Estate 2019: la Sardegna che non ti aspetti a Su Gologone

Oltre la Sardegna di Instagram, quella del mare cristallino e delle feste in Costa Smeralda, c’è un’isola unica, legata visceralmente alle sue tradizioni e ai suoi riti. Una Sardegna che il turista “di passaggio” spesso ignora, inconsapevole di una bellezza ancora più incredibile e rara. E’ quella di una terra diversa da ogni altra in Italia, mossa e illuminata da un codice di valori, di relazioni e di gesti che di generazioni in generazione si sono tramandati e che però sembrano essere custoditi come tesori la cui luce difficilmente arriva al viaggiatore che la vive per qualche settimana all’anno.

Eppure c’è un luogo dove tutto questo è conservato e preservato con tutto l’amore e il rispetto del mondo. Sto parlando di Su Gologone, una meta diversa da ogni altra per spirito, bellezza ed essenza. L’anima di questa meraviglia sarda è una donna, una di quelle speciali, i cui occhi pieni di passione riempiono il cuore.


Giovanna Palimodde, figlia d’arte e ogliastrina nel cuore, ha gli occhi del colore del mare sardo, lo sguardo delle donne forti e risolute di questa terra, e il sorriso generoso di chi sa darsi agli altri.
E’ qui nel Supramonte che i suoi genitori negli anni ’50 hanno dato vita ad un sogno: partendo da un piccolo stabilimento di bibite gassate hanno infatti creato quello che oggi è uno dei progetti turistici più ambiziosi dell’isola. Il Su Gologone di Oliena è tante cose diverse: è un hotel di charme, un villaggio con all’interno decine di botteghe artigiane, un museo a cielo aperto che custodisce al suo interno opere d’arte che sono un vero e proprio vanto per il territorio e l’Italia intera e tanto tanto altro ancora.


Qui come una donna dei libri di Omero, carismatica, forte, assennata e colma di pathos, è lei la dea ex machina di un hotel che ha la convivialità del villaggio (nel suo significato più originario), di un resort che ha però le attenzioni e il calore di casa, e della meraviglia incontrastata della natura selvaggia, vera e cruda della terra sarda.

Arrivare qui è come varcare la soglia di un tempo che fu e che pare ormai dimenticato, con le donne che lavorano il pane alla vecchia maniera, il maialino ad arrostire nel grande caminetto e i simboli ancestrali delle leggende e dei valori di quest’isola.

Giovanna Palimodde però ha saputo far tesoro delle sue radici, guardando al futuro, con quello spirito internazionale che guarda orizzonti lontani, e che inevitabilmente conquistano il viaggiatore straniero così tanto affamato di arte, di bello e di vero.

Così a pochi km dal mare a Su Gologone si ritrova se stessi, tra un corso di yoga ed uno di pittura, tra una passeggiata nella natura e il canto dei tenori sardi a fare da sottofondo. Impossibile poi non perdersi nelle botteghe, vera espressione di quell’anima artistica e poliedrica di Giovanna, che dopo aver accolto col sorriso i suoi ospiti, controllato che tutto sia a posto in sala e immaginato un nuovo angolo del giardino segreto a pochi passi dalla piscina, dà tutta sé stessa in un dipinto o in una scultura. Sorprendente lei, così come il suo Su Gologone e come le sua Sardegna! Se volete vivere la Sardegna dovete andare qui!
Continua a leggere

Nel fine settimana finalmente arriva l’estate e allora festeggiamo

Quest’anno il bel tempo, è proprio il caso di dirlo, si è fatto attendere. Pochi i raggi di sole e tante invece le giornate di pioggia. E ormai, arrivati a giugno, c’è voglia di estate, di gite fuori porta, di picnic all’aria aperta e di vacanza. A sentire le previsioni però pare proprio che da domani arriverà finalmente il bel tempo e allora non c’è tempo da perdere e, prima di organizzare le meritate vacanze, è bene ritagliarsi del tempo per sé e per la propria famiglia, dando il benvenuto alla stagione più calda e spensierata di tutte. Come? Con una fuga dalla città ovviamente e con un brindisi tutto speciale. Ecco allora quattro proposte tra cui scegliere per questo week end in arrivo: tra relax, gusto e bellezza. E scoprirete alcuni dei gioielli più belli in fatto di location d’Italia. Continua a leggere

Un week end romantico a pochi km da Milano: la Liguria da scoprire


Quante volte programmando le vacanze pensiamo a mete lontane, ad isole dall’acqua cristallina a miglia di distanza da casa nostra? Eppure anche vicino a noi, a portata di qualche ora di automobile, ci sono veri e propri paradisi terrestri dove la natura dà il meglio di sé, regalando paesaggi mozzafiato e atmosfere d’incanto.
E’ il caso della Liguria, una regione che soprattutto per chi vive a Milano o a Torino è la meta di week end estivi o di vacanze in famiglia, ma che troppo spesso viene data per scontato, senza conoscerne fino in fondo le tante bellezze e attrattive.

A poco più di un’ora e mezza di macchina da Milano infatti c’è ad esempio Bergeggi, un vanto della Liguria e dell’Italia intera per via della sua acqua cristallina, della natura dalle mille sorprese e dagli scorci unici. Riserva naturale ed area marina protetta, Bergeggi è amata da chi fa immersioni per i suoi fondali, ma anche per chi vuole scoprirne il mare in barca o in canoa costeggiandone gli scogli fino ad arrivare all’isoletta.
Ogni settimana sono in programma escursioni in canoa o immersioni subacquee da non perdere.
Per vivere invece la spiaggia il Villaggio del Sole è lo stabilimento ideale per chi vuole godersi un mare pulito, cristallino e meraviglioso, pur con tutte le comodità e il comfort.
Ombrelloni, lettini, servizi, ampi spazi ombreggiati, con bar snack gustosi panini, tortillas, piadine, torte fatte in casa e prodotti di prima qualità, ma non solo. Infatti per chi vuole pranzare con piatti a base di pesce c’è il ristorante, aperto anche alla sera nei mesi di luglio e agosto.
Qui però anche i piccoli hanno il loro spazio tra giochi, corsi di nuoto e tante attività coinvolgenti.
Infine per chi desidera rilassarsi è possibile farlo grazie ad una zona massaggi assolutamente da provare: riflessologia, massoterapia, massaggi rilassanti, tonificanti e molto altro.

E dopo una giornata al mare è d’obbligo una cena con vista che vi resterà senz’altro nel cuore grazie all’abilità e all’estro dello chef Claudio Pasquarelli dell’omonimo Ristorante Da Claudio a Bergeggi.
Un luogo magico, un piccolo gioiello incastonato nella roccia, che con la sua magnifica terrazza sembra protendersi verso il mare, regalando agli ospiti uno spettacolo mozzafiato soprattutto all’ora del tramonto.

Come ogni anno lo chef propone per tutta l’estate un ricco calendario di serate da non perdere: dalle serate in terrazza a quelle dove è lo champagne il vero protagonista. Se passate di qui non perdetevi il bouquet di crostacei agli agrumi mediterranei e le linguine caserecce di Gragnano al King Crab, pomodori coltivati con acqua marina.

A qualche km di distanza c’è un’altra meta interessante e dalle mille sorprese, scelta soprattutto dalle famiglie per le sue attrattive ma non solo. Sto parlando di Alassio che nella sua storia vanta soggiorni illustri. Fulcro di questa dolce vita negli anni ’50 e ’60 era il famoso Caffè Roma sul cui palco si sono esibiti i nomi più famosi dello spettacolo e dove tutt’oggi è possibile bere un caffè gustando i famosi baci di Alassio. La città in passato è stata anche lo scenario perfetto per il famoso concorso di bellezza di Miss Muretto, il cui allure negli ultimi anni è tornato in vita grazie all’evento Miss Acqua di Alassio.

Tappa obbligata per un soggiorno davvero indimenticabile è il Grand Hotel Alassio. Sarà per le sue camere che sembrano tuffarsi nell’acqua, o forse per il suo centro benessere dove lasciarsi coccolare è un piacere unico per i sensi, o forse ancora per l’esperienza culinaria che conquista con le proposte gourmet dello chef Roberto Balgisi: qui si vive un’esperienza da portare nel cuore.

Da qualche giorno il ristorante dell’hotel propone il nuovo menù dell’estate, un motivo in più per fare tappa qui perché il talentuoso chef del Grand Hotel sa stupire ed emozionare. Il mio consiglio? Il salmone e mostarda per un antipasto da ricordare, i tortelloni di melone e astice blu ed infine la piovra laccata.

Infine se capitate ad Alassio questo fine settimana non perdete con Un Mare di Champagne, la sesta edizione di una kermesse imperdibile per gli amanti delle bollicine e non solo.
L’appuntamento è per domenica 17 e lunedì 18 giugno quando, due giorni in cui le più prestigiose Maison confluiranno nella città ligure per dare vita a un evento che unirà momenti esclusivi, degustazioni dei più rinomati Champagne, seminari di approfondimento e incontri inaspettati.
Organizzato dal Consorzio Macramé – Dire Fare Mangiare , un gruppo di ristoratori alassini che si è fatto ambasciatore di Alassio, del territorio e delle sue eccellenze enogastronomiche e che da anni trasforma la perla della riviera.
Quest’anno la kermesse ha scelto una nuova location: la grande terrazza sul mare, la splendida vista sul Golfo di Alassio e una struttura storica, il Diana Grand Hotel & Resort.

Domenica 17 giugno sarà il momento dell’attesissima Champagne Gala Night: una grande cena sulla Sun Terrace del Diana Grand Hotel & Resort che aprirà ufficialmente la sesta edizione di Un Mare di Champagne. Una serata all’insegna delle stelle perché ad affiancare gli Chef del Consorzio Macramé – Dire Fare Mangiare ci saranno anche alcuni importanti Chef stellati (Massimo Camia del Ristorante Camia (CN), Matias Perdomo, Contraste (MI), Andrea Ribaldone Osteria Arborina (CN) e Giuseppe Ricchebuono, Vescovado di Noli (SV)), ospiti della kermesse, che lavoreranno fianco a fianco per realizzare un menù degustazione in cui ogni piatto verrà esaltato dall’abbinamento con un grande Champagne. E poi spettacolo, sorprese, musica fino a notte inoltrata guardando la luna che si alza sul mare incantato del Golfo di Alassio. Una serata davvero imperdibile!

Qui ne potrete sapere di più.

E ricordate: la Liguria è una meravigliosa scoperta!