In nome dell’amore adesso arriva il “matrimonio a tre”

Guardando le foto pubblicate sul The Daily Mail sembrano essere i membri di una nuova boyband invece si tratta di ben altro.
In un momento in cui le unioni civili e il diritto di sposarsi per le coppie gay sono temi sulla bocca di tutti, ecco che dall’altra parte del mondo c’è chi va oltre perché se dieci anni fa era “diverso” veder convolare a nozze due persone dello stesso sesso, ora l’ultima frontiera del matrimonio sembrano essere le nozze a tre.

Il primo sposalizio gay tra tre uomini ha avuto infatti luogo in Thailandia, dove tre persone gay si sono unite in matrimonio.

Giovani e belli i tre ragazzi, Joke, 29 anni, Bell, di 21 e Art di 26, sono convolati a nozze nel corso di una cerimonia buddhista simbolica.
La Thailandia è un Paese piuttosto tollerante nei confronti dei diritti delle persone omosessuali e transessuali, nonostante i matrimoni tra persone dello stesso sesso non siano legalizzati. E ora questo Paese sembra essere la Patria di un nuovo trend.

Bell, uno dei tre sposini, ha dichiarato in un’intervista: “Credo proprio che siamo i primi tre uomini a sposarsi tra di loro nel mondo. Alcune persone potrebbero non approvare la nostra scelta, ma secondo noi la maggior parte comprenderà e accetterà la nostra scelta. L’amore è amore, dopotutto.

Joke e Art, già coppia da tempo, hanno conosciuto Bell, il più giovane, e subito è scoccato l’amore.

In nome dell’amore cosa dovremo aspettarci ora? Se amore è diritto ad amare e a farlo in maniera ufficiale, davanti allo Stato e al resto del Mondo, ecco allora dovremo aspettarci tra qualche anno matrimoni tra gruppi di persone, amici, persone e animali e chissà cos’altro?
L’amore è meraviglioso in ogni sua forma, basterebbe non dargli un nome e un’etichetta, perché l’anarchia dei sentimenti porta solo confusione. E a volte sembra essere fatto solo per far notizia.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *