A Palazzo Morando per riscoprire “Le delizie del matrimonio”

Il matrimonio? Croce e delizia di ogni uomo. E per riscoprirne l’essenza ecco una mostra da non perdere a Palazzo Morando a Milano intitolata proprio “Le delizie del matrimonio“.
Un titolo che è un programma per dirla tutta; infatti a farla da padrone sono oltre centocinquanta stampe risalenti al XVIII fino ai primi anni del XX secolo in cui vengono raccontate con cinismo, ironia e acutezza le differenti visioni del matrimonio nelle diverse epoche.
Il Comune di Milano | Cultura, Polo Raccolte Storiche e Case Museo in collaborazione con la Civica Raccolta delle Stampe “Achille Bertarelli”,ha infatti allestito questa mostra, visibile sino al 30 marzo, regalando ai visitatori quasi trecento anni di immagini per una storia d’amore a cura di Alberto Milano. Continua a leggere

Party esclusivo anni ’20 al Grand Hotel et de Milan per riscoprire il fascino di sposarsi tra piume e perle

L’anno scorso nel vedere le immagini sfarzose, a volte eccessive, ma indiscutibilmente magnetiche e coinvolgenti del capolavoro Il Grande Gatsby con il memorabile Leonardo Di Caprio abbiamo sognato e amato quell’atmosfera così goliardica, leggera e festosa ma anche elegante e raffinata propria degli anni ’20.

La moda non è certo rimasta a guardare, traendo ispirazione dalle linee e dagli accessori che hanno fatto del costume di quegli anni una tendenza amata periodicamente da star e non solo, che sistematicamente hanno tirato fuori dall’armadio abiti e cappelli dal sapore gatsbiano.
Non è stato da meno il mondo degli eventi ed in particolar modo quello del wedding che ha rivisitato lo stile del romanzo di F.S.Fitzgerald proponendo allestimenti, abiti da sposa, accessori ed intrattenimenti in perfetto stile.
Qualche tempo fa per esempio vi avevo proposto il sofisticato e allo stesso tempo divertente l’engagement shooting realizzato da Le Jour du Oui con i due futuri sposi in perfetto mood anni ’20.

Ma la mania non è certo passata e proprio un paio di sere fa una delle location più esclusive e suggestive di Milano, il Grand Hotel et de Milan, ha organizzato un party a tema, interpretando magistralmente lo stile Grande Gatsby.

Di feste a tema legate al mondo del wedding si sa è pieno, ma quella dell’altra sera è stata davvero un evento come non se ne vedeva da tempo nel nostro Paese.
Alla serata hanno preso parte oltre 400 persone, tra cui i più importanti nomi del settore wedding, volti noti ma anche futuri sposi.
C’erano proprio tutti a brindare nelle magnifiche sale dell’hotel di Via Manzoni: i wedding planner più famosi tra cui Cira Lombardo ed Angelo Garini, le esperte di stile e bon ton come Giorgia Fantin Borghi e Csaba della Zorza, e molti molti altri.

Un successo in piena regola per un evento organizzato dalla wedding planner Alessia Santa di White Emotion in collaborazione con tanti partners di prestigio, scelti minuziosamente tra i migliori del settore. Continua a leggere

Decidere di fare il wedding planner è ancora una vera opportunità professionale? Per Enzo Miccio sì


“Consiglierei ad un giovane di intraprendere la professione di Wedding Planner perché sono fiducioso nel fatto che negli anni a venire possa sempre più consolidarsi. Un’occupazione dinamica e stimolante che permette di stare a contatto con la gente nel pieno del loro entusiasmo e gioia per il coronamento di un sogno d’amore”.
A dirlo è il volto televisivo più conosciuto in fatto di matrimoni, l’organizzatore di eventi e non solo, Enzo Miccio, che dalle pagine della testata giornalistica Roma Lavoro, svela i segreti per apprendere un mestiere che si sta facendo largo nel panorama italiano: pianificare e gestire il giorno delle nozze in tutti i suoi particolari dalla scelta dell’abito da sposa alle composizioni floreali e il bouquet, dalla ricerca e allestimento della location all’apparizione scenografica della wedding cake. Continua a leggere

All’hotel Four Season di Milano un corso di cucina speciale pensando al giorno del sì

E’ ormai da tempo un appuntamento irrinunciabile per le signore bene della città, per gli amanti della buona cucina e non solo quello che uno degli hotel meneghini più esclusivi, il Four Season Hotel Milano, propone periodicamente. A guidare questi corsi di cucina in salsa bon ton sono due eccellenze nel loro settore di riferimento, lo Chef Sergio Mei, padrone di casa, e Giorgia Fantin Borghi.
I due mentori sono pronti ancora una volta a dispensare consigli di cucina e di galateo dietro ai fornelli di una delle cucine più raffinate in città.
Tra una mantecatura del risotto allo champagne e un consiglio su come realizzare una perfetta mise en place ecco prendere forma una deliziosa e coinvolgente Lezione di Cucina e Bon Ton.
Quella in calendario per il prossimo 15 febbraio però sarà dedicata agli sposi! Forse per via dell’aria romantica data dal vicino San Valentino o forse perchè si sta avvicinando il periodo dell’anno prediletto dalle giovani coppie per dirsi sì, ecco che la prossima lezione in casa Four Season sarà davvero speciale, riservando tante sorprese in chiave wedding. Continua a leggere

A Milano le Officine del Volo spengono le loro prime dieci candeline con una mostra e tanti successi

bolognesi_0873

Per i milanesi è una delle location più esclusive per organizzare un evento aziendale di classe e alla moda o per festeggiare un matrimonio elegante e cool allo stesso tempo, per milioni di italiani è la cucina di uno dei programmi culinari di maggior successo di questi tempi, ma le Officine del Volo in realtà sono tanto tanto altro e a dimostrarlo è una mostra fotografica che verrà inaugurata il prossimo 6 febbraio in occasione del suo decimo anniversario.

La location infatti ha deciso di spegnere le sue prime dieci candeline raccontandosi al pubblico attraverso un racconto per immagini, inserito in un’originale installazione allestita
presso il bistrot Corsia del Giardino di Milano fino al 3 marzo.
Nate dal desiderio dell’architetto Nicola Gisonda di effettuare un vero e proprio intervento di restauro di un segmento delle ex officine aeronautiche Caproni, le Officine del Volo recuperano e mantengono il fascino di una storica architettura industriale milanese dei primi del ‘900, trasformandosi in un luogo attuale e dinamico, sempre in divenire. Continua a leggere