“Domani è San Valentino”: tutto per festeggiarlo al meglio

Domani è san Valentino e, appena sul far del giorno, io che son fanciulla busserò alla tua finestra, voglio essere la tua Valentina” cantava la folle Ofelia nell’Amleto.

Non siamo in Danimarca, non siamo i personaggi di Shakespeare ma domani è davvero San Valentino. Ecco allora una piccola guida al meglio per questo 14 febbraio. Per non lasciare nulla al caso.

Via libera alla dolcezza
Che San Valentino sarebbe senza un po’ di dolcezza? Ecco allora che pasticceri e maitre chocolatier fanno a gara per il dolce più romantico e buono di sempre.

Come Erst Knam che per questa festa propone un vero e proprio tripudio di cuori e cioccolato: si spazia dalle torte a cuore nelle varianti Cioccolato bianco, lime e lamponi, mousse Afrika con lamponi freschi e una base di marquise, tre strati ai tre cioccolati (bianco, latte e fondente o infine mousse gianduja e frutta esotica, ai cake pop a tema fino ai bellissimi cuori di cioccolato. Continua a leggere

Fuga romantica per San Valentino? Otto destinazioni che conquistano

San Valentino ormai alle porte e che siate degli inguaribili romantici o no può essere una scusa perfetta per una fuga d’amore, lasciandosi alle spalle la routine di tutti i giorni. Non serve fare tanti km tuttavia, sono infatti tantissime le proposte, che si voglia una destinazione a poca distanza dalla città o una meta più lontana.

Perdersi per i colli bolognesi e i sapori di Aurora Mazzucchelli

“Ma quanto è bello andare in giro per i colli bolognesi se hai una Vespa Special che ti toglie i problemi…” cantava un giovanissimo Cremonini, facendoci ballare all’impazzata. E’ proprio tra quei colli bolognesi che si trova il primo indirizzo che vi consiglio, per l’esattezza a Sasso Marconi nel regno della chef Aurora Mazzucchelli e del fratello Massimo. Una cucina piena di emozioni, premiata più e più volte e insignita da tempo della prestigiosa stella Michelin. Il Ristorante Marconi propone per San Valentino tr le tante proposte un insalata di granchio, salsa di anacardi e uovo, il risotto con mosaico di pesci crudi e polvere di alghe, l’ Uovo al risveglio (uovo 63°, salsa bacon e orzo croccante) e un Cremoso di limone e abete rosso, latte di cocco e capperi. Una deliziosa scusa per fuggire dalla città e perdersi in quei colli bolognesi e nei sapori pieni di amore per il buon cibo e la terra creati da una grande chef della cucina italiana.

Romantica Firenze


E’ uno degli hotel più belli di tutta Italia grazie ai suoi giardini, ai suoi spazi pieni di storia e ad un’eleganza senza tempo che pervade ogni cosa. Il Four Seasons di Firenze è uno di quei luoghi di cui ci si innamora a prima vista e che, una volta vissuti, ci si porta per sempre nel cuore.
Cosa ci può essere allora di più romantico di un soggiorno in una delle meravigliose suite affacciate sul parco, di un pomeriggio trascorso a rilassarsi nella spa dell’hotel o di una cena al Ristorante Palagio tra le coccole e le sorprese dell’Executive Chef Vito Mollica? Lo chef propone Catalana invernale di astice profumata al bergamotto, Scampi arrostiti con passatina di ribollita e guanciale iberico e Risotto cacio e tartufo nero con crema di carciofi (solo per citarne alcuni). Lasciatevi conquistare dalla cucina indimenticabile dello chef Mollica e, se il tempo lo permette, rilassatevi con una passeggiata sotto le stelle nel parco dell’ hotel tra opere d’arte e angoli suggestivi.

Hotel de la Ville: week end d’amore alle porte di Milano


Una cena romantica? Meravigliosa. Ma perché non concedersi una vera e propria coccola ritagliandosi un vero e proprio week end d’amore? Oltre a conquistare l’amata, farete un dono anche a voi stessi. Non serve tuttavia andare lontani perché spesso le cose più belle sono quelle a portata di mano. Come l’Hotel de la Ville, situato a Monza proprio di fronte alla Villa Reale. Un luogo pieno di charme grazie ad uno stile elegante, sofisticato e di grande classe. Il pacchetto pensato in occasione di San Valentino comprende un pernottamento in camera deluxe con ricca colazione a buffet e il Menu di San Valentino nel ristorante gourmet Derby Grill.

Lo chef Fabio Silva vi stupirà con la sua cucina ricercata, raffinata e genuina in un susseguirsi di proposte deliziose: dagli Spaghetti di patate e scaglie di Bitto, uovo di quaglia e brodo di funghi freschi, alla Fregola mantecata con gamberi rossi di Mazzara del Vallo, vongole veraci e bottarga di muggine, fino al Cuore di filetto di manzo al fegato grasso d’anatra e tartufo nero Salsa al Porto ridotto. Un piacere per il palato che culminerà in un momento di estremo relax in una delle meravigliose camere dell’hotel.

A San Valentino celebrate l’amore all’Albereta Resort

L’Albereta Relais & Chateaux – Erbusco


E’ uno dei più suggestivi relais d’Italia e la sua posizione nel cuore della Franciacorta ne è la cornice ideale di soggiorni unici. Tra le dolci colline dei vigneti e una natura che rilassa e scalda il cuore, L’Albereta è il luogo ideale per vivere (ogni giorno dell’anno e non solo a San Valentino) un’esperienza indimenticabile. Qui l’ospitalità è arte e così un soggiorno diventa un ricordo per sempre.
Per il 14 febbraio il relais propone un soggiorno con colazione in camera, aperitivo presso il Vista Lago Bistrot brindando con un buonissimo Contadi Castaldi Rosè, una romantica cena con vini in abbinamento, un massaggio di corpo di 50 minuti e l’accesso libero alla zona Aqua- Fitness de L’Espace Chenot Health Wellness Spa.

Tutto il fascino del Lago a Il Porticciolo di Laveno


Dai finestroni de Il Porticciolo si gode un magnifico colpo d’occhio sul lago che spazia da Verbania alle colline, sino ad arrivare alle cime del Monte Rosa, che appaiono e scompaiono fra le nuvole, come in un sogno. Un panorama che conquista e appaga l’anima, oltre che gli occhi. Ampie vetrate, terrazze, pontile d’attracco e una cucina di lago che conquista grazie alla bravura dello chef Riccardo Bassetti, che in occasione della festa degli innamorati propone all’interno del menù un Toast di storione con cavolfiore e caviale Calvisius, Riso mantecato con fondo di cottura alla diavola e pane abbrustolito e infine una Madeleine all’olio d’oliva e limone. Una vera e propria coccola dei sensi!

Venezia è sempre una buona idea


Non c’è periodo all’anno in cui non valga la pena soggiornarvi, ma a San Valentino per una coppia di innamorati Venezia regala scorci e atmosfere da sogno. Per rendere il tutto davvero magico serve scegliere la cornice perfetta e per me non c’è scelta migliore del Sina Centurion Palace, un gioiello sulle rive del Canal Grande, nel sestiere Dorsoduro. E’ l’affaccio proprio su una delle Meraviglie del Mondo più fotografate e ammirate fa di questo hotel una tappa obbligata per chiunque desideri un soggiorno nel cuore di Venezia, in uno dei Palazzi storici in Laguna, dove charme, storia ed eleganza sin fondono insieme. Ma anche il palato qui assapora i piaceri di una cucina originale, briosa e sorprendente. Per San Valentino l‘Antinoo, il ristorante all’interno dell’hotel, propone Capasanta con spuma di cavolo nero, arancia e gocce di acciughe del Cantabrico, Tagliolini al limone con astice e caviale keta e il Fondente di Cupido. Un nome per il dolche che è una promessa d’amore!

San Valentino vista mare alla A Spurcacciuna

E’ un’ostrica alla brace quella che apre il menù per San Valentino di uno dei ristoranti della riviera ligure più meritevoli e di talento. A Savona infatti l’A Spurcacciuna è sinonimo di una cucina che regala esperienze uniche, frutto delle sapienti intuizioni di uno chef tra i migliori in Italia, il giovane Simone Perata, che dopo aver girato il mondo ha fatto di questo luogo il suo regno a pochi passi (letteralmente) dal mare.
Chiunque arrivi qui e sieda alla sua tavola rimane conquistato dai giochi di sapori, che affondano le radici nella tradizione ligure in una profondissima ricerca di materie prime eccellenti e genuine, ma che guarda al variegato mondo di sapori che lo chef ha ben conosciuto nei suoi viaggi e nelle sue passate esperienze.


Lasciatevi emozionare allora dalla Millefoglie di foie gras, tonno rosso, alga nori, daikon marinato e sumiso, dagli Gnocchi di patata quaranatina alla piastra ripieni di «ciupin», dal Risotto Acquerello con carciofi, novellame e agrumi fino ad arrivare al Cremoso all’olio extravergine taggiasco, carciofi e limone. Per vivere un’esperienza ancora più unica lasciatevi guidare dal sommelier Michelangelo, competente, piacevolissimo e signore della sorprendente cantina.

Palazzo di Varignana: una location sorprendente tra natura e relax


Palazzo di Varignana Resort & SPA è un luogo incantato! Si tratta di un’ elegante e prestigiosa struttura adagiata nello scenario della campagna emiliana. Una villa del ‘700, restituita al suo originario splendore, che al suo interno propone esperienze per qualunque ospite vi soggiorni: dal relax più completo della grande Spa di oltre 3500 mq al grande giardino ornamentale, fiore all’occhiello di una struttura immersa nella natura. Le proposte gourmet del ristorante Il Palazzo sono originali, frutto di una accurata e sapiente interpretazione della tradizione della cucina creativa e del territorio. Ecco qui il menù per San Valentino.

S. Valentino, gli chef omaggiano l’amore: dal social table di Cracco a Lilli e il Vagabondo in chiave orientale

Manca una settimana a San Valentino e mai come quest’anno gli chef hanno deciso di festeggiare l’amore, interpretando menù a tema per gli innamorati di tutta Italia. Mai cena sarà più galeotta infatti di quelle proposte per la sera del 14 febbraio da chef stellati e talenti del mondo gourmet italiano. Ce n’è per tutti i gusti (e anche le tasche), ma di certo non sarà un San Valentino come un altro. Riusciranno infatti questi chef a mettere in secondo piano rose, profumi e regali. Del resto cosa c’è di meglio di una cena a lume di candela con ottimo cibo e una bottiglia di vino ad accompagnarlo? E poi se anche lo chef ha il cuore tenero l’emozione è garantita.
Scopriamo insieme allora le proposte più interessanti.

San Valentino sì ma social da Carlo Cracco

Fuori dal comune, giovane e conviviale la proposta pensata dallo chef Carlo Cracco per la sera di San Valentino. Sì perché a dispetto della classica cena a lume di candela lo chef ha pensato di aprire le porte della Sala Mengoni, la meravigliosa sala dedicata agli eventi all’ultimo piano del suo ristorante in Galleria. Proprio lì, dove qualche settimana fa lo chef ha festeggiato il primo anniversario di matrimonio al fianco della sua dolce metà, Rosa Fanti, sarà infatti possibile brindare all’amore. Lui, che in occasione di quella serata aveva sfoggiato un maglione di Alberta Ferretti con la scritta Ti amo, dichiarando così tutto il suo amore per la moglie, ha pensato ad un San Valentino moderno, attuale, controcorrente. E’ infatti una serata riservata agli under 35 con una social dinner come piace ai giovani di oggi, meno tradizionalisti rispetto al più classico dei festeggiamenti. Il menù prevede un aperitivo di benvenuto seguito da Tuorlo fritto con capesante, crema di zucca, arancia bruciata e spinaci; Ravioli all’astice, fondo di crostacei, puntarelle e olive e Carrè di vitello in sfoglia con salsa di mela rossa e zenzero. A conclusione della serata il dolce di San Valentino e, sono certa, un selfie al balconcino della Sala che dà sulla Galleria. Non sarà quello di Giulietta, ma di certo è il più instagrammato di questi tempi.

Per i più tradizionalisti è comunque proposto un menù dedicato e molto interessante all’interno del ristorante al piano inferiore. Continua a leggere

Week end romantico a Venezia, meglio ancora se a Carnevale

Poche esperienze sono uniche come un viaggio a Venezia: la Laguna, gli scorci nascosti che solo passeggiando tra le calli si scoprono lasciando a bocca aperta, le antiche botteghe, il romanticismo delle gondole, la maestosità di Piazza San Marco… C’è qualcosa però di ancora più speciale in Venezia ed è viverla nei giorni di festa del Carnevale. Per rendersene conto non basterà guardare qualche filmato in tv o qualche fotografia alle tante maschere che la animano. Per capire il Carnevale di Venezia è necessario viverlo. In prima persona, mettendoci la faccia, pardon la maschera.
Solo osservando questa straordinaria città, i suoi abitanti, le sue tradizioni e le sue atmosfere attraverso le fessure di una maschera si percepirà la magia. Non vi è nulla di simile al mondo ed è per questo che da ogni parte del globo arrivano qui in Laguna ogni anno turisti incuriositi e pronti a lasciarsi trasportare dalla festa, dai travestimenti, dalla storia.

A Venezia infatti il Carnevale è un salto nel passato, nelle usanze e nei costumi che di generazione in generazione i veneziani (non tutti ahimè) preservano con amore, dedizione e cura.  Il Carnevale di Venezia dovrebbe essere considerato Patrimonio Culturale dell’Umanità, proprio come la sua città.
Come capire quello di cui vi sto parlando? Andando a Venezia.
Ecco quindi alcuni consigli su come immergervi in quella che senz’altro sarà un’esperienza unica, il cui ricordo rimarrà nei vostri cuori per sempre. E poi manca una settimana alla festa degli innamorati e quindi perché non unire entrambe le occasioni per trascorrere un week end magico? Continua a leggere

San Valentino si avvicina: Emma come Cupido per i cioccolatini degli innamorati


Manca poco meno di un mese al giorno di San Valentino e gli innamorati di tutto il mondo sono pronti a festeggiarlo chi con cene romantiche, regali speciali e chi con i gesti più tradizionali, come una scatola di cioccolatini.
Per noi quelli che più rappresentano lo spirito del 14 febbraio sono senz’altro i famosi Baci di cioccolato che al loro interno contengono frasi d’amore di grandi poeti o scrittori.
Da qualche anno però l’azienda per stare al passo con i tempi ha scelto dei moderni testimoni dell’amore, preferendo i più contemporanei Tiziano Ferro, Fedez e Laura Pausini. I cantanti amati dai giovani e non solo, quelli che meglio testimoniano l’amore al giorno d’oggi con canzoni che ovviamente sono sulla bocca di tutti.
Quest’anno per festeggiare San Valentino Perugina ha scelto Emma Marrone.

La cantante che ha fatto emozionare con le sue “Amami”, “Calore”, “Resta ancora un po’” attinge proprio dalle sue canzoni più famose per firmare le 33 frasi che saranno custodite all’interno dei Baci nell’edizione speciale Autografi d’Amore.

Protagonista dei bigliettini, che da sempre ognuno di noi aspetta di leggere con curiosità prima di addentare il dolce cioccolato, sarà anche l’ultimo singolo di Emma, “L’isola”.

“Amami come la terra, la pioggia, l’estate” è la frase manifesto dell’intero progetto che diventa la dichiarazione d’amore più intensa, diretta e romantica che ogni innamorato d’Italia potrà condividere.

«La musica e l’amore sono per me le cose più importanti in assoluto, due cose per cui vale la pena vivere e lottare – racconta Emma Marrone Essere ambasciatrice dell’amore e firmare i bigliettini dei mitici Baci è un onore oltre che un infinito piacere. È bello condividere il mio viaggio in questa maniera speciale; è bello poter essere la dedica di qualcuno che ha deciso di dichiarare il proprio amore o lo sta confermando ancora una volta. E non ci sono solo le mie canzoni dentro; sulla confezione c’è anche il mio bacio: ho voluto dedicarlo a tutti gli innamorati, e a tutti gli innamorati della vita e della musica come me»

Come nelle più belle lettere d’amore che si rispettino, il bacio stampato con le proprie labbra sulla carta è la firma del proprio sentimento. Autografi d’Amore di Emma racchiude tutto questo: l’amore, la passione, la musica in una chiave rock e intensa.
E ricordatevi che oltre a quelli dolci non c’è nulla più di un bacio vero a testimoniare l’amore tra due persone.

A Lourdes San Valentino è per tutti, anche per le coppie gay

Un dépliant che recita: “Un week-end per le coppie. Venite a Lourdes per dirvi: ti amo“.
Niente di strano se non fosse che l’invito sia per uno dei luoghi sacri per eccellenza, simbolo della fede cristiana.
A distribuirlo nelle scorse settimane la diocesi di Tarbes e Lourdes. Sul foglio campeggia l’immagine di un uomo e di una donna, con una sorta di Cupido al loro fianco.
A suscitare qualche polemiche già di per sé poteva essere l’uso da parte della Chiesa di una festività di tipo commerciale, come quella degli innamorati che si festeggia ogni anno il 14 febbraio.
In realtà a far scalpore è però il fatto che a Lourdes siano invitate oltre tutte le coppie, ma proprio tutte, anche quelle gay.
Sabato e domenica infatti al famoso santuario sono attesi migliaia e migliaia di innamorati. Tra loro anche coppie omosessuali, come specificato da Thierry Castillo: “L’appello è indirizzato a tutte le coppie: sposate, non sposate, omosessuali e così via”, precisando che tuttavia“non sarà impartita una benedizione”.

Un grande segno di apertura insomma che parte proprio da uno dei luoghi simbolo della fede cristiana.
Il rettore del santuario, Padre André Cabes, rettore del santuario, ha infatti lui stesso parlato di apertura: “Il miracolo di Lourdes è quello di un incontro, di Bernadette Soubirous con la Vergine: in questo senso vogliamo celebrare ogni tipo di incontro”. Continua a leggere

A San Valentino baciami ancora… davanti agli squali!


Si avvicina la festa degli innamorati e sono tante le proposte per una serata indimenticabile. Per chi ama il mare e vuole qualcosa con un brivido in più la soluzione migliore è però rappresentata da un week end a Genova, come quello proposto dalla suggestiva Abbadia San Giorgio a Moneglia. Un fine settimana da passare in compagnia della persona amata e… degli squali! Continua a leggere