Forte Village: restyling per l’Acquaforte Thalasso Spa, un’eccellenza che nasce dal mare

C’è una Spa in Sardegna che è una vera e propria unicità.
Sto parlando dell‘Acquaforte Thalasso and Spa, all’interno del resort delle meraviglie, il Forte Village.
Era il 1984 quando Lord Charles Forte, allora proprietario del Forte Village, chiese al Dr. Angelo Cerina di pensare ad un progetto SPA che potesse diventare uno dei punti di forza del resort. All’epoca Cerina era inserito nel mondo del calcio dove uno dei trattamenti riabilitativi più utilizzati era la psammoterapia, di cui la talasso rappresenta un ramo delle attività curative che sfruttano i prodotti del mare a scopi preventivi e curativi. Iniziò così la sua ricerca, che non poteva non tener conto di un elemento fondamentale in quella zona: le acque del Mar di Sardegna e in particolare del Golfo di Santa Margherita di Pula. Si ispirò allora al procedimento delle Saline Conti Vecchi in provincia di Cagliari, mettendo a punto il brevetto che oggi rende unico il percorso dell’Acquaforte a livello internazionale.

Ma cosa rende unica la talasso dell’Acquaforte?
Il microclima del Forte
Tipico dell’area dove si trova il Forte Village è un microclima unico che porta ad avere una temperatura media di 3-4°C superiore rispetto alla città di Cagliari e alle zone circostanti. Qui il rapporto mare / clima permette di valorizzare al massimo i benefici curativi.

Negli anni sono venuti da tutto il mondo per provare gli effetti della Thalasso spa e la fama del Forte Village ha superato ogni confine geografico. Grazie all’intuizione di allora ma anche grazie alla capacità di rinnovare costantemente l’offerta di trattamenti e soluzioni dell’ Aquaforte.

Quest’anno ad accogliere gli ospiti del Forte ci sarà una Spa con una nuova veste, pur mantenendo intatte tutte quelle peculiarità che la rendono unica. Continua a leggere

Parola d’ordine: remise en forme. Pedalate in acqua, lezioni di yoga e soggiorni benessere


Che sia in vista dell’estate o del proprio matrimonio, di una vacanza al mare o semplicemente di un desiderio di sentirsi più belle e in forma è sempre tempo di una remise en forme. L’importante è farlo con serenità, cercando il metodo più vicino alla propria indole. C’è chi infatti è più sportiva e allora potrà scegliere di dedicarsi a una particolare attività fisica, chi invece seguirà un regime alimentare più sano e chi si farà aiutare da preziosi e validi alleati. Non c’è un metodo migliore dell’altro tra questi, ma anzi come si suol dire… l’unione fa la forza! Se però siete stanche della solita iscrizione in palestra abbandonata come sempre a poche settimane dall’inizio, o volete provare qualcosa di nuovo per questa stagione c’è davvero da sbizzarrirsi. Dalle pedalate in acqua alle lezioni di yoga e barre fino a trattamenti rimodellanti in location da sogno o prodotti beauty che davvero fanno la differenza. A voi la scelta! Continua a leggere

Le location più di moda per sposarsi? Matrimonio al museo, spa e perfino ad alta quota


Negli ultimi anni ci siamo abituati alle location più strane per dirsi sì, dalle spiagge ormai sdoganate anche nel nostro Paese, alle ville d’epoca, sino a discoteche, piazze e teatri.
Ogni anno però salta fuori qualche nuova moda ed ecco che anche per il 2016 gli sposi e i wedding planner non mancano certo d’inventiva.
A farla da padrone ultimamente sembrano essere location con qualcosa in più, bando infatti al classico ristorante tanto in voga negli anni ’80 ma anche alle ville storiche, che negli anni 2000 sono state letteralmente prese d’assalto dalle coppie di fidanzati per convolare a nozze.
Gli ultimi trend parlano di matrimoni celebrati in scenari mozzafiato, da location d’arte, musei e aree di interesse culturale, a spa, per un relax prima e dopo il sì, fino ad estreme situazioni in alta quota dove ci si giura amore eterno dentro ad una funivia.

Dai templi di Paestum all’anfiteatro di Fiesole, da Palazzo Madama a Torino alla galleria degli Stucchi a Jesi: sono solo alcuni dei beni culturali usati ultimamente come location per le nozze. Ma quanto costano? Per Paestum la spesa si aggira intorno ai 2mila euro e tutti gli introiti serviranno per sostenere il restauro e la manutenzione del sito.Insomma una location da favola, la cui scelta può aiutare anche la sua conservazione.
Le coppie che decideranno di sposarsi negli scavi, patrimonio ormai dell’Unesco, potranno scegliere tra diverse situazioni: dal tempio di Nettuno, alla Basilica della dea Hera o per l’edificio sacro dedicato a Cerere o Athena, il più piccolo dei tre. Il tutto corredato da sindaco per celebrare le nozze un servizio fotografico da far invidia a chiunque. Continua a leggere

Alla bellezza della sposa ci pensa Culti dayspa, un’oasi di benessere


Apparire radiose il giorno del sì è il desiderio di tutte le future spose e a Milano un’oasi di benessere permette di rilassarsi dalla frenesia dei preparativi ed allo stesso tempo di tornare in splendida forma. Culti dayspa è infatti uno spazio dedicato alla bellezza ed al recupero delle proprie energie.
Per le future spose sono tre i trattamenti assolutamente da non perdere: Fiori e Minerali, Mani e Piedi d’equilibrio ed infine Purify, dedicato alla cura ed alla bellezza dei propri capelli. Continua a leggere