La moda di quest’estate? Ce la racconta Sara Zucchini di Via Fratelli Lombardi 1

Qual è lo stato di salute della moda dopo due anni di pandemia? Come sta vivendo il Made in Italy questa nuova stagione? E quali saranno le richieste e le tendenze in vista dell’estate?
Per avere delle risposte chiare, specchio della realtà del mercato e dei suoi cambiamenti, serve il punto di vista di chi conosce davvero la moda, chi ha contatti con le aziende italiane e non solo, chi si confronta con altri mercati e ha una visione consapevole, attenta e competente della situazione.
Per questo ho voluto fortemente questa intervista a Sara Zucchini, non una semplice imprenditrice nel settore moda e accessori, ma una che ne sa e soprattutto che non ha paura di dire come stanno le cose.
A poche settimane ormai dall’inizio della stagione estiva, un periodo che già di per sé è interessante per i negozianti e le aziende, ma ancora di più dopo due anni di pandemia, Sara è pronta con il suo store Via Fratelli Lombardi 1 a conquistare le proprie clienti con una vastissima proposta di brand personalmente selezionati da lei.
E’ partito tutto tre anni fa dal negozio di Brescia, che si è subito distinto per la proposta mai scontata, di qualità e da intenditori, poi è stata la volta qualche mese fa di Forte dei Marmi, punto strategico delle estati italiane, e da lì Sara sta portando avanti con passione la sua idea di moda, la sua concezione di Made in Italy e di scelta consapevole di come vestirsi.
Ecco allora che tra tendenze, iniziative e qualche chicca da appuntarsi, Sara ha analizzato con il suo piglio deciso, attento e puntuale la situazione italiana oggi tra domanda, offerta, un Made in Italy da salvare e la scelta quotidiana di dire no al fast fashion, ad una moda di consumo e non di emozione.


Che primavera è per la moda italiana?

Ancora una volta una primavera piena di incognite ma indubbiamente con voglia di riscatto, bellezza, punti fermi e certezze.
E questo si respira sia nelle proposte dei brand che nelle scelte dei consumatori. Stavolta perfettamente allineate per quello che ho potuto notare.
Continua a leggere

Il Grand Hotel Tremezzo torna a stupire per una nuova stagione di emozioni sul Lago di Como

Una storia lunga 112 anni, che non smette di far battere il cuore, emozionare e guardare al futuro. E’ questo il Grand Hotel Tremezzo, simbolo di quell’arte di saper fare ospitalità italiana, con quell’eleganza e quella raffinatezza unici e che da qualche settimana ha riaperto le sue porte agli ospiti, svelando nuove esperienze glamour per un soggiorno unico, suggestivo e ricco di emozioni sul Lago di Como.

Tradizione, storia, grandezza ma al tempo stesso quella squisita ospitalità dal gusto familiare all’italiana regalano a questo luogo un’atmosfera magica e raffinata. L’iconico Grand Hotel Tremezzo ha avviato così la nuova stagione lo scorso 1° aprile, presentando una serie di novità per continuare ad offrire un’esperienza da sogno, davanti allo scenario mozzafiato del Lago di Como.

Continua a leggere

Earth Day: le mete italiane dove riscoprire il contatto con la natura

Oggi 22 aprile è la Giornata Internazionale della Terra, un’occasione per celebrarla, per soffermarsi a riflettere sul suo stato di salute e su come possiamo amarla e valorizzarla, ma anche il giorno ideale per riscoprirne tutta la bellezza, che spesso diamo per scontata o trascuriamo.
Ecco allora le destinazioni italiane perfette per ritornare a vivere appieno la bellezza, l’energia e la forza della Terra, soffermandoci a contemplarla e a meravigliarci per ciò che ci circonda.

La Piantata – Una casa sull’albero da sogno

E’ il sogno di tutti i bambini e di tutti gli adulti che da piccoli non ne hanno avuta una: la casa sull’albero. A Viterbo sulle colline toscane, immersa nella natura, si trova La Piantata, un luogo pieno di fascino e che saprà come stupirvi.
Trascorrere un soggiorno nella suggestiva Suite Blue vi regalerà scenari mozzafiato e la possibilità di vivere l’esperienza unica della casa sull’albero.
A luglio poi i campi intorno regalano uno spettacolo in più: distese di lavanda in fiore.
A rendere il tutto ancora più magico una spa, un percorso sensoriale, un magnifico oliveto e un maneggio.

Continua a leggere

Borgo Il Mezzanino: nella splendida location di Salò una stagione piena di sorprese ed emozioni

A Salò immerso tra gli ulivi e la natura di quel tratto meraviglioso del Garda si trova un luogo pieno di fascino e di charme, il Borgo il Mezzanino. Una dimora elegante e raffinata che conquista per bellezza e atmosfera.
Qui è possibile vivere un soggiorno da sogno all’insegna del relax, ma anche festeggiare un’occasione speciale come un matrimonio, un compleanno o perchè no, una proposta di fidanzamento. Sì perchè il Borgo il Mezzanino è senz’altro una delle location più romantiche del nord Italia. Merito dei suoi angoli all’aperto suggestivi come il roseto ma soprattutto grazie alle molte experience che Benedetta Bergomi, padrona di casa e cuore pulsante della dimora, pensa e realizza insieme al suo staff per rendere ogni soggiorno assolutamente unico.
Dimenticate quindi una location bella ma dall’appeal banale. Al Borgo il Mezzanino ogni volta è un ricordo meraviglioso da scrivere e conservare per sempre nell’anima.


Che primavera e’ quella al Borgo Il Mezzanino?
Una primavera Green, ricca di eventi, il nostro Lago di Grada sarà protagonista grazie a molti eventi d’interesse nazionale ed internazionale: nel mese di Maggio Salò ospiterà una tappa del Giro d’Italia mentre a Giugno avremo il passaggio della Gara d’auto più bella del Mondo La Millemiglia. Continua a leggere

E’ il blazer il capo di questa stagione: Vi to Vi è il brand Made in Italy che lo rende il passepartout di ogni look

Chi l’ha detto che un blazer deve essere qualcosa di formale, eccessivamente strutturato e serio? Lo sa bene Maria Vittoria Lazzarini Merloni, giovane designer di talento, che ha lanciato il suo brand Vi to Vi partendo proprio dalla giacca.

Vi to Vi è uno dei più begli esempi di made in Italy fresco, giovane, che ricerca e che conquista con il suo carattere. Con Vi to Vi Maria Vittoria fa riemergere la voglia, come si diceva una volta, “di vestirsi bene”. Di mettersi indosso qualcosa di speciale, quasi sartoriale, dimostrando come una giovane donna possa essere indipendente e costruttiva, in grado di creare un’impresa seguendo istinto e passioni, credendoci con determinazione.
E a chi le chiede il perchè della scelta del blazer, Maria Vittoria risponde: “perché la giacca parla di te”.
Dopo aver conquistato il pubblico milanese e non solo questo inverno con la sua collezione di blazer in velluto ecco che la nuova collezione primavera estate 2022 è un salto ancora nella crescita professionale e stilista di questa giovane fashion designer appassionata e di grande talento.

Con la ss22 infatti Vi to Vi si conferma nuovamente un brand da scoprire, provare, scegliere e indossare. In più poi per questa stagione la collezione è ricca di pezzi che sono veri e propri must have e che interpretano alla perfezione l’idea di stile di Maria Vittoria. Uno stile ben definito, di carattere, mai banale, divertente e giocoso, colorato e allegro ma al tempo stesso con radici profonde nella qualità sartoriale del nostro Made in Italy più bello.
Sono i dettagli a fare la differenza di questi blazer: dai bottoni agli interni rigati (un vero tratto distintivo del brand) .
I blazer di Vi to Vi non hanno età e sono ideali a mio parere per ogni donna: da indossare dalla mattina alla sera a seconda delle occasioni e degli accessori da abbinare. Un capo di qualità, di pregio, che risolve ogni situazione, dalla colazione con le amiche al pranzo d’affari, dall’aperitivo glamour all’invito a nozze.
Non vi resta che scoprire qui tutti i pezzi della collezione e farne vostro almeno uno. Il vostro guardaroba ringrazierà! Continua a leggere

Villa della Pergola: la magia della grande ospitalità italiana fatta con amore si rinnova per una nuova bellissima stagione

Dopo la pausa invernale i grandi alberghi italiani sul lago e in riva al mare riaprono le proprie porte per accogliere gli affezionati ospiti. Ogni riapertura porta con sé emozione. In questi ultimi anni ancora di più.
Ecco che la Liguria all’arrivo del primo sole e delle fioriture più belle scrive una nuova pagina nella sua storia di ospitalità e lo fa con l’allure di strutture da sogno come Villa della Pergola Relais and Châteaux ad Alassio, un gioiello di cui l’Italia deve andare molto orgogliosa e che tutto il mondo ci invidia.

La riapertura porta con sé, per quella che è una delle location più suggestive della riviera e non solo, un’importante novità: dopo un 2021 costellato di successi, in cui Villa della Pergola e il Nove sono entrati a far parte di Relais and Châteaux e il Ristorante ha confermato la stella Michelin, per il Ristorante di Alassio si apre un nuovo capitolo con l’arrivo in cucina dello Chef Giorgio Pignagnoli

Novità che impreziosisce ulteriormente la struttura e dona lustro ad Alassio e alla regione Liguria.
C’è molta voglia di tornare alla normalità e soprattutto di recuperare quel tempo “rubato” che ci ha costretti a casa a lungo durante gli ultimi due anni. A Villa della Pergola gli immensi spazi all’aperto sono stati determinanti per i nostri ospiti durante il periodo post covid: ogni ospite ha a disposizione almeno 730 metri quadrati. – commenta la Maître de Maison Nadia Finelli Da questa stagione poi la cucina dello chef Pignagnoli sarà una pregiata novità, per preservare, trasmettere e valorizzare peculiarità ed eccellenze del territorio, servite ai nostri ospiti di fronte a un panorama mozzafiato”.

Villa Pergola

Anche i Giardini di Villa della Pergola, il parco botanico che circonda la Villa e il Ristorante e che vanta una varietà impressionante di fiori e piante, paradiso per ogni appassionato di botanica e non solo, sono una fonte di ispirazione quotidiana per lo Chef, che proprio da qui seleziona e raccoglie agrumi, fiori eduli ed erbe aromatiche, mentre la maggior parte della frutta e degli ortaggi provengono direttamente dall’azienda agricola adiacente: “L’Orto Rampante”.
Come benvenuto per tutti gli ospiti sarà servita una selezione di vegetali di stagione.

Soggiornare qui a Villa della Pergola sarà quindi un’esperienza immersiva nei suoi giardini, nella loro bellezza ed essenza, tanto da abbracciare tutti i sensi dal gusto alla vista…

All’interno del parco sul mare Villa della Pergola mette a disposizione degli ospiti le quattro Ville che si trovano all’interno della proprietà: 15 suites tutte diverse tra loro per stile, atmosfera, tonalità di colori e complementi d’arredo, ristrutturate dall’Architetto Ettore Mocchetti, a rievocare il gusto e le atmosfere di fin de siècle, ognuna dedicata a un personaggio protagonista del passato di Villa della Pergola.

A completare l’immersione nella storia, riservato agli ospiti, si trova anche un piccolo museo di memorabilia che, attraverso rarità e pezzi unici, immagini, oggetti, ritratti e dipinti di Alassio e della Liguria ottocentesca, racconta la Villa, le famiglie aristocratiche inglesi e i personaggi di tutto il mondo che a Villa della Pergola hanno soggiornato e ne hanno scritto la storia.
Ed è sorprendente immergersi nella grande storia di ospitalità di questo luogo, uno dei massimi esempi di come l’Italia fosse straordinaria in passato nell’offrire un concetto di turismo e ospitalità fatta di ricerca, qualità, professionalità. Una storia che da decenni viene portata avanti con passione e impegno da grandi professionisti e magnifiche strutture come questa. Oggi questa squadra è tutta al femminile con donne di grande talento e sensibilità: Nadia Finelli, Maitre de Maison, Francesca e Alessandra Ricci, che seguono il ristorante e la Villa, e Silvia Arnaud Ricci, a capo dei Giardini.

Per saperne di più ecco che ho avuto il piacere di intervistare le straordinarie donne che vivono la Villa, facendone un fiore all’occhiello tutto italiano. Continua a leggere

Pasqua 2022: le mete più belle per una fuga romantica

Pasqua alle porte e dopo due anni di pandemia, ammettiamolo, ci meritiamo davvero un po’ di svago lontano da casa. Gli italiani desiderano tornare a viaggiare e dal canto suo l’Italia non lesina certo in destinazioni da mozzafiato.
Ecco allora che siamo ancora in tempo per prenotare qualche giorno in una delle tante mete del Bel Paese: dalla montagna che regala ancora piste innevate al mare con le sue giornate di sole fino al lago con i suoi giardini in fiore non c’è momento migliore per fare la valigia e partire.
Dieci destinazioni, una più bella dell’altra, per vivere una vacanza all’insegna del relax e delle emozioni.

Sardegna: per vivere l’incanto tutto da scoprire della Barbagia – Su Gologone Hotel

Riapre il 14 aprile il Su Gologone, l’experience hotel-icona nel cuore del Supramonte in Sardegna. Un luogo emozionante e che conquista per bellezza e unicità.
Tra le novità da non perdere, SOS NIDOS, una nuova area pensata per il pieno relax degli ospiti, l’ennesima espressione dell’estro creativo di Giovanna Palimodde, padrona di casa e cuore pulsante del Su Gologone. Ispirato a un vero nido, SOS NIDOS è uno spazio accogliente, dove poter leggere un libro o guardare il panorama mozzafiato della Barbagia.

Lasciatevi pervadere dalle atmosfere di questo luogo, regalandovi momenti indimenticabili nei tanti angoli del resort: dal nido del Pane alla Terrazza dei Sogni, dal Bar Tablao alla Corte di Su Re. E infine per vivere davvero l’esperienza Su Gologone immergetevi nelle tante experience artistiche, gastronomiche, naturalistiche, alla scoperta della Sardegna più vera, pensate da Giovanna e dalla sua appassionata squadra.

Puglia: l’autenticità di una terra meravigliosa alla Masseria il Melograno e il mare più azzurro alla Peschiera

Swimming pool at Masseria il Melograno in Monopoli

Siamo pronti a dare il via alla stagione 2022 – sottolinea Andrea Sabato, General Manager di Talea CollectionElemento chiave per noi è rendere indimenticabile il soggiorno nelle nostre proprietà. Il nostro obiettivo costante è far conoscere ai nostri ospiti la Puglia vera, con esperienze uniche e memorabili, vissute sul territorio e nei nostri hotel .”

La Masseria Il Melograno, una masseria fortificata del XVII secolo, s’immerge tra i colori e i profumi della campagna pugliese e con il suo tipico stile di casa mediterranea è immersa in un parco di 5 ettari di maestosi ulivi centenari pugliesi, intervallati da bouganville, carrubi e aranceti.
Perfetta per una fuga all’insegna del relax, la sua Spa Pietramare, gestita con la consulenza di Physionatura, propone trattamenti che usano ingredienti propri della terra pugliese.
Gli ospiti hanno a disposizione la spiaggia privata del Melograno, a circa a 8 km dalla masseria: il bellissimo Tamerici Beach Club.

Vero e proprio gioiello è infine il boutique hotel la Peschiera. In una location suggestiva fronte mare, a Monopoli, la Peschiera è un cinque stelle lusso, ricavato in un’antica riserva di pesca borbonica: ospita solo 13 camere, ridisegnate per essere un tutt’uno con il mare. Di grande impatto il ristorante Saleblu con una terrazza sul mare che non dimenticherete mai più.

Alassio: Villa La Pergola con i suoi glicini in fiore

Villa Pergola

Immerso nei suoi celebri Giardini, Villa della Pergola, è uno dei luoghi più suggestivi d’Italia.
Realizzati a fine ‘800 e affacciati sul mare, offrono un’occasione unica per ammirare la vegetazione mediterranea, piante rare della flora esotica e rinomate collezioni botaniche uniche in Europa.
Villa della Pergola, parte della famiglia Relais et Châteaux, è una dimora storica immersa in un lussureggiante e celebre giardino botanico che vi conquisterà. Un Luxury Hotel che offre ai suoi ospiti 15 suites divise tra la Villa, il Villino, Casa del Sole e Casa Wisteria.

All’interno della Villa si trova poi il Ristorante Nove, guidato dallo chef Giorgio Pignagnoli.

Villa Sparina: un relais da sogno tra i vigneti delle colline del Gavi

A Monterotondo sulle colline del Gavi si trova il relais Villa Sparina, un luogo di charme immerso tra i vigneti di una delle aziende vinicole italiane più apprezzate nel mondo. Qui il tempo si ferma ed è il relax a farla da padrone. Lasciatevi conquistare dalla cucina del Ristorante La Gallina con le proposte dello chef, Graziano Caccioppoli, visitate le magnifiche cantine storiche o sorseggiate al calar del sole un aperitivo nell’orto antistante la Villa. La Famiglia Moccagatta saprà conquistarvi con la sua idea di ospitalità garbata e che arriva al cuore.

Borgo Il Mezzanino

Un luogo tra i più romantici del Nord Italia grazie alle mille attenzioni e alle experience pensate dalla padrona di casa, Benedetta Bergomi.
A Salò, sulla cima di una dolce collina costellata di cipressi e ulivi secolari, si trova un’antica dimora di campagna, Borgo il Mezzanino.

Un luogo di pace, romantico e suggestivo con una splendida vista sul Lago di Garda e incastonato tra le maggiori attrattive turistiche del territorio.

L’Agriturismo è circondato dal meraviglioso parco di 50,000 m² , dove tra ulivi secolari e pianti officinali è possibile godere di momenti indimenticabili come un picnic en plain air o un’esperienza con l’apicoltore del Borgo. Quando scende la sera è l’ora di vivere una cena romantica a lume di candela nel roseto in fiore.

Grand Hotel Tremezzo: una lunga storia d’amore per l’ospitalità

C’è un luogo sulle rive del Lago di Como che conserva da oltre 110 anni un fascino senza tempo. E’ il Grand Hotel Tremezzo, che affacciato con la sua eleganza sulla Riviera delle Azalee, uno dei tratti più scenografici del Lago di Como, regala ai propri ospiti un sogno da vivere ad occhi aperti.
Immerso in un’atmosfera raffinata e senza tempo, l’iconico Grand Hotel ha al suo interno tre piscine, la spiaggia privata affacciata su Bellagio, la sua affascinante T Spa e cinque ristoranti.
Un’oasi di relax piena di charme che conserva da più di un secolo un’arte rara quella del saper fare ospitalità con garbo, raffinatezza e attenzione. Qui è davvero possibile vivere una fuga romantica d’altri tempi!

Atelier Maratana: dal giovane talento di Miriam Gentile prendono vita abiti da sogno

Il mondo della moda italiana è vitale, pieno di energia e di nuovi talenti. Uno tra questi è sicuramente Miriam Gentile, giovane fashion designer, che da gennaio 2019 è a capo dell’Atelier Maratana. Qui Miriam ha dato vita alla sua linea di abiti da sposa e da cerimonia.
Capi unici, interamente prodotti in Italia con tessuti di upcycling. Sì perchè Miriam crede profondamente in una moda che guarda al futuro, sostenibile, etica e che parte dalla ricerca dei materiali. Svolge infatti un grande lavoro di recupero di materiali di scarto da grandi aziende, dando così vita nuova ai filati, evitando lo spreco tessile e creando abiti esclusivi e non riproducibili in serie.

Ma Miriam è mossa da un vero e proprio sogno: donare nuova vita al concetto di sposa, immaginando l’abito non in esclusiva per il grande giorno ma che possa essere protagonista in altre occasioni della vita di una donna: l’idea di upcycling torna così anche in questa veste.
Un concetto etico a cui la moda sta sempre più guardando, di seconda vita dei capi, in questo caso anche di quelli per il giorno del sì che tradizionalmente sono sempre stati indossati per l’evento e poi riposti per sempre nell’armadio.

Talento, cura sartoriale, qualità si accompagnano così a qualcosa di più: una visione attenta, sensibile e consapevole. Ecco che il Made in Italy non è mai stato più interessante! Continua a leggere