetto di un allestimento, gli appuntamenti con le spose, i sopralluoghi nelle varie location e tutto questo. Tuttavia Enzo Miccio ha dimostrato negli ultimi anni di essere un professionista poliedrico e sempre pronto a mettersi in gioco, proprio come nel caso della sua ultima “fatica” inaspettata.
Di cosa sto parlando? Della sua prima volta in un film. Avete capito bene.
Il primo marzo infatti il re dei matrimoni debutta al cinema nel nuovo film di Alessandro GenovesiPuoi baciare lo sposo“. Al fianco di Diego Abatantuono, Monica Guerritore, Salvatore Esposito, Cristiano Caccamo, Dino Abbrescia, Diana Del Bufalo e tantissimi altri ecco l’esordio sul grande schermo di Enzo Miccio, che nella commedia interpreta sé stesso. Imperdibile!
Questa sera sarò all’anteprima milanese della pellicola e domani prometto di raccontarvi tutto ma proprio tutto di questo grande film che promette risate, divertimento ma anche una profonda riflessione, seppur coi toni leggeri della commedia, sul tema dell’accettazione e dell’omosessualità.

Carlo Cracco e Rosa Fanti sposi easy chic e Milano li festeggia con affetto

Un invito per festeggiare la chiusura dello storico ristorante di Via Victor Hugo. A riceverlo gli amici di Carlo Cracco e della compagna di vita e non solo, Rosa Fanti. Il testo recitava però un enigmatico “con sorpresa”, che ha subito destato la curiosità di tutti. La sorpresa è stata tuttavia svelata pochi giorni dopo quando sono state rese note le pubblicazioni di nozze del Comune di Milano: i due si sarebbero infatti sposati lo stesso giorno, il 19 gennaio. Svelato il mistero: quella che doveva essere un normale party era in realtà la festa di nozze di Carlo e Rosa.
Ed ecco allora che ieri i due si sono detti sì in una cerimonia a porte chiuse tra pochi intimi a Palazzo Reale celebrata dal Sindaco Beppe Sala.

Carlo e Rosa entrambi elegantissimi sono arrivati in auto a Palazzo Reale: lui in abito scuro e papillon, lei con un raffinato vestito bianco impreziosito da pailettes con spacco. Proprio quest’ultimo è stato oggetto di un piccolo incidente al momento dell’arrivo: un addetto alla sicurezza lo ha inavvertitamente calpestato, strappandolo leggermente.
Al fianco dei due sposi i figli e i familiari più stretti, oltre ad alcuni volti vip come Camila Raznovich, conduttrice televisiva di Kilimangiaro, e Lapo Elkann, che ha fatto da testimone allo sposo.  Continua a leggere

Da Jane Austen ad Angelina: fenomenologia dell’essere single

Due donne forti, di carattere, paladine dei diritti femminili: da una parte Jane Austen e dall’altra Angelina Jolie. Sono passati oltre due secoli tra l’una e l’altra ma il matrimonio e l’essere single sono ancora due grandi temi irrisolti.

L’ex eroina di Tomb Raider ha recentemente dichiarato infatti in un’intervista al Telegraph: “Non c’è niente di bello nell’essere single.”
Angelina, che dopo una storia d’amore di 12 anni con Brad Pitt si ritrova ora sola, afferma quello che tanti pensano, ma forse non hanno il coraggio di dire. Sì perché se ad ammetterlo è lei, una delle donne più belle al mondo, nota per le sue scelte indipendenti e anticonformiste, allora qualcosa vorrà dire.
Non sono fatta per stare da sola” ha poi aggiunto, rincarando la dose.

In un mondo che non addita più chi non è sposato, come invece succedeva all’epoca di Jane Austen, essere single, bando ai giri di parole e alle menzogne, non è una scelta, ma è una condizione in cui ci si ritrova per le più svariate ragioni, da una storia finita male, a caratteri difficili, da situazioni familiari a gusti incontentabili.

Sì perché anche il più irriducibile dei single se vi dirà che stare da soli è bello, cadrà come una pera cotta di fronte al grande amore. Nessuno ne è immune.

Soltanto il vero amore potrà condurmi al matrimonio, ragion per cui rimarrò zitella!” affermava Elizabeth Bennet. Proprio così perché davanti a quello chiunque cede le armi e smette di rivendicare quei diritti di libertà e indipendenza di cui vanno fieri coloro che non sono ancora sposati.

Anche la single che ha fatto sognare milioni di donne, Carrie Bradshaw, dopo decine di avventure amorose, ore trascorse a chiacchierare con le inseparabili amiche di incontri sotto le lenzuola e sogni appassionati, ha sposato il suo Mr Big, coronando il sogno di sempre.

A chi allora in questi giorni è comparso sui giornali per aver deciso di sposarsi da solo, diventando il primo e la prima single sposata d’Italia, auguro di trovare il grande amore. Narciso cadde nell’acqua, troppo intento a guardar se stesso, e forse proprio di lì a poco sarebbe potuto passare il grande amore della sua vita.

Melissa Satta e “Il padre della sposa”: su La 5 arrivano emozioni, abiti da sogno e tanto altro

Abiti da sogno, spose emozionate alla ricerca del proprio vestito per il giorno del sì, padri commossi nel vedere la propria bambina andare all’altare: sono questi e non solo gli ingredienti del nuovo programma “Il padre della sposa” in onda da giovedì 5 ottobre su La 5. Non il solito format sulle spose, promettono gli ideatori, ma un viaggio all’interno delle storie e delle emozioni dei loro protagonisti, impegnati nella scelta del vestito firmato da Atelier Emè, che più si avvicina ai propri gusti. Alla guida delle sei puntate una conduttrice d’eccezione, la bellissima Melissa Satta, già volto di Tiki Taka.
La Satta, che si è sposata l’anno scorso con Kevin Prince Boateng e che ha indossato proprio un abito di Atelier Emè, sarà affiancata da due donne che conoscono molto bene le spose di oggi: da una parte la wedding planner Alessandra Grillo e dall’altra Raffaella Fusetti, direttore creativo della maison.
Al centro di ogni puntata ci saranno tre padri impegnati nello scegliere l’abito dei sogni, indovinando i gusti delle rispettive figlie prossime alle nozze. Il vincitore porterà a casa il vestito da sposa firmato da Atelier Emè, brand conosciuto in tutto il mondo per i meravigliosi abiti di tendenza, come il primo wedding dress in tessuto jeans. Continua a leggere

Titanic galeotto: proposta di matrimonio alla mostra di Torino

Un fuoriprogramma che ha riscosso l’entusiasmo di tutti i presenti, ma soprattutto l’emozione dei diretti interessati. La mostra Titanic – the Artifact Exhibition di Torino, dedicata alla famosa nave dalla fine tragica che ha ispirato il celebre film con Leonardo Di Caprio e Kate Winslet, tra i reperti originali del relitto e le straordinarie ricostruzioni degli ambienti è stata infatti il palcoscenico di una proposta di matrimonio alquanto insolita.
Omar ha infatti deciso di chiedere la mano della sua fidanzata Annalisa proprio in un’ala della mostra, dedicata alla riproduzione della cabina di prima classe.
Il giovane innamorato si è persino vestito come nella celebre scena del film di James Cameron in cui Jake ritrae la sua amata.
I visitatori della mostra hanno così assistito a questa romantica proposta di matrimonio tra lacrime e commozione.
La dimostrazione insomma che la storia del Titanic, e quella della sua storia d’amore, raccontata nella celebre pellicola, non smettono di far sognare! Continua a leggere

L’emozione nel risfogliare l’album di nozze: Francesca Senette racconta il suo giorno del sì

Risfogliare l’album di nozze e ripassare con la mente tutti quei momenti fatti di gioia, ansie, paure, euforia in un turbinio di sensazioni: è questo quello che Francesca Senette, giornalista e celebre volto televisivo, ha fatto con me a distanza di tredici anni dal suo giorno del sì.
Lei, che con me condivide la stessa professione e uno speciale legame con la Sardegna, sua terra d’origine, vive a Milano al fianco di Marcello Forti e dei loro due figli, Alice e Tommaso.
Con lui condivide il suo quotidiano, l’impegno sociale a favore di importanti iniziative come quella per We World che ogni anno li porta lontano a vedere con i propri occhi una realtà diversa, difficile, bisognosa di cure e di amore, e a portare un aiuto concreto alle donne e ai bambini bisognosi. Ma soprattutto ciò che traspare è il loro modo speciale di guardare la vita, con il sorriso, con una carica di energia incredibile, dandosi sostegno e amore vicendevolmente.

Un matrimonio lontano dai riflettori, nella sua terra d’origine, vicino agli affetti di sempre il loro: niente wedding planner (non era ancora scoppiata la moda in Italia), tanti amici, un luogo speciale dove festeggiare, il resort Su Gologone, vero fiore all’occhiello non solo dell’Isola ma dell’Italia intera, con la sua missione di far scoprire le tradizioni, i sapori e i profumi di una terra straordinaria.
Ci siamo incontrate un pomeriggio nella sua casa milanese, fatta di pezzi di vita, di ricordi, di passioni (l’ultima che condividono è quella per l’arrampicata e lo yoga), e sul divano al centro del salotto mi ha raccontato tutto del suo giorno del sì: dalla scelta dell’abito, alle lacrime di commozione che non è riuscita proprio a trattenere, fino a quello che prova oggi risfogliando quelle pagine senza tempo. Continua a leggere