La storia di un sogno: in mostra i cinquant’anni di carriera di Carlo Pignatelli

E’ la storia di un sogno, ma anche di una carriera straordinaria di come ce ne sono sempre meno e che fanno sognare, realizzata grazie all’impegno, alla pazienza, alla passione e perché no anche alla follia di un uomo che dalla sua aveva un talento tra le mani. Carlo Pignatelli, il grande sarto della moda uomo, della sposa e della cerimonia, festeggia i suoi cinquant’anni di carriera e lo fa con una mostra a Milano dal titolo “Storia di un sogno”.

Inaugurata lo scorso venerdì a FieramilanoCity all’interno della manifestazione Sì Sposaitalia Collezioni, l’appuntamento annuale con la presentazione delle nuove collezioni della moda sposa, la mostra è un vero e proprio viaggio alla scoperta del sarto di origini pugliesi, arrivato a Torino come tanti meridionali in quegli anni alla ricerca di fortuna, e che grazie alla sua arte e alla sua passione ha conquistato ad uno ad uno gli uomini dell’alta società, della borghesia, del jetset e dello spettacolo.
E’ una retrospettiva tra i grandi successi del maestro, tra le importanti sfilate, le tante celebrities nostrane e internazionali che hanno indossato i suoi capi, i modelli iconici e le copertine delle più prestigiose riviste del mondo.

A festeggiarlo e a vedere in anteprima il percorso espositivo che dopo Milano arriverà nei prossimi mesi in quella che ormai è la sua città d’adozione, Torino, venerdì sera sono accorsi gli amici di sempre, i giornalisti che ne hanno raccontato la carriera e i volti che hanno interpretato lo stile Pignatelli in televisione e sul grande schermo.

Tra tutti l’amico di una vita, Albano Carrisi, legato da un profondo legame di stima ed affetto. La stessa carriera del famoso cantante è stata accompagnata dalle giacche e dai completi della maison Pignatelli, oltre ad averlo accompagnato nei momenti più emozionanti e privati della propria vita, come il matrimonio della figlia Cristel.

A brindare ai tanti successi anche altri volti noti come Simona Ventura, Valeria Marini, Ana Laura Ribas, Fabio Fulco, Mietta, Barbara Pedrotti, Nesli e Micol Azzurro.

info@imaxtree.com

info@imaxtree.com

All’interno della mostra è stato anche allestito uno spazio dove i visitatori hanno potuto vedere un bellissimo documentario sulla vita dello stilista.

“Questa mostra, oltre a celebrare il lavoro fatto in questi primi cinquant’anni, è l’incarnazione del mio pensiero” ha raccontato Carlo Pignatelli. “Pur evocando tutti i successi raggiunti, non è solo una retrospettiva o un racconto evolutivo, ma traccia la mia visione futura per il brand. Per questo motivo abbiamo scelto di coinvolgere un pubblico più ampio possibile e di aprire le porte del nostro archivio anche sui social per mostrare creazioni speciali e aneddoti mai svelati. È un modo per ringraziare la clientela di tutto il Mondo che ci segue e ci sostiene da ormai mezzo secolo”.

Non un punto d’arrivo però per Carlo Pignatelli, ma un nuovo inizio. E lui come sempre è pronto a sognare!

Credit foto: Michele Dell’Utri Studio

Il Made in Italy vince agli Oscar del wedding: l’abito più bello al mondo e la collezione uomo migliore sono italiani

We cannot display this gallery

Che la moda fosse uno dei fiori all’occhiello del nostro Paese già lo sapevamo, ma ora il Made in Italy vince anche in fatto di moda sposa e sposo.
Nel corso della Bridal week settimana scorsa infatti si è tenuta la prima edizione italiana degli Elle Bridal Awards, gli Oscar del wedding per intenderci.

Sono state dieci le categorie di questa prima edizione italiana, realizzata in collaborazione con Sì Sposaitalia Collezioni, la manifestazione giunta quest’anno alla 40esima edizione: Miglior Abito da Sposa, Migliore Collezione Sposa, Miglior Collezione Sposo, Migliore Collezione Gioielli Sposa, Miglior Sfilata Sposa, Miglior Campagna Pubblicitaria, Miglior Stilista Emergente, Premio alla Carriera, Miglior Wedding Planner e Miglior Resort per luna di miele.
A votare i giornalisti delle edizioni di Elle specializzate nella moda sposa di Australia, Corea del sud, Germania, Giappone, Italia, Malesia, Messico, Hong Kong, Svezia, Sud Africa, Taiwan e Turchia. In giuria anche una donna d’eccezione, Federica Pellegrini, per l’occasione Bridal Expert dell’iniziativa. La Pellegrini, pluricampionessa mondiale di nuovo ma anche appassionata di moda e tendenze, ha così premiato i vincitori di questa prima edizione.

Ad aprire la serata il direttore di Elle, Danda Santini, e il direttore di Elle Sposa, Eugenio Gallavotti.

A ritirare il premio come miglior abito da sposa al mondo e miglior collezione Sposo due eccellenze del panorama italiano: da una parte Nicole Spose e dall’altra Carlo Pignatelli. Continua a leggere

Single è bello e allora si va persino all’altare: Narciso si sposa e dà una lezione a Jane Austen

Lontani, lontanissimi i tempi dell’amatissima Lizzy di Orgoglio e Pregiudizio che affermava con decisione “Solo il vero amore potrà condurmi al matrimonio, ragion per cui morirò zitella“, ora che l’essere single non solo è bello, elogiato da libri, ricerche e addirittura convegni, ma è anche il motivo per cui andare con orgoglio all’altare con se stessi.
Sì perché in una società che sembra credere sempre meno nell’istituzione del matrimonio ecco che c’è chi mette in piedi delle vere e proprie nozze per rivendicare il diritto di essere single (neanche ai giorni nostri ce ne fosse bisogno).
A sposarsi con sé stesso come il più moderno dei Narcisi ci ha pensato Nello Ruggiero, parrucchiere quarantenne di Sant’Antonio Abate, un piccolo paese del napoletano. Una scelta che personalmente non mi ha molto convinta: un’operazione per farsi pubblicità? un’occasione per fare pubblicità ad una delle location di matrimoni più chiacchierate del momento, la mediatica “Sonrisa”, il castello de “Il Boss delle cerimonie”? Chissà, poco importa. The show must go on. Resta il fatto che il matrimonio con sé stesso è andato in scena (per dirla tutta anche in onda su Real Time qualche giorno fa).

Lo sposo ha affermato di aver voluto compiere questo gesto plateale per certificare “la convinzione che non potrò mai amare nessuno quanto amo me stesso. Anzi amare se stessi è la cosa più bella che possa capitare a un essere umano: solo così si può raggiungere infatti la propria tranquillità interiore”.

Nello Ruggiero sostiene che si sarebbe sposato anche senza le telecamere e che a spingerlo sarebbe stato l’amore che prova per i propri genitori “L’ho fatto soprattutto per loro, Paolo e Maddalena, che sono anziani. Ero l’unico celibe di cinque figli, volevo dimostrare loro che sto bene così. Mi completo da solo. Come l’hanno presa? Benissimo”. Continua a leggere

Carlo Conti finalmente sposo: ha detto sì a Francesca

Alla fine anche lo scapolone d’oro Carlo Conti ha detto “sì”. Sulle colline fiorentine, il presentatore 51enne ha sposato Francesca Vaccaro, costumista romana, 11 anni più giovane. Abito grigio scuro, con gilet e cravatta chiara per risaltare l’abbronzatura, lo sposo è arrivato in chiesa su una vecchia Fiat 500 blu, addobbata con rose bianche. Ad attenderlo gli amici di sempre: da Leonardo Pieraccioni (testimone di nozze) a Giorgio Panariello. Leggi il resto dell’articolo su Tgcom24

In viaggio di nozze… con la suocera


Temuta parente acquisita, figura a volte ingombrante o forse semplice leggenda metropolitana? La suocera ancor oggi desta le ansie e le inquietudini di non poche future o neospose. Non è andata a bene ad un’estetista di 36 anni che si ritrovata a fare i conti con la madre dello sposo sin dal viaggio di nozze. Non pensate però che si sia trattato di una semplice discussione sulla meta della luna di miele; bensì la poverina si è ritrovata neomarito con suocera al seguito proprio per il viaggio più romantico di una giovane coppia di sposini. La malcapitata si è quindi subito rivolta ai giudici.
A poco più di un mese dal matrimonio con Stefano O., reo di aver portato la propria madre in vacanza con loro, la giovane sposina ha detto no e non ci è stata. Continua a leggere

Andros Moda Uomo presenta My Wedding Cake: il 5 febbraio l’elegante atelier di Monza apre le sue porte


Immaginate di poter progettare la vostra torta di nozze quasi fosse un abito d’Alta Moda. L’atelier Andros di Via Italia 17 a Monza presenterà le sue collezioni cerimonia sposo e, in collaborazione con Cake Couture, marchio italiano leader nel cake design, disegnerà in esclusiva torte nuziali da sogno, interpretando i dettagli fashion in chiave dolce, per dare quel tocco ancora più glamour al vostro ricevimento.
Un appuntamento imperdibile quindi quello che sabato 5 febbraio l’atelier Andros Uomo Moda offrirà ai suoi clienti ed alle coppie che hanno deciso di convolare a nozze. Continua a leggere

Amore per Fido? Un uomo sposa il suo cane


Un matrimonio tra l’assurdo e l’originale quello che si è celebrato tra un uomo australiano e il suo cane. Va bene l’amicizia tra l’animale e l’uomo, ma pensare di prendere in moglie il proprio amico a quattro zampe è davvero troppo. Eppure è successo veramente e c’è stata una cerimonia in grande stile, con i due innamorati vestiti a nozze (il cane indossava pure il velo). Joseph Guiso ha infatti sposato Miele, il suo labrador di cinque anni, in un parco della città di Toowoomba. Continua a leggere

La strage silenziosa delle donne indiane senza dote


Da noi la dote è qualcosa fuori moda, un’usanza delle nostre nonne che ci fa pensare a bauli colmi di asciugamani, lenzuola e tovaglie ricamate a mano destinate ad essere sfoggiate di rado. In India questo termine invece rappresenta una vera e propria piaga sociale, un terribile dictat imposto alle donne di questo Paese. Sostanzialmente si tratta nello stabilire il prezzo della sposa. Continua a leggere