Il make up sposa per il 2015: consigli e piccoli trucchi dalla make up artist Limoni

Trucco sposa quali consigli, colori e attenzioni seguire in vista del grande giorno? Ce li svela in un’intervista ricca di spunti e sorprese Mary Parpinel, make up artist del gruppo Limoni e La Gardenia, che per la stagione dei matrimoni 2015 ha pensato ad un vero e proprio Wedding Beauty Program, un nuovo progetto dedicato a tutte le spose per il momento più atteso e indimenticabile del loro essere donna.

In molte delle città del circuito delle due insegne è possibile infatti da qualche settimana aderire al progetto di bellezza pensato ad hoc per il trucco del “giorno del sì” in pochissime semplici mosse: basta inviare una e-mail a oggimisposo@llg.eu per ricevere informazioni e per prenotare la propria prova make up gratuita all’interno di uno dei punti vendita aderenti al progetto, dedicarsi un’ora di bellezza e di consigli con una delle make up artist di Limoni e La Gardenia nel giorno fissato e, infine, sceglierla per essere truccata, a casa, a regola d’arte il giorno del matrimonio. Il servizio ha un costo promozionale di € 150 e comprende inoltre una consulenza per la fragranza più adatta da “indossare”, un esclusivo beauty gift che sarà consegnato il giorno del fatidico “Si lo voglio” e, ancora, dieci voucher per le amiche e tutte le donne vicino alla futura sposa che il giorno della cerimonia desiderano regalarsi una seduta make up in una delle Profumerie Limoni e La Gardenia.

Ma ora scopriamo tutti i consigli della truccatrice del gruppo.

Quali sono le tendenze 2015 per il trucco sposa?
La base resta luminosa e naturale, ma il vero trend di stagione è il colore. Abbiamo iniziato il nuovo anno con il marsala (un rosso leggermente mattone), scelto anche da Pantone, massima autorità per le tendenze colore, che vedremo ritornare come must anche dell’estate. Poi sicuramenti tanti gloss e lucidi colorati.

Tre colori per questa stagione
Sicuramente albicocca, per chi vuole osare poi il fucsia ed infine le classiche tonalità del rosa.

Una sposa romantica insomma ma anche di carattere?
Sì assolutamente.

Che tipo di base consigli invece affinché una sposa resti impeccabile per tutta la durata dell’evento?
Il primo consiglio che mi sento di dare è di usare un fondotinta fluido, perché più modulabile rispetto a quello compatto. Per i ritocchi assolutamente indispensabile la cipria: compatta e meglio se trasparente, in modo da intervenire così in maniera naturale, come quella di Youngblood. La base deve essere molto fresca, per questo motivo consiglio un fard in crema così da dare un effetto più luminoso e via libera assolutamente agli illuminanti soprattutto nella parte degli zigomi.

Le labbra invece?
Io consiglio innanzi tutto la bordatura con la matita, anche se alle spose non sempre piace, ma garantisce una maggiore tenuta. Ovviamente il più naturale possibile, in modo da sfumarla e da fungere anche da primer. Ciò non toglie che quest’ultimo verrà comunque messo per fissare il pigmento: quella del giorno del matrimonio deve essere una bocca a prova di baci.
A questo proposito vi segnalo un prodotto di Smashbox che si chiama o-gloss ed è un lucido trasparente che in pochi minuti cambia colore a seconda del pigmento della pelle garantendo un effetto super naturale.

Hai parlato di una bocca a prova di baci: sappiamo che saranno tanti quel giorno, ma anche i momenti di commozione. Qualche consiglio?
Ovviamente mascara e matita waterproof.

A completare uno sguardo da red carpet mancano solo le ciglia. Come devono essere?
Volume, sguardo intenso e da parte di alcune spose sono anche richieste le ciglia finte: ci sono sia a ciuffetti che a striscia. Per uno sguardo intenso suggerisco l’uso dei ciuffetti magari solo sui lati. Per avere invece un effetto più allungato, che personalmente suggerisco per un look serale, allora è meglio la striscia.

Eyeliner sì o no?
Sì sempre per delineare la bordatura dell’occhio, a maggior ragione poi se siamo in presenza di ciglia finte.

E invece per quanto riguarda le sopracciglia?
Devono essere assolutamente curate. Consiglio di non usare la matita dello stesso colore. Soprattutto per chi ha sopracciglia scure è bene usare una matita di mezzo tono più chiara, perché altrimenti rischiamo di appesantire troppo lo sguardo.

Quale potrebbe essere il kit d’emergenza perfetto per una sposa?
In una piccola borsetta consiglierei di custodire una cipria compatta trasparente per i ritocchi, un gloss, il fard ed indispensabile un illuminante che può essere ripassato prima delle foto. Un compagno fidato ideale per chi si sposa in estate o comunque in una giornata calda ė di Rodial il Dragon’s blood hyaluronic tonic: uno spray che regala una delicata freschezza, restituisce energia alla pelle ed è ottimo per sistemare il makeup durante la giornata.

Se dovessi individuare un’icona di stile a cui si ispira il make up 2015 a chi penseresti? Un’italiana ed una straniera.
Sicuramente Audrey Hepburn. Per le italiane su tutte penso all’eleganza di Virna Lisi.

Visto che stiamo parlando di tendenze primavera estate si pone una domanda: che tipo di incarnato devono avere le spose? Devono cedere al sole prima del giorno del sì o assolumente no?
Allora intanto si pone un problema con le prove trucco: le spose vogliono farle diversi mesi prima del grande giorno e questo ovviamente può creare qualche problema se il colore della pelle cambia.
E’ possibile anche fare una prova trucco tre mesi prima giusto per approcciarsi al make up artist, ma poi è consigliabile farla due settimane prima delle nozze perché l’incarnato può variare moltissimo proprio per via della bella stagione.
Per quanto riguarda nello specifico il sole però dico assolutamente no! La sposa è bella chiara. Qualora si decida di andare al mare a pochi giorni dalle nozze consiglio una protezione altissima perché c’è il concreto rischio di essere a macchie. Altro grosso tema: mai fare lampade perché può andare ad alterare il colore naturale.
Sì invece ad un colore sano per scaldare l’incarnato.

Quindi aboliti anche gli autoabbronzanti?
Sì assolutamente, essendo un prodotto di cui è difficile captare il colore poiché si ossida con l’aria, quindi varia in base al Ph della nostra pelle. Quindi no all’autoabbronzante perché non si è mai certi della nuance che si può andare ad ottenere, ed il rischio di essere aranciati è grosso.

La buona riuscita di un bel make up però è anche la conseguenza di una pelle curata. Come consiglieresti di prepararla in vista delle nozze?
Allora il consiglio è di iniziare circa un mese prima, partendo proprio dall’esfoliazione. Le spose non devono aver paura di perdere così l’abbronzatura nei mesi estivi, ma anzi questo trattamento la fa risultare ancora più bella, illuminando il viso e anzi importante è farla su tutto il corpo. Si evita in questo modo l’effetto grigio. La regola numero uno è comunque quella di mantenere costantemente la pelle idratata, nello specifico la linea di Rodial Dragon’s blood hyaluronic ha un’azione non solo idratante ma anche tonificante.
Poi assolutamente è indispensabile fare delle maschere idratanti. Esistono in commercio anche dei cicli di fiale, che si chiamano Wellmaxx, che si possono alternare durante il mese di preparazione, regalando alla pelle il giusto apporto vitaminico necessario per preparare la pelle al grande giorno, rendendola elastica e morbida.
Personalmente non tendo a dare trattamenti anti-age in questo mese, ma solo prodotti idratanti per avere una pelle sana e bella.
Infine consiglio anche un esfoliante labbra per evitare l’effetto screpolato.

La sera prima invece?
Senz’altro una maschera liftante.

Quanto tempo prima è bene contattare il truccatore e quante prove è utile fare?
Direi un mesetto prima e non più di due prove trucco.
Tolta la base che deve essere luminosa e resistente, quello che mi sento di consigliare è di fare più prove magari per il trucco degli occhi, per avere un paio di alternative.

Per quanto riguarda il corpo invece?
Una coccola al corpo sopratutto se ci si sposa d’estate ė importante … e sfatiamo ancora una volta miti e leggende: l’esfoliante non toglie l’abbronzatura anzi la rende più luminosa e bella
Consiglio la linea del Mar Morto di Almak: uno scrub aromatico e lenitivo, una miscela nutriente di oli vegetali naturali da applicare sotto la doccia 2 volte a settimana ed una lozione idratante corpo a base di neroli e the bianco da applicare tutti i giorni mattina e/o sera.

Per un look impeccable a tutto tondo parliamo ora di profumazioni. Quali fragranze consiglieresti ad una sposa?
Pur essendo un discorso soggettivo si dice che una fragranza nuova porti fortuna alla sposa che la sceglie per il giorno delle nozze.
I fioriti sono sempre quelli che vanno per la maggiore, perché ricordano il bouquet. Per il periodo primavera estate sconsiglierei i vanigliati.

Ora però che abbiamo parlato tanto di sposa dedichiamo due parole allo sposo, che sembra tenerci sempre di più alla sua bellezza, soprattutto in un giorno come quello delle nozze.
Sì il trucco maschile all’estero va tantissimo da molto tempo, qui in Italia lo trattiamo da poco. Basti pensare che alcuni marchi hanno proprio una linea dedicata all’uomo: da Jean Paul Gautier a Guerlain. L’uomo genericamente ha il problema dei pori dilatati quindi consiglio ad esempio una maschera peel-off della Rodial, che è un prodotto di colore nero, che va a chiudere i pori. Questo è un trattamento consigliabile un paio di settimane prima del giorno del sì, da effettuare due volte a settimana. L’uomo non deve avere paura di essere truccato, ma a volte questo può aiutare per modificare alcune discromie della pelle.

Un’ultima domanda infine sulle mamme degli sposi: anche loro vogliono apparire bellissime ovviamente il giorno delle nozze, vendendo oltre tutto immortalate dal fotografo. Cosa consigli a loro?
Per una pelle non più giovanissima sempre fondotinta fluido, sugli occhi evitare assolutamente i colori cangianti, preferendo qualcosa di più mat o anche brillante. Sul contorno occhi usare solo un illuminante, per non appesantire lo sguardo. Assolutamente sì al rossetto. Per il resto prodotti waterproof perché l’emozione sarà dietro l’angolo.
Una settimana prima consiglio un trattamento anti age.

Una delle tendenze di quest’anno, lanciata soprattutto dalle spose vip come Elisabetta Canalis e Cristina De Pin (vedi l’articolo sui suoi due abiti), è quella di avere due abiti da sposa: uno più accollato per la cerimonia ed uno invece più sensuale per la festa. Credi che anche il make up debba seguire questo trend?
Sì me lo chiedono in moltissime: è possibile andare ad intensificare la matita, andando a ridefinire l’ombretto magari su tutta la palpebra, e magari fare spazio ad un rossetto invece del gloss. Per chi poi sceglie lo stile pin up, che è uno dei miei preferiti, che prevede un eye-liner con una leggera sfumatura, lì si può davvero osare con un rossetto importante.

Le foto di questo articolo sono di Diego Taroni e sono state realizzate durante la serata di presentazione della Capsule Collection Oggi Sposi by Sartoria Massimo e Chiara Besana

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *