Sposa autunnale allo zafferano o al cacao? Sfumature naturali sui capelli grazie all’henné

cacao

L’autunno con i suoi colori accesi, caldi e avvolgenti ha da sempre un grande fascino. Basta passeggiare per un parco che anche in città si scoprono scorci magici con alberi dalle foglie variopinte dei colori della stagione, dai gialli ai rossi più accesi, dai marroni fino ai verdi più scuri.
Per le spose di novembre impossibile non ispirarsi alla naturale tavolozza di colori che questa stagione regala così generosamente. Ecco allora che gli allestimenti, i nastri e le proposte gourmet cambiano, arricchite da sapori, profumi e tonalità inconsuete e di grande carattere.
Così anche i capelli traggono ispirazione dalla stagione autunnale soprattutto nelle colorazioni.
Per effetti molto naturali e luminosi la soluzioni migliore è rappresentata dall’uso dell’henné.

Le tinte calde di boschi, le sfumature ambrate di frutti maturi e vigneti sono spunto per un cambio look dal sapore autunnale e 100% naturale.
L’hennè è totalmente vegetale, ottenuto proprio dall’essicamento delle foglie della pianta di Lawsonia Inermis che, ridotte in polvere, possono essere applicate sui capelli: è un ottimo trattamento di bellezza ad azione ristrutturante che protegge il capello, nutre e lo rigenera.

Da tempo conosciuto per le sue doti coloranti, l’henné è oggi però molto più di quello che si pensava tempo fa.
Oggi la gamma di colori infatti è molto ampia e regala davvero soluzioni uniche e personali a ciascuna chioma.
Esiste in versione neutra e colorata: nel primo caso addolcisce e protegge la chioma e non rilascia alcun tipo di pigmento; in versione colorata invece, pur mantenendo tutte le proprietà nutritive, regala sfumature calde nelle tonalità del rosso.

Per la tranquillità della sposa che spesso non vuole cambiare drasticamente look in vista del giorno del sì a causa di ripensamenti improvvisi e inconvenienti dell’ultima ora con l’henné si possono avere sfumature senza dover ricorrere ad alcun cambiamento drastico di colore: l’henné va ad agire solo sui capelli dalla pigmentazione più chiara (es. le lunghezze, le punte). Dopo l’applicazione, il risultato che si ottiene è sempre personale e più che naturale perché, al contrario delle colorazioni chimiche, le nuances ottenute non sono standard, ma dipendono dal colore di base dei capelli e dal tempo di posa.

Quali sono gli effetti che questa soluzione naturale può dare alla chioma di una sposa autunnale o delle sue invitate?
Lo abbiamo chiesto a Luca Colombo, hair stylist dell’atelier meneghino Luciano Colombo, profondo conoscitore in fatto di colorazioni, che ci ha confessato: “Su capelli molto chiari il colore “prenderà” facilmente, tant’è che è considerata la miglior base per l’applicazione dell’henné naturale. Su capelli castano chiaro si otterrà facilmente un ramato con sfumature rossastre, mentre su capelli castano-scuro o neri si otterranno alcuni riflessi ramati che saranno visibili solo alla luce”.”.

Hennè neutro ed hennè naturale (rosso), possono essere mescolati tra loro per ottenere particolari tonalità e mitigare la naturale colorazione rossa del lawsonia: nascono così nuance personalizzate che vanno dal rosso più intenso fino al biondo chiaro.

Proprio Luca Colombo, ispirato dal look vincente di Jessica Chastain e Isla Fischer, ha creato per questa stagione mescolanze di hennè che prendono ispirazione dai suggestivi colori autunnali, dando vita a nuances come cannella, cacao, zafferano, noce moscata, zenzero, mogano, rame rosso, ginepro. Spiega: “Si tratta di colorazioni delicate, con le quale si ottiene, grazie alle doti nutritive dell’hennè, lucentezza, elasticità e sfumature calde che vanno dalle tonalità più chiare ambrate, al cremisi, vermiglio, fino ad ottenere un color mogano: queste sfumature sono perfette per gli incarnati chiari della stagione autunno-inverno perché scaldano i tratti del viso e regalano un’allure radiosa”.

Per conoscere tutte le altre tendenze autunnali in fatto di hair style leggete qui.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *