“Tutta colpa delle fragole”: l’amore ai tempi dei social nel romanzo di Sistiana Lombardi

Amore e social, sentimento e tecnologia: due binomi all’apparenza lontani anni luce, eppure ai giorni nostri sempre più vicini, complementari, legati a filo doppio. Sì c’è sempre chi si innamora alla maniera tradizionale, per strada, ad una festa, su un tram, eppure c’è chi il compagno di una vita o quasi lo trova sul web, lo conosce grazie ad una app, lo condivide sui social (basti pensare al bacio più social degli ultimi giorni tra Fedez e Chiara Ferragni).
E’ questo modo di vivere l’amore, di approcciarsi ad esso, magari inizialmente per scherzo, per caso, fino poi a restarne pervasi, cambiando il corso della propria vita, ad essere al centro del romanzo di Sistiana LombardiTutta colpa delle fragole“, edito da Mondadori.
Lei è una delle influencer più seguite del momento, amata per i suoi vlog pieni di poesia, di sincerità e di vita. Blogger di successo Sistiana ha pubblicato il suo primo libro, che è una storia da leggere tutta d’un fiato, scoprendo personaggi reali, usciti dal quotidiano, dal vissuto di tutti noi, che vivono relazioni e situazioni in cui il lettore si rivede, appassionandosi fortemente alle vicende descritte pagina dopo pagina. L’ho incontrata alla libreria Open di Milano per questa intervista e subito è scattato qualcosa: intesa tra due donne probabilmente simili e diverse per tanti aspetti, curiosità, voglia di saperne di più, tanto che dopo pochi giorni ha con grande piacere moderato la sua prima presentazione presso il Mondadori Store di Via San Pietro all’Orto a Milano, in cui tanti suoi follower hanno partecipato con entusiasmo e grande interesse.

In “Tutta colpa delle fragole”, Sistiana Lombardi racconta le relazioni ai tempi dei social e delle app nelle loro mille sfaccettature. E lo fa con un’ironia tagliente, mai sopra le righe, con una leggerezza che ci fa ridere e sorridere, fino a far vacillare le nostre certezze e a mettere in discussione i nostri pregiudizi. Un libro da leggere in una notte, per inguaribili romantici, ma anche per chi cinicamente pensa che l’amore non arrivi più ed è pronto a ricredersi. Continua a leggere

A Milano un fine settimana all’insegna delle nozze

Un week end per inguaribili romantici, per chi crede ancora nel grande sì e per chi tra pochi mesi convolerà a nozze. A Milano infatti il 22 e 23 ottobre saranno due giorni molto speciali: non solo per chi ha deciso di sposarsi e deve ancora organizzare tutto, ma anche per chi pensa che il mondo del wedding possa essere un’occasione professionale importante in cui dare il meglio di sé e specializzarsi.
Partono infatti domani due appuntamenti imperdibili: il primo è Italian Wedding Style, il salone del matrimonio nel cuore di Milano, esattamente a Palazzo Giureconsulti, che proporrà al suo interno alcune delle eccellenze del settore, e il secondo invece è la terza edizione di The Love Affair, una due giorni dedicata a tutto ciò che di creativo ed originale può esserci nel mondo dei matrimoni.


Il primo, ideato da Sara Giovanna Carletti, vuole essere un omaggio all’Italia, mostrando quanto di bello e di eccellente c’è nel nostro Paese anche quando si parla di nozze.
Quattro piani di atmosfere, allestimenti, scenografie, proposte ed eventi per un’esperienza a 360 gradi. A dare il benvenuto ai visitatori ci sarà un’intera area realizzata con la direzione creativa di Elisabetta Cardani, una delle Flower Designer italiane di maggior talento, che negli anni si è distinta per gusto, classe e conoscenza delle materie prime, riuscendo a creare vere e proprie suggestioni emozionali, che non lasciano mai indifferenti, ma che riescono ad esaltare tutta la bellezza della natura, dei colori, e dei materiali. Una vera e propria “stilista del fiore”, tanto da essere stata nominata “Ambasciatore Italian Wedding Style” di questa edizione, proprio per la sua capacità di racchiudere dentro di sé tutte le caratteristiche stilistiche che fanno grande il nostro Paese in fatto di creatività e ricerca del bello. Continua a leggere

Enzo Miccio lascia a bocca aperta Milano e omaggia Napoli con la sua nuova collezione

 

Un trionfo. Non c’è parola più giusta per la sfilata di venerdì 20 maggio di Enzo Miccio a Milano.
Il wedding planner ha infatti presentato la sua nuova collezione di abiti da sposa in una serata sfarzosa e indimenticabile che si è tenuta nelle bellissime sale di Palazzo Clerici.
“L’Oro di Napoli”, questo il titolo della collezione, è stato un successo: sia per gli abiti in passerella sia per l’evento, che ha lasciato letteralmente a bocca aperta il pubblico in sala.
Una sfilata che si è snodata per quattro grandi saloni affrescati e che ha preso il via con una travolgente danza dai ritmi partenopei e che è riecheggiata per l’intero palazzo.

Un vero e proprio show che ha visto appunto il coinvolgimento prima di un corpo di ballo capace e carismatico, e poi della vera e propria collezione, che ha poi commentato lo stesso Miccio:
Con la nuova Bridal Collection “L’Oro del Napoli” celebro la mia città natale, alla quale sono molto legato e alla quale mi sono ispirato per il suo incanto, la sua storia ricca di fascino e leggenda. In ogni abito c’è la magia dei balli a corte, il romanticismo dei corteggiamenti in cui, galanteria e sensualità simulano battaglie giocose; in ogni abito c’è l’unicità della sartoria partenopea, quello “stile napoletano”, famoso in tutto il mondo. Per quanto riguarda il titolo mi sono ispirato anche al meraviglioso film di Vittorio De Sica che è un affresco dei mille volti del popolo partenopeo; le (sei) storie scelte ne raccontano luci e ombre senza scadere nello stereotipo. Un omaggio di De sica, dal quale prendo spunto, per celebrare la città attraverso la mia Bridal Collection.

 


Ma l’omaggio a questa città non è stato solo nei ritmi, nei dettagli degli abiti ma anche nel delizioso cocktail che ha dato il benvenuto agli ospiti della serata: un buffet di dolci napoletani da Mille e una notte, dalle mignon di caprese e pastiera, fino alle sfogliatelle calde e ai babà. Impossibile resistere!
Tra gli invitati molti personaggi noti: un’elegantissima Federica Panicucci in compagnia di Marco Bacini, attenti e complici in prima fila ad osservare gli abiti uno ad uno, Cristina Parodi, Carla Gozzi, Sandro Mayer, Antonio Riva ( che ha sfilato l’indomani) e tanti altri, ma soprattutto tanti giornalisti, professionisti del wedding e amici dell’organizzatore di matrimoni più famoso d’Italia.

Nei giorni seguenti i buyer italiani ed esteri hanno potuto osservare da vicino la collezione.
Ma come sono gli abiti di questa nuova collezione?
Con L’Oro di Napoli intendo vestire una sposa sontuosa, una principessa contemporanea, romantica e senza tempo. Abiti da sposa fluidi e fluttuanti, o strutturati e regali realizzati con lucenti sete, organze e mikado corposi, macramé e pizzi che creano delicati effetti “nude”, spesso arricchiti da importanti tocchi di ricami fatti a mano. L’Oro di Napoli celebra l’eccellenza del made in Italy, dove la cura dei dettagli e la qualità della realizzazione creano un abito dalla personalità dirompente, che esalta l’essenza della femminilità nel suo giorno più importante.

A Milano nasce la prima Colomba Rainbow contro l’omofobia e già si pensa alle wedding cake a tema

Tempo di Pasqua e già sugli scaffali di negozi e supermercati è un tripudio di uova di cioccolato e leccornie, ma c’è chi quest’anno ha pensato a dare un tocco in più al dolce della tradizione.
E’ nata infatti in una storica e frequentatissima pasticceria ai bordi della periferia di Milano la prima Colomba Rainbow: diversa non nel gusto o negli ingredienti, ma semplicemente nell’incarto decorato con gli ormai noti nastri color arcobaleno divenuti protagonisti già a Sanremo e simbolo della campagna a favore del Decreto Cirinnà.
Un dolce contro l’omofobia insomma nato dall’idea della Sommelier Diana Zerilli e da Gianni Paci, anima e motore della Pasticceria Graziano di Baggio.

Erano ancora in forno e già facevano parlare di sé queste colombe, tanto che tv, giornali e blog si sono interessati a questo laboratorio di dolci che ogni giorno produce brioche e torte capaci di far arrivare da lontano centinaia di affezionati.

La Colomba Rainbow entra di diritto nelle novità di questa Pasqua 2016, perchè, oltre ad essere prodotta artigianalmente con ingredienti di primissima qualità , ha un impasto davvero particolare grazie all’aggiunta di Vernaccia di San Gimignano della Cantina Mormoraia, che conferisce al dolce un sapore unico e una fragranza eccezionale. Continua a leggere

Questo week end a Milano vanno in scena le Nozze d’Incanto di Angelo Garini

Due giorni dedicati alle nozze, ma non a quelle semplici, a quelle d’incanto, quelle che ti fanno restare a bocca aperta nel viverle in prima persona grazie alla maestria di uno dei grandi professionisti italiani del wedding.
Lui, Angelo Garini, l’architetto dei sogni come da tempo lo amano definirlo, è un event planner emozionale, legato alle tradizioni, e sempre rivolto al bello, all’eleganza e alla sobrietà.
Con lui non si rischia mai di avere l’effetto too much, ma sempre di essere catapultati in un sogno fatto di suggestioni e atmosfere fiabesche.
Tra un matrimonio, un evento privato e un workshop in giro per l’Italia questo febbraio ha trovato il tempo di organizzare un appuntamento che si prospetta unico nel suo genere, tanto da far già parlare di sé.
Le sue “Nozze d’Incanto” andranno infatti in scena questo fine settimana (il 6 e 7 febbraio) nel centralissimo Palazzo Bovara e promettono già di destare la curiosità di coppie di sposi, addetti al settore, stampa e colleghi.
Ha sorpreso tutti Angelo Garini nel destare in poche settimane l’interesse di tutti grazie ad una comunicazione elegante, come da sempre sono contraddistinti i suoi lavori.
Una Mostra-Evento dedicata alle ultime novità e proposte di aziende prestigiose del settore wedding e dell’alta moda italiana nel cuore di Milano insomma con un programma di eventi e di sorprese tutto da scoprire.

Angelo Garini, deus ex machina e direttore artistico dell’evento nel prestigioso palazzo di Corso Venezia, ha pensato proprio a tutto infatti. A partire dal giorno precedente l’apertura ufficiale della Mostra, con un appuntamento dedicato a giornalisti e blogger presentato al fianco di Giovanni Sparacio, firma di Elle Spose nonché profondo conoscitore del mondo bridal

Abbiamo voluto con questo nuovo format“, ha detto Garini,” intercettare e raccogliere la richiesta delle coppie che da tempo sentono l’esigenza di incontri One – to- one “.
Nasce così la Wedding Agenda online all’interno del sito che permetterà di organizzare, pianificare l’appuntamento con l’espositore interessato nei due giorni dell’evento 6 e 7 febbraio 2016. Continua a leggere

Ottobre mese degli sposi tra open day e fiere: a Palazzo Parigi il matrimonio è una sorpresa

MBWedding ci riprova e dopo il successo dell’edizione 2014 torna a fare sfoggio di sé e dei suoi protagonisti in una giornata da sogno nella suggestiva ed elegante cornice di Palazzo Parigi a Milano.
La rete d’impresa di eccellenze del settore wedding capitanata dalla brava wedding planner Diana Da Ros torna infatti in una delle location più suggestive nel cuore della città meneghina per presentare alle coppie di futuri sposi tendenze, novità e professionalità.
Un’occasione unica per scoprire gli abiti da sposa della nuova collezione Le Spose di Giò e gli abiti da sposo firmati Paolo Pessina, le proposte floreali di Alberto Menegardi, le meravigliose Wedding cakes di Bella’s Bakery, le novità firmate Diana Da Ros Event Planner per l’organizzazione del Matrimonio ed i nuovi pacchetti Wedding fitness, le collezioni di coordinati nozze a cura di Loveday, le nuove destinazioni per il viaggio di nozze con Kel 12 tour operator, l’auto Audi dei vostri sogni, la lista nozze dedicata alla casa firmata Archiwedding e Milesi srl, e la magia delle foto dei maestri fotografi di Photo27.
Sono ben quattro i temi di tendenza identificati da MBWedding all’interno di questa giornata tutta da scoprire:

CONTEMPORARY METALS – oro, argento e rame
FUN PASTELS – mix di colori pastello per un matrimonio giocoso all’aperto
CLASSIC TOTAL WHITE – l’eleganza senza tempo del Matrimonio total white
ROMANTIC TRAVEL – Il tema del viaggio declinato in ogni aspetto del Matrimonio Continua a leggere

Fiori e cappelli? Naturalmente… Orticola

Passano gli anni ma l’amore per l’appuntamento milanese più glamour e green resta e anzi sembra crescere sempre di più. Si è inaugurata ieri infatti la XX edizione di Orticola e come puntualmente accade ad ogni maggio la città si veste di fiori per salutare ed omaggiare la manifestazione per eccellenza dedicata al mondo green in salsa fashion per tutte le età.
Dalle prime ore del pomeriggio per le vie del Quadrilatero un via vai di signore con eccentrici cappelli, copricapi piumati o vere e proprie opere d’arte floreali si sono susseguite, incuriosendo turisti o milanesi poco avvezzi a questi appuntamenti mondani che la metropoli di tanto in tanto ancora ci regala.
Nell’anno di Expo però l’appuntamento ha vissuto un vero e proprio sbocciare di interesse, di entusiasmo che si è reso ben visibile nei magnifici giardini di Via Palestro con il cocktail d’apertura, e che sicuramente proseguirà per tutto il week end.
Ad omaggiare però questa splendida tradizione fatta di cappelli, di look ispirati al mondo floreale e bucolico, quest’anno ci penserà anche una mostra a tema organizzata dalla redazione di The Lifestyle Journal insieme ad Orticola: un’esposizione fotografica che ripercorre i vent’anni dell’evento attraverso la moda delle “signore in cappello”. L’inaugurazione della mostra si terrà proprio oggi, venerdì 8 maggio, presso la Biblioteca della Moda di Milano, e resterà esposta al pubblico per un’intera settimana.

 

Tra gli ospiti della serata c’ero anche io: a realizzare il mio cappello a tema Expo i bravissimi artisti di Teak, che ringrazio per la meravigliosa creazione. Al mio fianco per scoprire in anteprima le novità della manifestazione due amiche d’eccezione, Mapi Danna, ideatrice di Love Books e non solo, e Daniela Di Matteo, che a brevissimo vi racconterà i retroscena e le curiosità di Orticola 2015. Seguitela su Fiori e Foglie!

Credit foto: Mario Golizia

Ciak si gira: il viaggio di nozze di “Cinquanta sfumature” sarà milanese

Sarà il Quadrilatero della moda a fare da scenario per alcune riprese dell’attesissima pellicola «Cinquanta sfumature di grigio», il film per la regia di Sam Taylor-Johnson tratto dallo scandaloso bestseller di E. L. James. Dopo aver finalmente trovato il protagonista, il 31enne attore irlandese Jamie Dornan, la Feature Film ha infatti annunciato che le riprese inizieranno all’inizio della prossima settimana. Tempi stretti per girare la storia di amore e sesso che ha tanto fatto parlare di sé, visto che l’uscita del film è prevista per il 1° agosto 2014. Tanti finora i contrattempi, primo fra tutti la difficoltà di trovare l’interprete di Christian Grey, il misterioso uomo d’affari delle pagine del romanzo. La produzione, dopo aver fatto nei giorni scorsi una serie di sopralluoghi a Roma e Milano, ha scelto di girare nel cuore del capoluogo lombardo alcune scene. Continua a leggere