Vedersi portar via l’abito da sposa sotto il naso?Ad Asciano rubati 300 capi pronti per il sì


C’è furto e furto e quello che vi sto per raccontare ha un alone di malinconica tristezza dovuta all’oggetto rubato. Immaginate di essere a pochi mesi o addirittura settimane dal grande giorno, sicure di avere tutti i preparativi sotto controllo e soprattutto di aver l’abito dei vostri sogni perfettamente riposto in atelier pronto per essere ritirato, ebbene di colpo vi chiamano avvisandovi del furto di quest’ultimo. Come reagireste? Chissà quale spaesamento e scoramento provereste. Devono essersi sentite proprio così le spose che nella notte tra domenica e lunedì scorsi nella sede dell’Ipermoda in via dei Condotti ad Asciano in provincia di Pisa, si sono viste portar via l’abito dei propri sogni già modificato per il gran giorno e soprattutto già pagato.
Comprensibile ed immaginabile, dunque, lo sgomento e l’apprensione di chi, a pochi giorni dalle nozze si rende conto che il vestito prescelto non c’è più perché è stato rubato. Come risolvere questo spiacevole disguido? Per limitare i disagi dei clienti, il negozio ha fatto pubblicare sul quotidiano La Nazione un annuncio nel quale si invita, “a causa di un furto subìto, tutti i clienti che hanno capi da cerimonia con correzioni di sartoria a contattare urgentemente il negozio”.

Gianfranco Grassini, 70 anni, imprenditore e proprietario dell’«Ipermoda» ha dichiarato al giornalista della Nazione: «Il furto è stato messo a segno intorno alle 2.30 della notte fra domenica e lunedì — spiega Grassini — e al momento non siamo ancora in grado di stabilire quanti e quali capi di abbigliamento sono stati rubati. Penso sui 200-300, ma al momento è difficile stabilirlo, per cui è impossibile anche quantificare il loro valore. Poi è necessario anche considerare i danni arrecati alla struttura e ai container all’esterno che sono stati scassinati. Molti vestiti erano in sartoria per alcune modifiche — prosegue il fondatore dell’‘Ipermoda’, ma sono stati trafugati anche numerosi giacconi di pelle ed è stata portata via anche la cassa.”
Sono bastati pochi minuti per spezzare il sogno di tante giovani sposine pronte al grande giorno.
I ladri gentiluomini dei tempi di Caccia al ladro sono proprio passati!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Vedersi portar via l’abito da sposa sotto il naso?Ad Asciano rubati 300 capi pronti per il sì

  1. finchè in Italia non si taglieranno le teste sulla pubblica piazza,si assisterà a questo e ad altro schifo……………meglio quando c’era la “buonanima”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *