Con Tableset Luxury Rentals la tavola delle feste si noleggia o si mette sotto l’albero

Cristina Di Giovanna è una bravissima event planner che da quando ha mosso i suoi primi passi nel mondo degli eventi ho sempre avuto a cuore di raccontare per il talento, la professionalità e l’essere spesso più avanti degli altri. Giusto per rendere l’idea è suo il progetto di grande successo, The Love Affair, l’appuntamento annuale con le tendenze in fatto di lifestyle a tutto tondo per chi decide di sposarsi ma non solo.
La sua agenzia, Le Jour Du Oui, negli anni ha organizzato meravigliosi eventi, shooting dall’atmosfera unica e nozze da sogno, intercettando prima di altri tendenze ma soprattutto realtà nuove da proporre per dare sempre qualcosa di diverso a chi vuole stupire ed emozionare.
Ora che, a causa delle restrizioni anti-Covid, il mondo degli eventi è fermo Cristina non si è certo fatta prendere dallo sconforto e ha pensato a come arrivare nelle case dei suoi clienti ma non solo portando un pizzico di magia e di emozioni proprio nel momento delle festività natalizie. Cristina e Tableset Luxury Rentals, azienda che si occupa di noleggiare in occasioni di grandi e piccoli eventi tutto l’occorrente per la tavola, ha dato vita al progetto, Tableset Xmas. L’iniziativa propone due differenti soluzioni per vestire a festa in maniera speciale la tavola di Natale. La prima dà la possibilità di noleggiare per le cene in famiglia un servizio di piatti speciale, che magari non tutti hanno nelle proprie case, per rendere la tavola davvero unica. L’altra proposta invece è quella di un servizio di piatti da acquistare sia per se stessi che per fare un regalo speciale a qualcuno. Tutti i tableset sono meravigliosi, diversi per stile e colori, ma assolutamente perfetti per ogni tipo di tavola, da quella più formale a quella più giocosa.
Non so voi ma io trovo questa idea stupenda, anche perchè se fosse per me avrei un servizio di piatti nuovo per ogni cena e ovviamente questo non è possibile dati gli spazi in casa. In questo modo però potrete avere una tavola nuova e diversa ogni volta che vorrete. Ma scopriamo qualcosa di più proprio grazie al racconto di Cristina Di Giovanna. Continua a leggere

Unicaè: il progetto di design della event planner Cira Lombardo che celebra il Made in Italy e la nostra unicità

Si dice che periodi particolari come questo che stiamo vivendo facciano bene alla creatività, che sia proprio in situazione così che nascono le idee più inaspettate o che magari da tempo erano chiuse nel nostro cassetto.
Deve essere proprio vero a giudicare dal nuovo progetto di Cira Lombardo, la event planner dei sogni, che trovandosi di fronte ad un momento decisamente particolare e “calmo” del proprio lavoro, sempre frenetico tra un matrimonio, un evento o un corso in presenza davanti a centinaia di persone, ha dato vita a Unicaè.
Di cosa si tratta? Un progetto speciale che mette al centro il Made in Italy, la creatività e le emozioni.
Non una semplice linea di complementi d’arredo, né una capsule collection di moda… ma tanto tanto altro. Per scoprirlo è necessario seguire passo passo questo nuovo progetto che già dai primi giorni sta regalando grandi soddisfazione alla wedding planner più vulcanica d’Italia.
Per il momento sappiamo che Unicaè è arte della tavola con alcuni set di tablewear per rendere unica la tavola delle feste e delle occasioni speciali. Cira Lombardo ha infatti svelato i primi pezzi di Unicaè che per ora sono due Christmas Box per la tavola, ideali da regalarsi e da regalare, oltre che un vassoio che sta già facendo impazzire tutte le sue followers e non solo.
Ma le sorprese sono tante e il progetto Unicaè sono certa regalerà grandi emozioni, sia per la sua ideatrice che per chi le acquisterà, portando nella propria casa un pizzico di magia firmata Cira Lombardo, in attesa di rivedere i meravigliosi eventi a cui ci ha abituati negli anni. Continua a leggere

“Tutti i segreti per un matrimonio perfetto”: sogni e segreti nel libro di Silvia Slitti per credere oggi al Sì, lo voglio

E’ uscito da pochissimi giorni, ma già è sulla bocca di tutti il nuovo libro di Silvia Slitti, la event planner delle star dal cuore grande, capace di emozionarsi come una bambina nel vedere la prima copia del volume tra le sue mani e allo stesso tempo di realizzare matrimoni da sogno con la determinazione di una leonessa.
E’ passato poco dalla mia intervista a lei, dove gridava con forza e coraggio la situazione italiana della sua categoria, facendosi portavoce del disagio e delle tante difficoltà, dando voce a chi nel settore magari ha meno autorevolezza o minor fama.
Ora la ritrovo al settimo cielo per l’uscita del suo libro, ma capace di dire sui social che quasi si sente in colpa di sentirsi tanto felice in un momento così. E questo fa capire chi c’è dietro all’immagine della wedding planner di successo, una ragazza partita dalla provincia con un sogno nel cassetto che passo dopo passo è riuscita a realizzare uno dopo l’altro i traguardi che si era prefissata.
Oggi che i matrimoni purtroppo non possono essere organizzati e tutti sono rimandati al 2021 per lei, così come per tutti coloro che lavorano nel settore eventi in Italia, è un momento di riflessione, di cambiamento e perchè no anche di occasione per ripensare al proprio lavoro e all’essenza stessa di un giorno tanto importante come quello del sì. Ciò che però non deve cambiare è il fatto di credere nei sogni e in quello che due innamorati condividono, progettando una vita insieme. Ecco allora che dall’esperienza personale e professionale di questo momento storico rivoluzionario e tanto complesso Silvia ha voluto raccontarsi e raccontare sé stessa, svelando segreti, aneddoti e pensieri che forse prima del Covid non avrebbe raccontato con così tanta sincerità. Merito del periodo di trasformazione che sta investendo tutti noi, di chi come Silvia crede nei sogni e di chi, come la nuovissime casa editrice, Caro Diario, scommette nelle persone e nel talento di chi ha di fronte. Continua a leggere

Vincenzo Dascanio: il nuovo store in Via della Spiga e quello spirito del Natale che arriva nelle nostre case

Vincenzo Dascanio, il flower designer delle star capace di trasformare i sogni in realtà grazie alla sua creatività e ai suoi amatissimi fiori, sta già pensando al Natale.
Se negli ultimi anni Dascanio ha infatti portato la sua magia all’interno di grandi hotel, come gli spazi amatissimi del Four Seasons di Milano e Firenze, o le vetrine dei negozi più lussuosi, per quest’anno il Natale delle meraviglie del famoso flower designer arriva direttamente a casa nostra. Sì perchè, se durante il primo Lockdown aveva deciso di consegnare a casa fiori e kit per i momenti speciali con la nascita di VD Flower shop, ora è la volta della festa più attesa dell’anno.
Oltre allo store online però Dascanio apre in centro a Milano, nella prestigiosa Via della Spiga, un negozio dove trovare tutto, ma proprio tutto il suo mondo fatto di candele profumate, ghirlande che sembrano uscite dai libri delle favole e oggetti ideali per regali fuori dal comune.
Se il Grinch rubava dalle case il Natale ecco allora che Vincenzo Dascanio lo porta, rendendo caldo e speciale anche il Natale più strano di sempre, come quello che ci apprestiamo a vivere quest’anno. E se ancora non sappiamo come sarà di certo una ghirlanda appesa fuori dalla porta scalderà le giornate che ci separano dal Natale, con un pizzico di magia e di buon umore.

Continua a leggere

Must Have Km0: il Made in Italy che sostiene l’intera filiera della moda dal produttore al consumatore

Mai come prima è il momento di sostenere il nostro Made in Italy scegliendo attraverso i nostri acquisti prodotti italiani, frutto del lavoro, della maestria e della qualità del nostro Paese.
Con l’avvicinarsi poi del Natale è fondamentale non solo comprare italiano, ma farlo nei negozi, nelle realtà delle nostre città, capaci di offrire competenze, conoscenze e valore umano fondamentali per la nostra società, per preservarne i posti di lavoro e per garantirne continuità nel nostro tessuto sociale. Perchè non è solo un abito quello che si acquista, ma il frutto di una filiera che parte dal produttore e arriva sino al consumatore.
Ad aver intuito l’importanza di questo legame e ad essere riusciti a valorizzarlo è sicuramente Vania Sommariva, una imprenditrice innamorata della moda che ha dato vita a Must Have Km0.

Vania ha infatti progettato un nuovo concept, che racchiude i punti fondamentali della sua lunga esperienza nel segmento moda luxury: passione, esperienza e raffinato gusto estetico. Project Leader del brand e allo stesso tempo Fashion Consulting per altri marchi, vanta una profonda esperienza in qualità di Manager presso griffe leader del settore, tra le quali “Maison Valentino”.

Partendo dalle sue competenze e dalla passione per lo stile e la moda Vania ha così dato vita a Must Have Km0, non un semplice atelier ma molto altro. In Viale Montenero infatti sorge questo negozio davvero speciale, una boutique du tendenze, dove trovare pezzi unici, capaci di far sentire speciale ogni donna di un allure raffinato e senza tempo.
Entrare qui insomma è immergersi in un’esperienza unica di shopping, dove tra limoni, mele e peperoncini si nascondono abiti da sogno, maglie in cachemire e bijoux preziosi.
L’allestimento del negozio infatti rende omaggio al settore agricolo da cui “prende in prestito” il modello produttivo a km 0. I capi sono tutti pezzi esclusivi, di alta qualità, confezionati in piccoli laboratori artigianali limitrofi a Milano secondo il modello di produzione a filiera corta.
Ma per capire davvero cos’è Must Have Km0 la cosa migliore è farselo raccontare dalla sua protagonista, una donna speciale ed elegante che rende ogni giorno le milanesi (e non solo) donne raffinate e bellissime. Continua a leggere

Lo sfogo di Silvia Slitti, la event planner dei sogni, per un settore messo allo stremo e chiamato ad una dura prova

Nel week end il nuovo Dpcm ha destato la preoccupazione e il disappunto di tanti italiani, da ristoratori che si sono visti chiudere il locale alle ore 18, rendendo di fatto impossibile svolgere il proprio lavoro, ai commercianti, già stremati da mesi di lockdown e di incertezze. Purtroppo la seconda ondata di questa pandemia sta mettendo e metterà alla prova ancora più italiani, lavoratori, professionisti, imprenditori.
Uno dei settori maggiormente colpiti da questo nuovo Dpcm e già messi a dura prova nella passata primavera è sicuramente quello degli eventi, fatto non solo di wedding planner ma di tanta aziende, liberi professionisti, creativi, fornitori. Lo stop alle feste e alle cerimonie è infatti una prova difficile da superare per moltissime realtà, che ora vedono nuovamente bloccato il proprio lavoro, con l’impossibilità di realizzare matrimoni, feste aziendali, battesimi, compleanni…
La conseguenza? Un danno incalcolabile che tocca tutti dai più grandi professionisti, gli event planner delle star e dei grandi eventi, che sono delle vere e proprie aziende con collaboratori e dipendenti, sino ai più piccoli, che vedono nel proprio lavoro l’unica fonte di sostentamento.
A dar sfogo a questo senso di frustrazione, abbandono e rabbia è stata Silvia Slitti, una delle più importanti event planner italiane, che durante la sua carriera ha realizzato matrimoni, compleanni ed eventi da Mille e una notte, con la capacità unica di chi sa far sognare ad occhi aperti.
Purtroppo però in questo momento storico anche i più grandi sognatori vacillano di fronte alla realtà che si trovano di fronte e allora Silvia ha affidato ad alcune stories di Instagram il suo stato d’animo di imprenditrice italiana, che ancora una volta vede stoppato il suo lavoro, senza aiuti e senza uno spiraglio a breve termine.
Tanti, tantissimi colleghi, fornitori e amici si sono ritrovati nelle parole di Silvia e le hanno scritto, condividendo il suo stato d’animo e il suo malumore.
Ecco allora cosa pensa una delle più grandi organizzatrici di eventi Italiane della situazione che stiamo vivendo e che sta vivendo uno dei settori più capaci ed apprezzati d’Italia in tutto il mondo. Continua a leggere

Mimì et Mamà: quando la moda veste madre e figlia con un pizzico di magia

Negli ultimi anni nel mondo della moda abbiamo visto tanti brand proporre capi, capsule e addirittura collezioni dedicate a madre e figlia, interpretando un desiderio speciale di queste nell’indossare per occasioni speciali ma anche nella vita di tutti i giorni qualcosa di coordinato.
A Roma è nato un brand che di anno in anno ha conquistato sempre più donne grazie alla capacità di esaltare ancora di più questo legame così speciale e unico, interpretandolo in abiti da indossare in pendant.
Sto parlando di Mimì et Mamà Haute Couture, una realtà tutta italiana, anzi romana come tengono a precisare le sue ideatrici, che pensate un po’ sono proprio madre e figlia.
Sì perché Rebecca e sua madre Emanuela sono due donne legatissime, unite da quel rapporto madre-figlia meraviglioso, fatto di intesa, complicità e persino condivisione di un progetto che via via sta avendo sempre più successo.
La passione per la moda, per lo stile e per il Made in Italy ha reso così possibile la realizzazione di un brand che piace moltissimo e conquista madri e figlie mosse dal medesimo interesse a condividere non solo momenti speciali, emozioni e traguardi, ma anche un abito, un cappotto o una mantella.
Fil rouge della collezione, come vedrete in queste immagini, uno stile romantico, raffinato, onirico, perché Mimì et Mamà portano davvero un po’ di magia nella vita di chi indossa i loro capi. Basta vedere le foto della collezione autunno/inverno.
Ecco allora che da questa chiacchierata capirete un po’ di più di un sogno diventato realtà, un progetto costruito mattone su mattone grazie a determinazione e passione e capace di regalare incanto a chiunque ne entri a far parte. Perché a volte indossare un abito è davvero qualcosa di più. Continua a leggere

MyClah, il nuovo e-commerce ideato da Claudia Gatti che valorizza il meglio del Made in Italy


Un’idea nata durante i mesi del lockdown. Ad averla un’imprenditrice italiana, Claudia Gatti, con un’esperienza decennale e importanti collaborazioni in Italia e all’estero che, intuendo i cambiamenti in atto e quelli che sarebbero avvenuti nel mondo della moda, decide di dare voce a talenti e piccole realtà produttive Made in Italy. Come? Offrendo loro una maggiore visibilità internazionale e investendo in un progetto a sostegno della bellezza dello stile di vita all’italiana.

MYCLAH si presenta così come un contenitore di prodotti di livello, originali e spesso unici, selezionati per qualità, capacità di trasmettere la maestria e il know how italiano, senza tuttavia trascurare l’accessibilità economica della proposta. Il sito si sviluppa come un portale al cui interno oltre all’e-shop verrà inserita una sezione dedicata alle start up artigiane e ai creativi che potranno raccontarsi. Una redazione interna parlerà di viaggi, moda, life style, food e della bellezza #allitaliana. Proprio questo sarà il fil rounge che accompagnerà sui social il mondo MYCLAH.

I sogni spesso nascono così e Claudia Gatti, spinta da un vento di cambiamenti e da un’intuizione frutto della propria esperienza professionale maturata negli anni, ha deciso di dar finalmente vita al suo sogno: lanciare un e-commerce specializzato in brand italiani, ricercati e artigianali.

Sostenitrice di giovani talenti ed appassionata delle storie che si celano dietro ogni prodotto, intrise di qualità e tradizione ma anche di creatività innata, Claudia Gatti ha constatato quanto sia fondamentale per ognuna di queste realtà il proprio territorio e le proprie radici: all’interno di MYCLAH si darà particolare visibilità al rapporto tra prodotto e terra d’origine. Inoltre, il 90% dei brand presenti in questo primo lancio sono guidati da donne. Un grande orgoglio per MYCLAH, il cui team è tutto al femminile.
Tra i suoi progetti futuri anche la creazione di una mini capsule di abbigliamento ed accessori firmati MYCLAH.

Per la prima campagna di lancio progetto MYCLAH si ispira alla bellezza italiana e alla sua quotidianità. Scene di vita con un flair ironico chic che richiamano luoghi d’arte e di vacanza italiani. Gli scatti sono stati realizzati in un ex convento del ‘400, ora relais a Gradara, dal fotografo Vincenzo Traettino ( modella Claudia Capellini, set designer Mirna Casadei).

Tra i brand presenti su MYCLAH: Chiara Quatrale,Veronica Tordi, Pescepazzo , Roberta Tura, Artigiani di Sicilia , Cristina Tessitura a mano, Giovanna Nicolai , Liceo Modisteria, Open couture, Boutique Luisa , La scarpetta di Venere, Galarubina, Paltò special edition, Sergio Amaranti e Francine Haircare.

Una selezione insomma di eccellenze creative e di qualità, che sicuramente rispondono perfettamente al cambiamento in atto nel mondo della moda e soprattutto al modo di percepire la moda da parte degli acquirenti. Sì perché oggi più che mai si cerca qualità dei materiali e delle lavorazioni. E soprattutto si sceglie di sostenere l’Italia anche con l’acquisto del prossimo capo da indossare. Continua a leggere